Orobica B. - Cesena 1-1| Casoncelli contro cappelletti: è pareggio

17.05.2021 22:23 di Giorgia Foschi   vedi letture
Fonte: in collaborazione con Zena Foschini
Orobica B. - Cesena 1-1| Casoncelli contro cappelletti: è pareggio
© foto di Andrea Vegliò

Serie B femminile
25° giornata

Orobica Bergamo    1 (88' Foti)
Cesena                     1 (76' Porcarelli)

Orobica: Nardi, Salvi, Lazzari, Foti, De Vecchis, Zigic (57’ Asta), Poeta, Magni (76’ Antolini), Galli (90’ Kalasic), Visani, Hilaj
A disp: Travaini, Galimberti, Fumagalli, Caccamo, Madaschi, Bertazzoli
All: Milesi

Cesena: Pacini, Casadei, Pavana, Pastore, Cuciniello, Simei (67’ Orlando), Montes De Oca (23’ Bizzocchi), Porcarelli (82’ Zani), Costi, Petralia (82’ Paolini), Papaleo (67’ Georgiou)
A disp: Pignagnoli, Damiano, Carlini, Delfrancia
All: Rossi


Arbitro: Andrea Migliorini di Verona
Assistenti: Gilberto Laghezza di Mestre e Luca Gibin di Chioggia

Ammonite: 55’ Zigic [O]

Il Cesena è l’ago della bilancia che deciderà le sorti dell’Orobica Bergamo e la Roma Calcio Femminile, entrambe in zona retrocessione rispettivamente con 30 e 31 punti. Domenica infatti le ragazze bianconere hanno incontrato la squadra bergamasca e nella prossima (ultima giornata) ospiteranno tra le mura amiche le giallorosse. 
Se le aspettative di vittoria da parte delle avversarie erano e sono molto alte, il Cesena dal canto suo deve fare punti per mantenere una buona posizione in classifica e chiudere in maniera positiva la bella stagione appena trascorsa.


Primo tempo
Fin da subito l’Orobica si dimostra agguerrito, volto a conquistare i 3 punti a tutti i costi. La grinta si trasforma presto in aggressività, causando diversi falli ai danni delle bianconere. I fischi dell’arbitro in favore di Papaleo all’8’ e poi su Porcarelli al 16’ fruttano due punizioni potenzialmente pericolose, che finiscono però per essere mal sfruttate dalle romagnole. Attorno al 23’ la partita si interrompe: Montes de Oca salta per intercettare un pallone ma per via di un probabile colpo alla testa cade per terra. Dopo i numerosi richiami da parte della panchina e della società cesenate, la bianconera è stata assistita e sottoposta a ulteriori accertamenti al Pronto Soccorso (in serata la società ha comunicato che la tac ha dato esito negativo, ndr).
L’interruzione non ha rallentato il gioco delle rossoblù: al 44’ Magni serve la 19 Zigic che dal limite dell’area tenta il tiro centrale, per poi riprovarci un minuto dopo con Lazzari a giro sul secondo palo - entrambi parati in due tempi da Pacini. 
Nel recupero (durato 13 minuti per via dell’infortunio di Montes de Oca, ndr) l’Orobica spaventa il Cesena: al 47’ Simei sbaglia a verticalizzare, costringendo Bizzocchi a commettere fallo al limite dell’area per fermare la ripartenza avversaria. Sarà Zigic a battere la punizione, che finisce alta di poco sopra la traversa. Al 53’ un nuovo squillo: Galli serve in profondità Lazzari, che si libera della marcatura di Pastore e la supera, avvicinandosi pericolosamente verso la porta. Salva Casadei, spazzando in angolo. 


Secondo tempo
Le squadre rientrano in campo con lo 0-0 pesante sulle spalle, volenterose entrambe di sbloccare il tabellino. Il Cesena sembra essersi ripreso almeno in minima parte da quanto accaduto a Montes de Oca, cercando così il suo primo tiro in porta: al 51’ Cuciniello serve Costi lungo la fascia, la quale crossa nel mezzo per Papaleo, che manca di poco l’impatto con la sfera. Qualche minuto più tardi Petralia batte un angolo direttamente al centro dell’area: è Simei a spizzare di testa, mandando il pallone alto sopra la traversa. 
Al 66’ le bianconere corrono un grosso rischio: la punizione di Magni arriva tra i piedi di Lazzari che prova ad accompagnare la palla in porta, chiusa però da Casadei. Ritenta Visani che si coordina per il tiro ma è brava Pastore a mettersi sulla traiettoria, lasciando così a Bizzocchi il compito di pulire l’area.  Al 75’ il Cesena passa in vantaggio con un gol di Porcarelli: Georgiou da centrocampo (subentrata per Simei al 67’, ndr) serve l’attaccante con un lancio in avanti; Porcarelli non cede alla marcatura di Visani e fa passare la sfera sotto le gambe del portiere Nardi, potendo così segnare a porta vuota.  Qualche minuto più tardi ci riprovano le bianconere alla ricerca dello 0-2 con un calcio d’angolo battuto da Zani: Costi colpisce di testa verso il secondo palo, mandando la palla fuori di pochissimo. 
All’88’ trova il pareggio l’Orobica con il gol di Foti: aperta una galleria a centrocampo, la rossoblù corre in avanti indisturbata e furbescamente sfrutta l’immobilità della difesa facendo partire un destro dalla distanza, che si insacca alle spalle di Pacini. 
Le bergamasche provano a colpire il Cesena in zona cesarini: dopo alcune chiusure di Pavana, Salvi tenta il tiro a giro che finisce fortunatamente per colpire la traversa, andando poi fuori campo. 

La classifica anche ad una giornata dalla fine continua ad essere molto corta: paradossalmente domenica prossima le ragazze bianconere potrebbero ritrovarsi terze o ottave. Sarà fondamentale portare a casa i tre punti per consolidare la propria posizione all’interno del campionato di Serie B, chiudendo nel migliore dei modi un anno pieno di difficoltà. Non dimentichiamoci inoltre che, in vista della stagione 2021-2022, una società che ha lottato fino a poche giornate dalla fine per la promozione può attirare l’attenzione di giocatrici importanti, che hanno voglia di rendersi protagoniste con la nostra maglia.