Cavalluccio frenato dagli aquilotti: a La Spezia è solo un misero pari

Rallentamento della capolista nel suo percorso in campionato, ora i bianconeri vedono assottigliarsi al minimo il distacco dal Benevento secondo.
07.02.2024 10:00 di Matteo Pulzetti   vedi letture
Cavalluccio frenato dagli aquilotti: a La Spezia è solo un misero pari
© foto di Cesena FC

Battuta d’arresto non programmata per Campedelli e i suoi ragazzi, di scena a La Spezia per giocare contro la dodicesima forza del campionato. Un match che, almeno sulla carta, sarebbe dovuto terminare con un esito differente.
Saranno state le notizie provenienti da Chiavari (dove il Benevento ha vinto 0-2) ad aggiungere ulteriori pressioni alla trasferta dei bianconeri, che a due ore dalla partita si sono ritrovati a pari punti con la diretta inseguitrice.
Detto dello svantaggio psicologico nel giocare dopo le avversarie, la formazione ospite parte forte e trova la rete dello 0-1 dopo solo undici minuti di gioco, con Enea Pitti che firma la sua prima marcatura stagionale. La lancetta dei minuti fa tempo a girare solo sette volte che Di Giorgio, punta di diamante degli aquilotti, riporta la parità sul tabellone. Non ci sta il Cesena, bisognoso dei tre punti e conscio di essere superiore rispetto alla formazione avversaria, tanto che al ventitreesimo Giovannini mette la freccia per il sorpasso e riporta subito in vantaggio il Cavalluccio.
Il messaggio è chiaro: non è una partita in cui ci si può permettere di perdere punti e le risposte sul campo sono incoraggianti. Buona parte della seconda frazione di gioco prosegue sulla falsariga del primo tempo, i padroni di casa sbagliano un calcio di rigore con Di Giorgio che calcia sulla traversa, mentre verso i minuti finali ambedue le compagini perdono le staffe e il direttore di gara Maccarini si trova costretto a sventolare cartellini gialli a più riprese. Al minuto 84 il castello difensivo cade e Campana mette in rete il 2-2 finale, che lascia tanta amarezza ai romagnoli. 
Il pronostico del duello a distanza con il Benevento diventa sempre più incerto ogni giornata che passa, con il Cesena impegnato sabato prossimo contro il Cosenza (decimo in classifica) e gli stregoni che se la vedranno con il Perugia, quarta forza del torneo e avversario ostile.


Spezia 2
Cesena 2

SPEZIA: Mascardi, Manfrone (69' Attuoni), Raineri (74' Bertoncini), Scartoni, Benvenuto, Piccioli, Campana, Bordin (74' Monteverde), Vannucci (69' Tognoni), Lachowicz (63' Fontanarosa), Di Giorgio. A disp.: Casto, Piazza, Suatoni, Sessa, Martera, Garibotto. All.: Vecchio

CESENA: Montalti, Manetti (89' Abbondanza), Domeniconi, Campedelli, Valentini, Pitti, Ghinelli (89' Tampieri), Castorri, Perini (69' Amadori), Giovannini (76' Ronchetti), Coveri (76' Tosku). A disp.: Gianfanti, Zamagni, Trocchia, Mattioli, Arpino, Valmori, Gningue. All.: Nicola Campedelli

ARBITRO: Lorenzo Maccarini di Arezzo.

RETI: 11' pt Pitti (C), 18' pt Di Giorgio (S), 23' pt Giovannini (C), 39' st Campana (S)

NOTE: Ammoniti Raineri (S), Valentini (C), Amadori (C),Manetti (C),Di Giorgio (S), Tognoni (S), Mascardi (S)