Le pagelle di Cesena-Rimini | Toscano fa un regalo ai biancorossi e i biancorossi fanno un regalo a Toscano

Partita che il tecnico bianconero mai avrebbe voluto disputare e il risultato non sarebbe potuto essere differente. Testa solo al campionato.
28.11.2023 23:15 di Simone Donati   vedi letture
Le pagelle di Cesena-Rimini | Toscano fa un regalo ai biancorossi e i biancorossi fanno un regalo a Toscano

Siano 6 Incolpevole su entrambi i gol subìti, oltre ai quali rimane inoperoso per tutta la gara.

Piacentini 4,5 Suo l’errore nel gol che ha portato in vantaggio il Rimini, combinato anche con una parziale dose di sfortuna. Per tutta la partita si mostra discretamente propositivo anche se tutt’altro che perfetto negli interventi difensivi.

Coccolo 5 Ha davanti a sé un cliente scomodo come Cernigoi, dal quale non scaturiscano i principali problemi della difensiva bianconera, anche se è proprio il numero undici a farlo ammonire. Reclama un rigore dopo un parapiglia e vari tiri verso la porta di Colombi, ma per la seconda volta Sfira non concede il tiro dagli undici metri ai bianconeri. Si perde colpevolmente Lamesta in occasione del gol che ha chiuso la partita.

Pitti 6 Nonostante il gol arrivi da Iacoponi, che gioca sul suo lato di competenza, non ha colpe gravi sulla rete subìta. Come nella gara contro la Vis Pesaro, mette in mostra buone tecnica e capacità di impostare.

Pierozzi 5,5 Al trentunesimo perde una palla pericolosa che fortunatamente viene recuperata da Piacentini, ma che poteva portare ad un esito ben diverso. Tre minuti dopo il Cesena reclama un rigore perché Iacoponi l’ha cinturato, ma Sfira ha lasciato giocare. Viene spesso servito dai compagni e mostra una buona iniziativa, però spesso si perde mentre ha il pallone tra i piedi, facendo sfumare le potenziali occasioni del Cesena.

Varone 5,5 Autore di una partita discreta, così come il suo compagno di reparto. Mette in campo la solita aggressività e non la rallenta troppo il giro palla. Tenta il tiro da calcio di punizione, ma non impensierisce più di tanto Colombi. Da quel momento commette parecchi errori da matita blu, probabilmente dovuti ad un calo fisico. (Dal 90' Tampieri S.V.)

Bumbu 6,5 Più verve del solito per il centrocampista francese, che gioca sempre a due tocchi e cerca gli uomini tra le linee. Apprezzabili i cambi di gioco, che sono sintomo di un suo passo in avanti nella prestazione. Nel finale prova un paio di volte il tiro dalla distanza. L’ultimo a mollare. (Dal 90' Campedelli S.V.)

David 5,5 Al quinto si fa saltare da Langella partito in contropiede e costringe Piacentini a concedere un calcio d’angolo. Di rado viene cercato e servito dai suoi compagni, e non è preciso come al solito nella sua specialità, cioè i cross. Per questo resta nello spogliatoio all’intervallo. (Dal 46' Nannelli 5 Ogni pallone che tocca è perso o giocato all’indietro. Insomma…)

Berti 6,5 Ha una grande occasione per pareggiare la partita al diciottesimo, ma il pallone finisce di poco fuori. Il Cesena costruisce prevalentemente sulla destra, dove duetta discretamente con i compagni. Perché non riesce a giocare più di un tempo a partita, in particolare in una partita tutt’altro che fisica? (Dal 46' Chiarello 4,5 Al cinquantacinquesimo è servito brillantemente con un’imbucata di Bumbu, ma il suo tiro viene respinto. Ma l’occasione più ghiotta della partita capita nei suoi piedi al settantaseiesimo, ed incredibilmente non torva il gol. Arriva sempre dopo sul pallone e quei pochi che tocca che non vanno a buon fine. Ennesima prova incolore.)

Giovannini 5,5 Duetta discretamente con Berti e cerca sempre la giocata illuminante… il problema è che non la trova mai, finendo per essere inconcludente. (Dal 74' Coveri S.V.)

Ogunseye 5,5 Cerca spesso la profondità senza essere assistito. L’unica volta che ciò accade si fa trovare in fuorigioco. Apprezzate sempre le sgobbate e lo sforzo fisico per aiutare la squadra fuori dall’area di rigore. Il problema è situato in quella che dovrebbe essere la sua zona di comfort, cioè l’area di rigore, dove i compagni non riescono mai a trovarlo… così è difficile che riesca a trovare la via del gol.

mister Toscano 5 Non aveva voglia di giocare il successivo nella settimana che conduce all’impegno con la Torres e questo si era capito. Le scelte iniziali erano quelle che tutti si aspettavano ed è giusto che siano stati loro a scendere in campo dall’inizio. La questione che si deve porre al mister è perché Berti, uno dei migliori fino a quel momento, abbia abbandonato il campo così presto…

Cesena 5,5 La prestazione dei ragazzi nel primo tempo è più che dignitosa nonostante lo svantaggio. L’uscita dal campo di Berti ha influenzato negativamente anche la prestazione di alcuni compagni? Facendo una considerazione generale, il Cavalluccio non ha fatto vergognare i suoi tifosi, ha avuto ‘solo’ difficoltà nel creare occasioni nitide da gol.