Il nostro botox è Bortolussi

22.11.2020 20:00 di Stefano Severi   Vedi letture
Il nostro botox è Bortolussi

1. Un vero pirata non molla mai. E oggi il Cesena è stato davvero in versione pirata.

2. Il compianto Adriano De Zan consegnò alla storia quel verso di pura poesia, “la piadina contro il kalashnikov”. Oggi la piadina era in scena contro l’arroganza di una piazza che mai ci è stata amica sin dai tempi della  “vittoria morale” di due anni fa.  

3. Oggi la piadina affrontava un avversario che ama le dichiarazioni roboanti, i titoli dei giornali e le storie sui social media: ma mille cuori su Instagram non valgono quello di Bortolussi che fa 2-2 e manda tutti a casa.

4. Già, è stata una partita strana, con una terna arbitrale mediocre come il campionato di serie C: il Cesena ha messo a segno 4gol regolari e per poco non la perde, anche a causa di un rigore, quello del provvisorio 2-0, molto generoso.

5. Certo, ma gli ospiti oggi hanno giocato male. Vero, i ragazzi di Viali hanno fatto una brutta partita. Però hanno messo lo stesso per 4volte la palla nel sacco in maniera regolare. Per tutto il resto c’è Massimo Drago ancora in cerca di una panchina.

6. Corrado Benedetti e Pierpaolo Bisoli, per citare i due esempi più recenti senza voler scomodare Maciste Bolchi, hanno vinto campionati giocando male. Dove ovviamente la definizione di “male” è data da sofisti ed esteti del palleggio.

7. Torniamo in partita, e che partita. Importantissima prova di maturità, possibile pietra miliare di questo campionato: per una volta il Cesena giocava contro una squadra della sua stessa caratura. Non con una big, non con una destinata a lottare per la salvezza bensì con una “media”.

8. Ne è scaturita una prova tecnicamente deludente ma entusiasmante dal punto di vista mentale e caratteriale. Questa squadra ha dimostrato di poter trasformare la rabbia per una palese ingiustizia in grande forza di reazione.

9. Sulla qualità e sulla presunzione degli arbitri in Italia ormai è opportuno stendere un velo pietoso. Ve lo ricordate l’ottimo Abisso? Ha fatto carriere e oggi in serie A ha regalato, dalla postazione Var, un’incredibile vittoria all’Inter. E il palazzo è contento.

10. Noi sorridiamo in maniera naturale. O meglio, un po’ di doping lo usiamo anche noi. Il nostro botox si chiama Bortolussi.