IL PAGELLONE DI NATALE Promossi, bocciati e rimandati. A Cesena

Shpendi (10 gol in 15 gare: su di lui c’è già la Samp) e Adamo (il re degli assist) si meritano un 8. Voti alti (pure) per Pieraccini, Prestia, De Rose, Toscano e Artico. Flop Chiarello.
25.12.2023 11:00 di Flavio Bertozzi   vedi letture
IL PAGELLONE DI NATALE Promossi, bocciati e rimandati. A Cesena

Cosa c’è quest’anno sotto l’Albero? Una vacanza in Giappone. Due biglietti per il concerto di Gazzelle. Una scatola di Babbi. Un libro giallo. Un paio di – sigh – pantofole della De Fonseca. E pure – altro sigh – il solito pagellone di Natale di Flavio Bertozzi. Proprio così: le prime 19 giornate della stagione bianconera 2023-24 condensate in un unico articolo. Signore e signori, allacciate le cinture. Si parte…


PISSERI 6,5 – Qualche uscita a vuoto. Ma anche una vagonata di esperienza e una manciata di parate decisive. Per lui diversi clean sheet. A Pescara la sua giornata migliore.

CIOFI 7 – Stava confezionando l’ennesima stagione positiva, l’unico superstite bianconero di Giulianova 2019. Poi però, un’ernia addominale vigliacca, l’ha costretto ai box. Tornerà ad inizio febbraio. Forse…

PIERACCINI 7,5 – Ha soltanto 19 anni. Ma gioca già da difensore navigato. Lo stop di Ciofi l’ha lanciato in orbita. Per lui anche 2 gol pesanti segnati sotto la Mare contro Lucchese e Juve Baby. Un predestinato.

PRESTIA 7,5 – Non ha saltato ancora un solo minuto di gioco, l’ex Alessandria. Con lui, là dietro, non si passa. Giocatore fondamentale per questo Cavalluccio. FONDAMENTALE.

SILVESTRI 7 – Altro difensore che non tradisce (quasi) mai. Nel girone di andata ha anche segnato 3 gol. Altra colonna portante della Toscano-band.

PIEROZZI 5,5 – Per l’esterno toscano, in riva al Savio, qualche buon sussulto (in gol con la Vis Pesaro) ma anche qualche incidente di percorso (contro la Torres ha toppato di brutto). Rimandato.

DONNARUMMA 7 – Cinque (facciamo pure sei) spanne sopra il suo predecessore Calderoni. Per l’ex Cittadella diverse prove da applausi e pure 3 gol (con 5 assist) all’attivo.

DAVID 6 – Altro classe 2004 di casa Cesena che promette bene. Per lui ampi margini di crescita, soprattutto in fase difensiva. Ma la stoffa c’è. Eccome se c’è.

ADAMO 8 – Diciotto partite giocate. Due gol (pesantissimo quello rifilato al Gubbio). E ben 11 assist. UNDICI. Prima parte di stagione da incorniciare. E non è mica finita qui…

BERTI 7 – Il Talento di Calisese, nel girone d’andata, si è meritato tanti applausi. Riuscendo pure a bollare contro Rimini e Perugia. Avrebbe meritato (ancora) più spazio. PS: mi sa che a Firenze non hanno capito un cazzo…

BUMBU 5,5 – Appena sei apparizioni. Impreziosite da un gol segnato all’Arezzo. Un po’ pochino per colui che, secondo alcuni, sarebbe dovuto essere la rivelazione del Cavalluccio 2023/24.

CHIARELLO 5 – Il gol segnato alla Fermana avrebbe potuto salutare la sua svolta. Invece è stato solo un fuoco di paglia. Da arresto il gol divorato a Chiavari. Bocciatissimo. Come da pronostico.

DE ROSE 7,5 – Ha 36 anni suonati. Eppure, il centrocampista di Cosenza, ha la vitalità di un ragazzino. Macinatore di chilometri. Uomo faro. Ripulitore di palloni. Allenatore in campo. Da clonare subito. SUBITO.

FRANCESCONI 7 – Altro giro, altro classe 2004 che vuole arrivare lontano. Lontanissimo. Partito a fari spenti, in breve tempo è diventato titolare inamovibile di questo Cesena.

SABER 6,5 – Ha alternato momenti di grande lucidità ad altri di eccessivo nervosismo. Accessoriato di un piede fatato, resta comunque un collezionista seriale di…gialli. A Perugia ha chiuso però l’anno col (doppio) botto.

VARONE 5,5 – Tutti, Toscano compreso, si aspettavano da lui qualcosa di più. Fisicamente spesso non al top. L’esplosione di Francesconi ha reso poi il suo bilancio di fine anno ancora più misero. Cercasi riscatto (nel girone di ritorno) disperatamente.

SHPENDI 8 – Dieci gol in quindici partite. C’è poco altro da dire: il gemello di Stiven, nonostante i suoi 20 anni, è una delle grandi certezze del Cesena. Girone d’andata da urlo. DA URLO. E la Sampdoria l’ha già messo nel mirino…

CORAZZA 6,5 – Ha iniziato la stagione alla grande (5 gol nelle prime 5 gare). Poi però, negli ultimi tre mesi, è riuscito – complice anche la maxi-squalifica rimediata a Gubbio – a bollare soltanto contro il Pineto.

OGUNSEYE 5,5 – Anche Robertone era partito forte: due gol nelle prime due uscite stagionali. Poi, per colpa (anche) di qualche acciacco muscolare, è presto finito su Chi l’ha visto? Rimandato pure lui. Rimandatissimo.

KARGBO 7 – Reduce da tre stagioni con pochissime luci e tantissime ombre, l’attaccante della Sierra Leone a Cesena ha (forse) trovato la chiave per il suo rilancio. Per lui 3 gol e 7 assist. Sorpresona.

TOSCANO 7,5 – L’esordio con l’Olbia è stato da film horror. Poi però, il Mimmo Bianconero, è riuscito a mettere via 18 risultati utili consecutivi (14 hurrà e 4 pari). Striscia da record, la sua. Il resto sono solo chiacchiere. CHIACCHIERE.

ARTICO 7,5 – È arrivato in riva al Savio sottovoce. Senza fare grossi proclami. I fatti, al momento, gli stanno dando pienamente ragione. La scorsa estate ha fatto un ottimo lavoro. E magari nel mercato di gennaio…


SIANO, COCCOLO, PITTI, PIACENTINI, NANNELLI, GIOVANNINI NG