Viali in piena emergenza assenze: “Noi più forti della sfortuna”

29.01.2021 16:30 di Giacomo Giunchi   Vedi letture
Viali in piena emergenza assenze: “Noi più forti della sfortuna”

La conferenza pre-partita in vista della sfida di domani contro la Triestina si è aperta insolitamente, con un annuncio dell’addetto stampa Enrico Marinò, che per correttezza vi riportiamo per intero qui di seguito: “All’inizio dell’ultimo giro di tamponi sono emerse due positività nel gruppo squadra; la linea del club è sempre stata quella di non comunicare i nomi dei diretti interessati, ma questa volta faremo un’eccezione, sotto autorizzazione degli stessi calciatori, anche perché ci troviamo a ridosso di una partita. Si tratta di Russini e di Ardizzone; sono entrambi asintomatici ed in isolamento domiciliare. Ora la procedura prevede che la squadra faccia un ulteriore giro di tamponi; dell’esito di questi verrà subito informata l’Asl, che poi ci fornirà precise indicazioni. Quindi in questo momento la partenza per Trieste è leggermente rinviata”.

Dopo questo fulmine a ciel sereno, che era comunque preventivabile in questi tempi di pandemia, interviene subito mister Viali: “Dobbiamo giocare una partita molto importante con qualche pedina in meno. Per correttezza vi avviso che neanche Bortolussi sarà tra i convocati, causa forte raffreddore e indolenzimento a livello osseo; fortunatamente si tratta di una semplice influenza, infatti è risultato negativo a tutti i tamponi effettuati”. Poi il tecnico si concentra sulla partita di domani: “Dobbiamo andare a Trieste e cercare di fare la nostra partita, con un gruppo che ha dimostrato, pur cambiando le pedine, di credere in quello che fa e di farlo bene, non permettendo di far condizionare i risultati da queste particolari situazioni. La Triestina negli scontri di alta classifica ha sempre fatto bene, magari andando un po’ più in difficoltà con avversari sulla carta più abbordabili. Sono una squadra che ha molti doppioni di prima fascia su praticamente tutti i ruoli; noi sappiamo che sarà complicato, ma questo non intaccherà i nostri valori, che sono l’entusiasmo, l’euforia e il nostro grande coraggio”.

Subito dopo Viali fa un passo indietro, tornando alla sconfitta di domenica scorsa: “La partita contro la Virtus l’ho guardata e riguardata, sono molto soddisfatto della nostra prestazione, del rivedere la mia squadra in grande crescita e del modo in cui sono stati in campo nonostante la sconfitta. Certo, perdere le partite rompe le scatole, domenica sera è stata dura mandare giù il boccone, ma noi non dobbiamo cambiare il nostro modo di essere. Il nostro difetto è stato sbagliare tecnicamente qualcosa in più del solito, mancando un po’ in determinazione. Noi è dal primo giorno di campionato che volevamo essere protagonisti, in pochi ci credevano; l’unica partita del nostro percorso che cancellerei è quella con il Padova, anche se, comunque, oggi siamo ciò che siamo grazie anche a match di quel genere, che ci hanno fatto bene e che ci hanno fatto crescere”.

Il mister si sofferma poi sulla malasorte avuta fin qui in stagione: “Non siamo mai stati fortunati sotto l’aspetto infortuni – continua Viali – ma questo nostro atteggiamento di rimanere positivi ha portato la squadra ad avere episodi fortunati; dobbiamo andare avanti con questa mentalità e non dobbiamo piangerci addosso”. Poi troviamo un mister mai banale. “Noi giochiamo a calcio e in questa situazione di pandemia globale, sono ben altre persone ad avere peggiori preoccupazioni”.

Per chiudere, qualche appunto sulla probabile formazione di domani, citando anche i neo-acquisti. “Ci saranno Nanni o Zecca titolari, che comunque sono giocatori che stanno bene. Tonetto giocherà per l’indisponibile Favale, è stato fortunato ad avere subito spazio appena arrivato. Davide (Zappella, ndr) lo conosco bene; è una forza della natura e ha una fisicità incredibile, magari non avrà i novanta minuti nelle gambe, ma in questi tre allenamenti ho visto un giocatore che sta bene, troverà la condizione giocando”.