Pelliccioni: “La Torres non durerà. Cesena da B diretta. Anche se… ”

L’ex diesse bianconero torna a parlare di Cavalluccio: “La squadra di Toscano ha tutto per vincere, ma in futuro servirà più concentrazione con le pericolanti. Pisseri? Non è un brocco…”
18.10.2023 11:05 di Flavio Bertozzi   vedi letture
Pelliccioni: “La Torres non durerà. Cesena da B diretta. Anche se… ”

L’inossidabile Alfio Pelliccioni (fresco di ‘divorzio’ col Monopoli) c’è. Eccome se c’è. E, quando c’è da parlare del ‘suo’ Cavalluccio, non si tira mai indietro. Mai.

Alfio, la Torres durerà sino ad aprile o si scioglierà prima come un Calippo al sole?
“No, secondo me non arriva in fondo. La Torres può fare sicuramente un bel campionato, ma non è attrezzata per vincere. I suoi limiti, prima o poi, verranno fuori. La storia della Torres mi ricorda un po’ quella della Juve Stabia, attualmente prima nel Girone C. Anche le Vespe non dureranno lassù…”

Cesena favorita per la vittoria del Girone B?
“Beh, il Cesena ha tutte le carte in regola per salire senza passare dai play-off. Lo ha dimostrato anche in questo già robusto scorcio di stagione (6 hurrà, 1 pari e 1 ko nelle prime 8 uscite, ndr). La squadra è competitiva, l’allenatore poi è un vecchio califfo della Serie C che sa il fatto suo. Non lasciamoci condizionare dal deludente pari raccolto domenica con il Sestri Levante…”

Di chi deve aver paura il Cavalluccio?
“Sicuramente del Pescara. E non soltanto perché Zeman è uno che ha sette vite come i gatti. Occhio poi al Perugia, che attualmente è attardato in classifica (-3 dal Pescara, -5 dal Cesena e -8 dalla capolista Torres, ndr) ma che molto presto potrebbe cominciare ad ingranare le marce alte. E se il Grifo cambia passo poi diventa un osso duro per tutti. Occhio…”

L’uomo in più di questo Cesena?
“I campionati, nove volte su dieci, si vincono con i bomber giusti. Dunque dico innanzitutto Cristian Shpendi, ovvero gol ed imprevedibilità allo stato puro. E poi fammi aggiungere anche Corazza. Uno che, ogni stagione, almeno 15 gol te li fa sempre”.

Altri bianconeri che le piacciono tanto?
“C’è il ‘mio’ Ciofi (fu proprio Pelliccioni a reclutare il difensore bianconero per il Cesena 2018-19 ‘targato’ Angelini, ndr), che già da tempo è pronto per il salto in Serie B. C’è Donnarumma (altra vecchia conoscenza di Alfio, ndr), che la C la può fare ancora ad occhi chiusi. C’è Berti, altro giovane di talento fatto in casa che dietro le punte sa fare cose egregie…”

Che ci dice invece di Pisseri? Con lei, la scorsa stagione a Monopoli, collezionò solo 3 gettoni.
“Matteo fece solo 3 presenze perché arrivò soltanto a gennaio e perché, dinnanzi a se, trovò Vettorel che stava facendo bene. Detto questo, per me Pisseri è un buon portiere. Non è un campione, ma nemmeno un brocco. In Serie C ci può stare benissimo. Ho sentito che a Cesena qualcuno lo sta già mettendo in discussione…”

Domenica contro il Sestri Levante, l’ex Triestina, non è stato impeccabile.
“Ma con il Sestri Levante, in Casa Cesena, tanti hanno ‘ciccato’ la partita. Non solo Pisseri. Bertozzi, so già dove vuoi andare a parare, e anticipo la tua prossima domanda dicendoti già che cambiare portiere adesso sarebbe assurdo. Pisseri deve essere lasciato tranquillo. Poi è chiaro: se le cose in futuro dovessero degenerare, si chiamerà in causa Siano…”

Il Cesena riuscirà ad andare in Serie B solo se…
“…solo se riuscirà a rimanere concentrato anche nelle sfide con le squadre di bassa classifica. Le gare con le squadre più blasonate si preparano da sole. Mentre invece, con le pericolanti, l’imbarcata è sempre dietro l’angolo. Contro il Sestri Levante, sotto questo aspetto della concentrazione, domenica il Cesena non è stato proprio impeccabile. Anzi…”