La S.p.A. di Edmeo. Il lager di Bisoli. Il vizietto del Bisonte. E poi…

Largo a qualche altra (più o meno) vecchia pillola di ‘saggezza’ regalata (anche) da chi è passato da Cesena. E fra i ‘soliti noti’ spuntano pure Von Bergen, Angelini e Scarafoni.
19.04.2020 15:30 di Flavio Bertozzi   Vedi letture
La S.p.A. di Edmeo. Il lager di Bisoli. Il vizietto del Bisonte. E poi…

Lapsus. Gaffe. Castronerie. O ‘semplici’ frasi strane che stuzzicano la risata. Il nostro viaggio vintage si chiude qui, con le ultime undici pillole di – ehm ehm – saggezza regalate da chi è passato da Cesena. Si (ri)parte con il mitico Edmeo e con l’Uomo di Porretta Terme…


EDMEO LUGARESI IN… AZIONE
“A Cesena abbiamo una società per azione con un minimo di coso”


NEL LAGER DI BISOLI
“A Malonga bisogna dare una carezza. Poi una bella bastonata. Poi un’altra carezza. Poi…”


BOLCHI E IL VIZIETTO DEL BISONTE
“Hubner, se prima della gara si fa un grappino e una sigaretta, poi in campo fa più gol”


RAVAGLIA COME AMLETO
“Tra il pallone e la figa non saprei cosa scegliere”


DA CASERTA A… BOLOGNA
“Ormai il derby del Dall’Ara è alle sogliole”


VON BERGEN E LE GIACCHETTE NERE
“Io sono preciso. E sono pure svizzero. Ma in campo l’orologio lo indossa l’arbitro…”


ANGELINI AL DISTRIBUTORE
“Il Cesena è come una Ferrari con l’impianto a metano. E i soldi per fare il pieno non sempre ci sono…”


GRAFFIEDI E L’INPS
“Gli anziani, sul sintetico del Manuzzi, fanno molta più fatica”


LA SFORTUNA DI RIZZITELLI
“Se quel palo sarebbe andato in gol…”


REA CON LEI FA CILECCA
“Io riesco a mettere in fuorigioco tutti. Tutti tranne mia suocera…”


SCARAFONI NEL MIRINO
“Edmeo? Era un mito. Però una volta mi ha sparato col fucile. Stava per uccidermi. Lo giuro…”



Prima di salutarci cuccatevi un’altra manciata di storici strafalcioni d’annata regalati in giro per lo Stivale da qualche altra (più o meno) vecchia conoscenza del mondo della pedata. E qui, signore e signori, lo start è d’obbligo. Si (ri)parte col Trap…


LA TEORIA DI TRAPATTONI
“Non compriamo uno qualunque per fare qualunquismo”


LA FAMIGLIA DI ALTOBELLI
“Devo ringraziare i miei genitori. In particolare mia madre e mio padre”


IL PRE-PARTITA DI SACCHI
“Questo avversario è molto ostico e anche un po’ agnostico”


IL POST-PARTITA DI NEVIO SCALA
“Gli altri cercavano le palle lunghe. Noi giocavamo con le palle a terra”


LA MOSSA DI ANTONIO CONTE
“Siamo coperti di vaselina. Ci scivola tutta addosso”


GARZYA IN CONFUSIONE
“Sono pienamente d’accordo a metà col mister”


RICCARDO FERRI E LA STAMPA
“Voi giornalisti fermentate la violenza”​​​​​​​


MATRECANO METTE LE MANI AVANTI
“Questo non vuole essere un discorso spavaldico. E neppure una diceria”


LA VERITÀ DI NEREO ROCCO
“Il culo, quando è sistematico, si chiama classe”


IL MISTERO DI MASSIMINO
“Sto partendo per un paese segreto che non vi posso svelare per comprare due giocatori brasiliani”


NIENTE GNOCCA PER PEPPINO PRISCO
“I festini a luci rosse dell’Inter? Io non ne so niente. Quando i ragazzi ci vanno non mi chiamano mai”