Un Cesena felino e spietato annichilisce l’Hellas Verona

Le bianconere spediscono a dieci lunghezze il Verona ed agganciano il Parma. La vetta rimane sempre a tre punti di distanza.
30.01.2024 12:00 di Giordano Rosati   vedi letture
Un Cesena felino e spietato annichilisce l’Hellas Verona
© foto di foto Foschi

Nel quindicesimo turno di campionato di Serie B femminile il Cesena pone fine alle ultime speranze delle inseguitrici del quartetto in testa. La più vicina tra queste, l’Hellas Verona, viene infatti relegata con un sonoro 0-4 che non lascia spazio a nessuna interpretazione.
La gara si sblocca dopo solamente trentacinque secondi, con Tamborini che mette la ciliegina sulla torta ad un’azione magistrale della truppa di mister Conte. Passa un solo minuto e le gialloblù potrebbero trovare il pareggio, ma la punta delle padrone di casa manca l’impatto con la sfera da posizione ravvicinata.
Passato lo spauracchio inizia la sinfonia bianconera. Al sedicesimo Groff è bravissima ad intercettare un passaggio effettuato con troppa sufficienza a metà campo, verticalizza immediatamente con uno splendido filtrante per Nano la quale, a tu per tu con Shore, la punisce facendole passare la sfera in mezzo alle gambe. La stessa numero 3 sfiora la doppietta appena otto minuti più tardi, ma spedisce sulla traversa un bellissimo traversone di D’Auria. Anche Cuciniello e Risina vanno vicine al tris, ma l’estremo difensore nega ad entrambe la gioia del gol. L’appuntamento con lo 0-3, però, non si fa aspettare troppo: Tamborini porta a due i centri personali mandando in fondo al sacco una sponda di testa di Sechi.
Nella ripresa il Cavalluccio fa come il gatto con il topo. I tentativi di reazione delle scaligere vengono sempre fermati sul nascere dalla netta superiorità delle ospiti. Proprio come fanno i felini, solamente sul finale arriva il colpo del KO definitivo. Al quarantaseiesimo Calegari si invola in contropiede, serve Mak che si appoggia di prima su Jansen al limite dell’area. L’olandese inizialmente non controlla al meglio, ma fa poi partire uno stupendo arcobaleno che si insacca sotto la traversa degno dei migliori “cucchiai” di Francesco Totti. La sfida si conclude così per 0-4.
Con questa roboante vittoria il Cesena riesce ad agganciare il Parma, caduto per mano della Lazio. Le capitoline e la Ternana rimangono sempre a tre punti con tutto un girone a disposizione per cercare di colmare il divario. La partita di domenica prossima con le Ducali a Martorano si preannuncia caldissima. Vietato mancare!
Prossimo appuntamento: domenica 4 febbraio, ore 14:30, Cesena-Parma.

Hellas Verona 0
Cesena 4


HELLAS VERONA: Shore, Ledri, Lotti, Meneghini, Sardu, Peretti, Anghileri (29' st Mariani) Bursi (29' st Zanni), Rognoni, Requirez, Dallagiacoma (29' st Corsi). A disp.: Valzolgher, Veronese, Mancuso, Kiamou. All.: Pachera

CESENA: Serafino, Casadei, D’Auria, Groff, Cuciniello, Catelli, Risina (26' st Mak), Lonati (39' st' Milan), Tamborini (11' st Jansen), Nano (39' st Calegari), Sechi (26' st Lamti). A disp.: Marchetti, Belloli, Amaduzzi, Costa. All.: Conte

ARBITRO: Gianmarco Vailati di Crema. Assistenti: Andrea Mapelli di Treviglio e Simone Severini di Seregno

RETI: 1' pt, 45' pt Tamborini (C), 16' pt Nano (C), 46' st Jansen (C)

NOTE: Ammonite: Rognoni (HV); Lotti (HV)