Le pagelle di Cesena-Pistoiese | Poco più che un’amichevole (ma va bene così)

I bianconeri hanno vita facile su una Pistoiese quanto mai arrendevole.
22.08.2021 22:55 di Bruno Rosati   vedi letture
Le pagelle di Cesena-Pistoiese | Poco più che un’amichevole (ma va bene così)
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it

Nardi 6,5 Decisiva la sua deviazione felina sul colpo ravvicinato ad inizio ripresa che avrebbe potuto riaprire la gara.

Candela 6 Attento dietro, si ha l’impressione che non affondi quanto potrebbe.

Gonnelli 6 La sua presenza viene rilevata più per i continui urli a compagni (e avversari) che per altro. Gli olandesini non gli creano problemi.

Ciofi 6 Serata pressoché inoperosa. Però, non appena viene sostituito, il Cesena prende gol. Insostituibile. (Dal 71' Mulè S.V.)

Adamoli 6,5 Malgrado l’assist in avvio, nella prima frazione gioca piuttosto contratto. Nella ripresa invece sì che lascia andare la gamba.

Ilari 6,5 Una sorta di atipico regista sull’esterno. I suoi traversoni creano sempre scompiglio. (Dal 71' Nannelli S.V.)

Ardizzone 7 La Pistoiese gli concede spazio e lui si dà alla pazza gioia. Fulcro del gioco bianconero, entra in ogni azione pericolosa.

Brambilla 6 Molto intraprendente nei contrasti e nel proporsi con costanti inserimenti; timidino con il pallone tra i piedi (Dal 78'  Berti S.V.)

Zecca 6,5 Il solito Zecca sornione. Impercettibile per lunghi sprazi dell’incontro, quando allarga la falcata non ce n’è per nessuno. Agevolato dal partire qualche metro più indietro rispetto allo scorso anno.

Caturano 6,5 Dopo un campionato come quello precedente, in questa stagione gli si chiede solo una cosa: il gol. Oggi timbra il cartellino. (Dal 89' Shpendi S.V.)

Bortolussi 7 Non restano nuovi aggettivi per lui: giocatore fantastico, si prodiga a tutto campo, fa da collante tra i reparti e non perde il fiuto del gol. (Dal 71' Tonin S.V.)

All. Viali 6,5 Sovente dipinto come aziendalista, con la sua conferma in panchina (meno scontata di quanto sia stato fatto sembrare) è riuscito a mettere qualche punto fermo. Come l’epurazione di alcuni animi bellicosi insorti dopo il lacerante Cesena-Matelica ai play-off. Oggi non ne sbaglia una, speriamo prosegua così. L’uomo al centro del villaggio.

Cesena FC 6,5 Impegno poco probante per capire quale sia il livello di questo organico. Il mercato sin qui condotto non è che faccia impazzire di gioia? Siate voi lettori a decidere. Sappiate soltanto che la ragione di una compravendita a rilento non è riconducibile soltanto alla trattativa per il passaggio di proprietà della società. L’eliminazione prematura ai play-off ha lasciato profondi strascichi e pesa ancora come un macigno. Guai a pensare che tutto sia già archiviato…