Le pagelle di Padova-Cesena | “Un uomo è vecchio solo quando i suoi rimpianti superano i suoi sogni”

Nessun rammarico per le occasioni sciupate. Questo Cesena è cresciuto e può puntare ancora più in alto.
28.02.2021 20:10 di Bruno Rosati   vedi letture
Le pagelle di Padova-Cesena | “Un uomo è vecchio solo quando i suoi rimpianti superano i suoi sogni”
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it

Nardi 7 Se al secondo minuto non avesse fatto quella parata sul colpo ravvicinato di Curcio staremmo parlando di tutt’altra partita. Non si annoverano ulteriori interventi di importanza sostanziale, in compenso pilota la linea di difesa con autorevolezza.

Zappella 6,5 Jelenic viene schermato a dovere, dà vita a un bel duello con Curcio. Non sempre perfetto ma non soccombe. (Dal 59' Favale 5,5 Un suo buco splanca le porte a Santini a un quarto d’ora dal termine. Ma il vero peccato è il pallone calciato alto a tu per tu con Vannucchi.)

Ricci 7 Quasi ci rimette una tibia sulla potente bordata di Saber in avvio. Impacchetta Nicastro e lo lascia a bocca asciutta.

Ciofi 7,5 Spaesato nei primi minuti dove si perde Chiricò, lasciandolo solo davanti a Nardi. Si riscatta di lì in avanti chiudendo ogni singolo pertugio. Francobolla Santini e i suoi raddoppi in aiuto del terzino sono una costante.

Longo 6,5 Chiricò lo sorprende due volte nei cinque minuti iniziali. Dopodiché gli prende le misure e spegne tutte le inventive di colui che al momento è l’esterno più in forma del campionato, con la preziosa collaborazione dei compagni.

Collocolo 6,5 Ci si aspettava potesse soffrire la maggior qualità che il Padova vanta tra le fila del proprio centrocampo. Invece se la gioca senza alcun timore reverenziale.

Di Gennaro 7 Assieme a Nardi, prende per mano il Cesena e lo accompagna lontano dalle acque agitate. Rasserena i compagni facendosi sempre trovare per l’appoggio, impossibile portargli via il pallone dai piedi. (Dal 59' Petermann 6 Qualche bella battuta dei calci da fermo ma anche troppa leggerezza nell’andare a contrasto. Se vuole contendere il posto a Di Gennaro deve dare di più.)

Steffè 6,5 Fa valere tutta la sua nomea di grande recuperatore di palloni. Bravo anche nell’impostare le ripartenze. (Dall’85' Ardizzone S.V.)

Zecca 6 Sempre pronto a ripiegare in aiuto di difesa e centrocampo. Si mette in mostra con sontuosi duetti di prima assieme a Bortolussi, ha il demerito di mandare fuori il pallone, solo davanti a Vannucchi. (Dall’85' Maddaloni S.V.)

Bortolussi 6 Oggi non arrivano assist, un solo cross che spedisce alto di testa. Si mette al servizio dei compagni aprendo spazi per gli inserimenti sulle fasce.

Russini 6,5 È ovunque. Primo portatore del pressing avanzato, quando la sfera non arriva se la va a prendere e accende il suo sprint. (Dal 72' Sorrentino 6 Grande sacrificio sin dal suo ingresso in campo. Offre a Favale un pallone limpido che è solo da spedire in rete, invece…)

mister Viali 7 Tolti i primi dieci minuti, il suo Cesena va in casa della capolista a fare la partita. Oltre alla supremazia in mezzo al campo, a sorprendere è l’impenetrabilità sui calci piazzati a sfavore. Sì, rispetto all’andata la sua è proprio un’altra squadra.

Cesena FC 6,5 Si torna a casa assaporando un retrogusto amaro per due punti lasciati per strada. In termini di classifica invece il pareggio è più utile al Cesena che al Padova. Ora viene il bello…