Le pagelle di Cesena-Triestina | Carenza di personalità

Bianconeri sopraffatti dai giuliani sotto tutti i punti di vista.
04.10.2020 17:40 di Bruno Rosati   Vedi letture
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it
Le pagelle di Cesena-Triestina | Carenza di personalità

Satalino 6 Infilato per due volte da pochi passi. Potevano essere tre ma è bravo a mettere una bella pezza su un pallone sanguinoso perso da Ciofi.

Munari 4 Disattende tutte le belle aspettative createsi a seguito della bella prova di Verona. Saltato fisso da Petrella, commette due falli da ammonizione in fotocopia lasciandoli in dieci per un tempo intero. Si auspica che il riposo forzato gli serva per riflettere.

Ricci 6 Finisce in sostanziale pareggio il duello con Gomez. Regista arretrato con l’uscita di Petermann, si improvvisa centravanti aggiunto in pieno recupero.

Ciofi 5,5 Le maglie larghe della Triestina lo mettono in seria difficoltà. Dirottato sulla fascia destra negli ultimi trenta minuti perché anche in una giornata storica, pur non potendo entrare allo stadio, il pubblico cesenate non potrà mai fare a meno di sorbirsi un giocatore fuori ruolo come terzino destro. Salva sulla linea il possibile tris.

Favale 6 I suoi traversoni sono sempre prevedibili, se non altro prova a servire gli attaccanti. Sul suo versante gli ospiti non riescono a sfondare (Dal 54' Aurelio 5,5 Si getta a capofitto in avanti, sempre con maggiore convinzione. Quando arriva a ridosso dell’area piccola serve una ‘scamorza’ a Caturano. Rivedibile la fase difensiva.)

Collocolo 6 L’unico a provare a dar vera battaglia al centrocampo avversario. Il suo tiro dopo la corsa palla al piede da un’area all’altra meritava miglior sorte. (Dal 71' Capellini 5,5 Muro umano sulla ribattuta di Ligi che poteva valere il 3 a 0. Per il resto impalpabile.)

Petermann 5,5 Il pallone ‘scucchiaiato’ nel cuore dell’area per la testa di Bortolussi è una giocata d’autore. Ma purtroppo è solo una. Gara tutt’altro che eccelsa la sua, ma quando esce dal campo la squadra paga l’assenza di un regista. (Dal 46' Maddaloni 5,5 L’intesa con Aurelio è da affinare, per usare un eufemismo. Uccellato da Gomez in occasione del raddoppio.)

Ardizzone 5,5 Da lui ci si aspetta la rifinitura, l’ultimo passaggio per le punte. In questo senso, il suo apporto manca completamente.

Bortolussi 5,5 La craniata che si stampa sulla traversa è l’unico episodio che si possa ricordare della sua gara. Per il resto tanta generosità ma non basta. (Dal 70' Nanni 5,5 Ligi lo anticipa in ogni circostanza. Bravo nel finale a liberarsi per il tiro.)

Caturano 5 Pur di aiutare i compagni nel fraseggio ripiega spesso a centrocampo. Servito poco e male nei pressi della porta avversaria, viene graziato sulla seconda simulazione che gli sarebbe costata l’espulsione per doppia ammonizione.

Russini 5 Soliti dribbling fumosi ma sterili. Non gioca il pallone per i compagni e non riesce neanche a trovare lo spazio per il tiro personale. (Dal 54' Sala 5,5 Leggerino nell’andare a portare pressing alto. Si nota solo per una conclusione molto masticata.)

Viali 5 Chiede coraggio alla squadra ma le risposte in questo senso sono negative. L’espulsione complica i suoi piani, ad inizio ripresa dispone un’inedita difesa a tre, salvo poi tornare sui propri passi dopo quindici minuti. La Triestina era una contendente da andare ad aggredire e non si è mai riusciti a farlo. In conferenza stampa aveva mostrato cenni d’insofferenza per il mercato tardivo. Non un bel segnale.

Cesena FC 5 Squadra che produce una manovra lenta e prevedibile. Grandi difficoltà nel difendere sui calci piazzati e poca lucidità quando il pressing avversario si fa più intenso. Di tempo per migliorare ce n’è. Però si poteva pure cominciare meglio…