"Caturano, ti aspetteremo". Così Zebi annuncia la ricaduta del bomber

22.12.2020 21:18 di Stefano Severi   Vedi letture
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it
"Caturano, ti aspetteremo". Così Zebi annuncia la ricaduta del bomber

Lo aspetteremo. È il nostro capitano, il giocatore sul quale la società ha fatto un investimento importante, è ovvio che lo aspetteremo. Sono queste le parole di Moreno Zebi, ds bianconero, durante la conferenza stampa in cui ha annunciato l’ennesima ricaduta di Sasà Caturano proprio quando sembrava ormai recuperato.

La storia. Caturano col Gubbio rimedia una lesione di secondo al bicipite femorale sinistro: è il 18 ottobre 2020 ed inizia il personale calvario della punta che ha firmato un importante triennale col Cesena. La riabilitazione prosegue per due mesi e lo scorso venerdì, quando sta per tornare finalmente nella lista dei convocati, durante una fase normale di un allenamento personalizzato accusa una fitta alla gamba sinistra. Si ferma, con la Samb va in panchina ma intanto la società fissa un esame strumentale per la giornata di ieri.

L’esito è terribile: la cicatrice si è riaperta, ricaduta a tutti gli effetti. Non grave per estensione quanto per modalità, ovvero perché il muscolo ha ceduto nuovamente nello stesso punto. La notizia trapela (TuttoCesena ve ne aveva dato conto via Telegram qui) e il Cesena corre ai ripari: conferenza stampa di Zebi.

Il ds ribadisce la propria fiducia nello staff medico e sanitario bianconero e spiega che tempi certi per il recupero non ce ne sono: si valuterà dopo la sosta e nel frattempo si pensa anche a nuove ed innovative terapie per curare il bomber bianconero.

Però il mercato è alle porte e Zebi fa chiarezza: “Aspetteremo Caturano”. Che andrebbe letto come: “Non siamo alla ricerca di una nuova punta durante il mercato di riparazione”. Triennale, fascia di capitano, investimento importante: è naturale (e giusto) che il Cesena voglia tutelare il più possibile il proprio patrimonio.