Caturano menali tutti

11.10.2020 18:39 di Stefano Severi   Vedi letture
Caturano menali tutti

1. Di certe cose meglio non parlare. Non tanto perché ci piaccia nascondere la testa sotto la sabbia, quanto perché si tratta di evidenze talmente lapalissiane che anche il solo commento risulta superfluo.

2. Lasciamo stare Satalino e la sua giornata non proprio felicissima e lasciamo stare Agliardi a Lumezzane. 

3. Lasciamo stare la gestione dei calci piazzati e la difesa a zona: domani fior di tecnici e maestri commenteranno ciò che sarebbe stato da fare e ciò che invece non è stato ma tanto l’allenatore è Viali e tutto si esaurisce nel più classico onanismo.

4. Lasciamo stare le statistiche dei gol subiti in casa in questo campionato, dei giorni trascorsi dall’ultima vittoria tra le mura amiche e da una classifica che sembra già spingere il Cesena nella parte bassa.

5. Allora di cosa parliamo? Beh, visto che siete tutti (comprensibilmente) adirati, immagino vogliate partire con le critiche. A Viali, a Zebi e a Martini. Va bene, facciamolo. Viali ha palesi responsabilità nella preparazione dei duelli in mezzo al campo, Zebi oggi è responsabile per la pressione che inevitabilmente ricadrà addosso a Satalino (chi ha deciso di avere un under in porta? Dite ai suoi compagni di squadra di non prendersela con lui) e Martini, vabbeh… non ci ha comprato Alessio Cerci.

6. Tutto sbagliato e tutto da rifare? No, tutt’altro. Le lacune ci sono, evidenti, e appositamente ho evitato di parlarne nei primi punti. Ma al momento non sembrano essere endemiche alla rosa nel suo complesso (inesperienza a parte) e quindi di possibile risoluzione.

7. I due gol finali non devono infatti cancellare una partita gestita con il giusto piglio, senza timore reverenziale né paura di sbagliare. La palla non scotta ai piedi di questi ragazzi. Insomma il materiale a disposizione di Viali è buono e lo stesso tecnico sembra avere idee di gioco per nulla malvagie. 

8. Le punte per il momento stanno iniziando a rendere. Anche oggi due gol molto belli e un’intesa notevole che denota un ottimo affiatamento. E a centrocampo c’è sempre chi ha la voglia di metterci la gamba.

9. Insomma, pur nella sconfitta, questa squadra ha mostrato di non essere scarsa nel suo complesso. Immatura sì, ovvio. Bisognosa di tanto lavoro, in campo e sui banchi, a livello di tattica soprattutto. Ma non sembra il salto nel buio di un anno fa.

10. Disclaimer finale: è servita tanta e tanta pazienza per trovare spunti positivi dopo aver preso quattro gol in casa. Al triplice fischio sarei stato più propenso a comprare la maglia di Caturano prendere tutti a calci. Ma il campionato è lungo, la squadra e giovane e contestare già sul far dell’alba è da riminesi che hanno appena finito la stagione al mare e non sanno cosa fare fino alla prossima Pasqua.