Cesena - Tavagnacco 0-0| Partita difficile, vince l'equilibrio

29.03.2021 21:20 di Giorgia Foschi   Vedi letture
Fonte: in collaborazione con Zena Foschini
© foto di Andrea Vegliò
Cesena - Tavagnacco 0-0| Partita difficile, vince l'equilibrio

Serie B femminile 
20° giornata 

Cesena            0
Tavagnacco     0


Cesena: Pignagnoli, Casadei, Carlini, Pastore, Cuciniello (65’ Pavana), Del Francia (56’ Georgiou), Beleffi, Petralia (C) (56’ Simei), Montes De Oca (81’ Zani), Porcarelli, Papaleo
A disp: Siboni, Gallina, Bizzocchi
All: Rossi

Tavagnacco: Beretta, Donda, Martinelli, Veritti, Toomey, Caneo, Mariani (65’ Ferin), Zuliani, Milan, Kongouli (83’ st Gianesin), Abouziane (75’ st Liuzzi)
A disposizione: Fontana, Pozzecco, Dieude, Di Blas, Stella, Devoto
All: Orlando

Arbitro: Albano Davide di Venezia
Assistenti: Marchesin Marco di Rovigo e Callovi Alberto di San Donà di Piave

Ammonizioni: 84' Zuliani [T], 92' Gianesin [T]


Sei giornate alla fine del campionato, 18 punti in palio e una classifica che continua a sorridere alla squadra bianconera: Tavagnacco, Riozzese Como e Brescia, tre sfide cruciali, tre partite che possono tracciare una strada importante per il futuro.
Nella partita di ieri la formazione di casa è stata costretta al turnover causa infortuni: le assenze nelle 11 titolari di Tatiana Georgiou (subentrata al 55') e di Fabiana Costi si sono fatte sentire, soprattutto in fase d’impostazione. L’incontro è stato comunque molto combattuto: primo tempo vivace, mentre il secondo ha visto diversi errori in costruzione e un po' di nervosismo che non hanno giovato al risultato, rimasto fermo sullo 0-0. 

Primo Tempo
Entrambe le formazioni si dimostrano subito propositive: al 5’ Casadei salva in scivolata un bella incursione di Abouziane, mettendo in calcio d’angolo. Batte Donda al centro dell’area, libera di testa Pastore che innesca Porcarelli: l’attaccante bianconera porta palla sulla fascia superando Toomey e Mariani, cerca con un filtrante Papaleo che - completamente libera in area - calcia debolmente e il portiere para senza nessuna fatica.
Quattro minuti più tardi ci riprovano le ragazze bianconere: Del Francia serve in profondità Porcarelli sulla fascia destra, l'attaccante cesenate crossa al centro per Beleffi che colpisce di testa ma è brava il capitano gialloblù Veritti a deviare la sfera.
Il Tavagnacco risponde con il duo Zuliani - Milan: la numero 14 dopo una bella discesa sulla fascia effettua un ottimo cross rasoterra, Milan arriva per prima sul pallone ma il suo tiro finisce a lato. Intorno al 17’ la squadra ospite prova ad approfittare di un calcio di punizione ma è brava Pignagnoli a uscire e a mettere in sicurezza la propria area.
Intorno alla mezz’ora un’occasione per parte: prima il Cesena con Beleffi che con passaggio no-look prova a servire dentro l’area Porcarelli ma l’attaccante non ci arriva per un soffio. Il Tavagnacco invece costruisce la sua occasione da un calcio d’angolo - deviazione di Pignagnoli su punizione battuta da Kongouli -  battuto da Zuliani: Donda appostata sul primo palo prova la magia di tacco ma Montes de Oca le nega la gioia del gol con un ottimo intervento in copertura.
Prima dell’intervallo è ancora la squadra ospite a rendersi pericolosa riuscendo ad andare al tiro con Zuliani, Abouziane e Donda, le quali mancano però di precisione, lasciando immutato il risultato.

Secondo Tempo
Dopo un primo tempo giocato ad alti ritmi, nella ripresa il gioco vive di fiammate ed entrambe le squadre risultano più nervose.
È il Cesena a farsi vedere subito in avanti con un calcio d'angolo conquistato da Porcarelli, dopo un'ottima discesa palla al piede. Al 58’ da un calcio da fermo battuto da Georgiou nasce una situazione pericolosa: traiettoria alta sul secondo palo, il portiere esce ma non trattiene; le attaccanti bianconere non ci arrivano per poco ed è brava la difesa friulana a spazzare via il pallone. Al 65' chiara occasione da gol per il Tavagnacco con Milan che dalla fascia destra crossa verso il centro dell'area, Pignagnoli esce dai pali ma Caneo è brava a sfiorare il pallone che supera il portiere bianconero: esultanza stoppata da Cuciniello che salva sulla linea. 
La partita continua senza particolari pericoli: gioco spezzettato da diversi falli e qualche disattenzione di troppo in fase di costruzione. L'occasione più importante arriva al 90' ed è del Cavalluccio: Papaleo scende lungo la fascia sinistra, arriva sul fondo e mette un cross al centro che viene sfiorato dal portiere e finisce addosso a Veritti, che colpisce anche di mano. Proteste vigorose da parte sia delle giocatrici sia della tribuna: l’arbitro avrebbe potuto concedere rigore dato che, se non avesse colpito la mano della numero 5, il pallone sarebbe arrivato sui piedi di Zani, che si trovava alla linea di porta.

Un punto per uno e secondo posto confermato a pari merito proprio con le friulane (le quali hanno due partite da recuperare) e Lazio (una partita in meno). Nonostante gli infortuni e la panchina corta, il Cesena ha giocato una buona partita e ha saputo difendersi con ordine quando ce n'era bisogno; l’attacco invece si è visto carente sotto il punto di vista delle conclusioni in porta, anche se il lavoro delle due punte è stato lodevole come sempre. Unico appunto: forse a volte bisognerebbe avere più coraggio e tentare anche qualche tiro da fuori.

Prossimo appuntamento: Domenica 11 Aprile Riozzese Como - Cesena.