AC Cesena, prima vittoria per Igor Campedelli

24.02.2021 22:17 di Redazione TUTTOCesena   Vedi letture
AC Cesena, prima vittoria per Igor Campedelli

Oltre due milioni di euro, per l'esattezza 2,1 milioni. Ecco la somma oggetto di presunta appropriazione indebita che vedeva imputato Igor Campedelli per il quale è sopraggiunta la prescrizione. A raccontarlo è Paolo Morelli dalle colonne dell'edizione odierna de il Resto del Carlino. "A formulare la richiesta è stato l'avvocato Fabio Belloni, difensore di Campedelli, nella scia di quanto aveva già chiesto e ottenuto l'avvocato Tommaso Guerini per il suo assistito Luca Mancini".

La storia. Il processo in corso a Forlì è quello relativo alle vicende della gestione Campedelli (da non confondere con i procedimenti, uno penale e uno civile, relativi al successivo fallimento dell'AC Cesena). "Viene solitamente definito 'il processo del nevone' - spiega Paolo Morelli - ma sarebbe più corretto riferirlo all'intera gestione di Igor Campedelli. [...] Il capo di imputazione  che stato dichiarato prescritto riguarda una serie di pagamenti effettuati da Igor Campedelli - si legge - quando era presidente dell'Ac Cesena a favore di Potito Trovato o di società a lui riconducibili dal 18 agosto 2010 al 23 dicembre 2011 per un importo complessivo di circa 2,1 milioni di euro". 

Il ruolo di Giorgio Lugaresi. In questo procedimento è imputato anche Giorgio Lugaresi "che diede il via alle indagini una dettagliata querela, ma si è ritrovato imputato per aver firmato la dichiarazione Iva relativa all'anno 2012/2013 utilizzando dati che egli stesso aveva definito falsi".