GLI INVISIBILI Quando Cesena ha fatto rima con… Chi l’ha visto?

La storia bianconera è piena di giocatori (o pseudo-giocatori) che in riva al Savio non hanno raccolto una sola presenza. E così rispuntano fuori (anche) Varano, Tibor Cica e Cristea…
05.04.2020 11:30 di Flavio Bertozzi   Vedi letture
West Astuti
West Astuti

CESENA – Ogni tanto li trovi nelle foto d’archivio. Magari nel bel mezzo di una festa promozione. Magari abbracciati al big di turno. Magari a torso nudo. Magari col tatuaggio maori in bella mostra. Il problema è che, questa gente, negli almanacchi bianconeri, praticamente non è considerata. Visto che, nessuno di questi giocatori… invisibili, ha mai visto il campo in gare ufficiali con addosso la casacca del Cavalluccio. Niente partite di campionato. Niente sfide di Coppa Italia. Niente di niente. Solo amichevoli (soprattutto) pre-campionato. Test in famiglia. E robuste comparsate a ‘Chi l’ha visto?’.

PORTE… CHIUSE - Gli ultimi veri casi di ‘giocatore fantasma’, nella città dei tre papi, si sono avuti proprio la scorsa stagione, in serie D. La porta bianconera, nelle gare ufficiali, come ricorderete fu difesa prima dall’acerbo Sarini e poi dall’ex svincolato Agliardi. Ma in teoria, mister Angelini, avrebbe potuto fare affidamento prima sull’italo-austrialiano Jack West Astuti (che a dicembre se ne andò poi al Taranto) e poi sull’italo-brasiliano Angelo Bedendo (arrivato a gennaio dal Chievo). A proposito di portieri: a Cesena, nella stagione cadetta 2017-18, non riuscì a vedere mai il campo Riccardo Melgrati. Nel 2015-16, invece, rimase a becco asciutto Pietro Menegatti.

SOLO IN PANCA - Sempre nel 2015-16 non trovò fortuna con addosso la casacca bianconera neppure il ‘poliedrico’ trequartista Federico Varano. Che, nel mercato di riparazione, fu quasi costretto da mister Drago a fare la valigie (destinazione Arezzo). C’è poi da parlare della ‘super-nebulosa’ Niccolò Galli. Questo anonimo centrocampista con la faccia da bravo ragazzo sbarcò in riva al Savio nell’estate del 2013, nell’ambito dell’affare che portò Ceccarelli a Padova. Ma, anche a causa di qualche acciacco di troppo, agli ordini del Bisolone riuscì a collezionare solo una misera manciata di panchine. E una vagonata di musi lunghi.

LA FIDANZATA - Scorrendo a ritroso il nastro della memoria riaffiorano anche Tibor Cica (stagione 2011-12: il centrocampista croato piaceva tanto soprattutto a un ‘certo’ Giampaolo…), il lettone Aleksejs Gilnics (ancora 2011-12: di lui ricordo soltanto quella gran patacca della sua fidanzata…), quel talento incompreso che rispondeva al nome di Panagiotis Tachtsidis (2010-11: il greco, una volta salutato Cesena, dimostrò poi di saperci fare…), il sammarinese Aldo Junior Simoncini (2010-11: un altro portiere…), più gli italianissimi Gabriele Paonessa (anche lui snobbato dal ‘solito’ Ficcadenti) e Federico Maria Erba (2009-10; Bisoli di lui dichiarò: “Quando parla non lo capisco”).

DALLA ROMANIA - Chiudiamo questa breve carrellata citando l’attaccante rumeno Christian Cristea. Si puntava anche su di lui in vista della stagione cadetta 2007-08. Sappiamo tutti come è andata a finire quella triste storia al sapore di retrocessione.


Ps: Ve li ricordavate tutti questi giocatori (invisibili) bianconeri? Quali fra questi avreste voluto vedere in campo a Cesena? Ve ne vengono in mente di più vecchi (attenzione alla ‘regolina’: NESSUNA presenza maturata a Cesena in gare ufficiali)? Scrivetecelo, se ne avete voglia. Anzi, se siete dei veri intenditori…