Perugia - Cesena 0-1| Vittoria meritata, ma un solo gol sta stretto

01.03.2021 19:00 di Giorgia Foschi   Vedi letture
Fonte: in collaborazione con Zena Foschini
© foto di Andrea Vegliò
Perugia - Cesena 0-1| Vittoria meritata, ma un solo gol sta stretto

SERIE B femminile 
17° giornata

Perugia.       0
Cesena        1 (34' Papaleo) 

Perugia: Bayol, Accettoni (69’ Galassi), Bortolato (84’ Dominici), Piselli (84’ Libera), Di Fiore, Timo, De Monaco, Mazzini, Benoist (67’ Orsi), Lucy, Gwiazdowska
A disp: Viola, Galassi, Annibaldi, Urso, Cerasa
All: Mancini

Cesena: Pignagnoli; Casadei, Carlini, Cuciniello, Georgiou, Del Francia (69’ Montes de Oca), Simei (72’ Gallina), Zani (69’Costi), Papeleo (85’ Pavana), Petralia (72’ Paolini), Porcarelli
A disp: Pacini,  Bizzocchi
All: Rossi

Arbitro: Bonci di Pesaro
Assistenti: Marini di Fermo e Galieni di Ascoli Piceno

Ammonizioni: 83’ Carlini [C]


Prima di cominciare il racconto della partita ci teniamo a ringraziare il Cesena femminile per averci dato l'opportunità di vivere questa trasferta in prima linea insieme a loro. È stato bello conoscere la squadra e poter scoprire l'organizzazione che c'è dietro una partita.
 

Gara che si prospettava semplice vista la differenza in classifica: il Perugia ultimo con soli 5 punti conquistati fatica a rimettersi in sesto, il Cesena invece aveva bisogno di portare a casa  tre punti per restare nel gruppo di testa. La classifica, complice un campionato particolarmente equilibrato, vede 9 squadre in soli 11 punti.

Primo tempo
La partita si apre con un Cesena forte e deciso, già al 1’ le ragazze bianconere guadagnano un calcio d’angolo pericoloso: batte Del Francia rasoterra per Georgiou, che da ottima posizione calcia ma il pallone è alto sopra la traversa. Il gioco continua passando sempre dai piedi di Papaleo - Petralia - Porcarelli e proprio dalle ultime due nasce la prima vera occasione del Cesena: al 17’ il capitano bianconero crossa in area, il portiere Bayol smanaccia regalando il pallone a Porcarelli che colpisce di testa ma non insacca, complice un’ottima difesa sulla linea della porta. Subito dopo è Papaleo a saltare le avversarie e mettere a sedere Accettoni a fondo campo, ma il tiro non è preciso e finisce tra le braccia del portiere. 
La scìa di giocate positive prosegue con la punizione di Georgiou sulla tre quarti: il colpo di testa di Cuciniello questa volta non la premia, troppo centrale per impensierire il portiere biancorosso (Cuciniello ha segnato di testa il gol vittoria nella scorsa partita contro il Chievo Verona, ndr). Al 34’ la partita finalmente si sblocca: Cuciniello lancia in avanti, Bayol sbaglia completamente l’uscita lasciando Papaleo libera di colpire e segnare a porta vuota il suo primo gol in maglia bianconera. 
Un Perugia meno timido si affaccia in avanti attorno al 40’ con un serie di punizioni della numero 10 Timo che il Cesena è costretto a spazzare via in fretta, a volte in maniera superficiale. 


Secondo tempo
Il secondo tempo riprende sulla linea di quanto visto nel primo: il Cesena tiene il pallino del gioco, cercando di impostare e subire il meno possibile. 
Al 3’ un altro colpo di testa di Cuciniello da calcio d’angolo fa sperare nel secondo gol, ma il pallone termina fuori di un metro dal secondo palo. Dopo due minuti Papaleo si ritrova a tu-per-tu con il portiere, pronta per segnare: a rovinarle la festa è l’assistente che segnala la posizione di fuorigioco (davvero dubbiosa, ndr). Il lavoro delle attaccanti bianconere non si ferma, cercando sempre di sfondare la difesa avversaria: al 16’ è Porcarelli a colpire palla in area, che finisce di poco alla sinistra del portiere. 
Il cambio di Costi per Zani dà una scossa al Cesena: la numero 9 fa subito vedere che ha voglia di segnare provandoci più volte, anche in rovesciata.  Al 28’ Casadei viene messa giù per fallo al limite dell’area: batte Georgiou direttamente in porta con un bellissimo tiro a giro che colpisce la traversa. 
Intorno alla mezz'ora del secondo tempo, proprio come nel primo, il Perugia prende coraggio e - complice un Cesena disordinato - riesce a guadagnarsi un paio di punizioni interessanti. Per fortuna in entrambi i tiri, rispettivamente di Orsi (subentrata al 67’ per Benoist, ndr) e Timo, la difesa nostrana spazza via. 
I minuti finali non cambiano l’esito della partita garantendo 3 ottimi punti alle bianconere. Da segnalare l’esordio in campionato di Paolini (72’ per Petralia, ndr): la numero 24 si fa notare per un bella azione personale in cui prende palla nella metà campo bianconera, salta un’avversaria e con buona corsa raggiunge la trequarti servendo sulla fascia Papaleo, che mette un cross al centro deviato in angolo dal portiere.

Partita ideale per provare nuovi schemi e giocatrici che di solito hanno poco spazio. Anche in questi 90’ il Cesena ha dimostrato di essere una delle migliori difese del campionato, manifestando però la difficoltà a essere ciniche e realizzatrici negli ultimi metri. 
Appuntamento alla prossima partita di Campionato di Serie B in casa: domenica 6 marzo Cesena - Pontedera.