La Lucchese punta forte ai play-off ed il calendario le è favorevole

Le Pantere hanno solo un punto di svantaggio sul Rimini che occupa il decimo posto ma, allo stesso tempo, i play-out distano sei lunghezze. Il calendario però non è impossibile…
24.03.2024 07:00 di Simone Donati   vedi letture
La Lucchese punta forte ai play-off ed il calendario le è favorevole
© foto di Lucchese 1905

La Lucchese ha necessità di conquistare punti importanti per confermare l’ottima stagione dell’anno scorso, la prima della nuova proprietà, e quindi ottenere nuovamente un posto alla lotteria dei play-off. A dire il vero, dopo il match contro la capolista e tralasciata la Carrarese, i toscani dovranno affrontare avversari che si trovano nelle parti inferiori della classifica, ma che faranno di tutto per strappare punti imprescindibili per la salvezza. Le ‘Pantere’ si trovano in undicesima posizione con 40 punti (10 vittorie, 12 pareggi e 12 sconfitte) a solo una lunghezza dal Rimini (occupante il decimo posto) e, per dovere di cronaca, con sei punti di vantaggio sull’Ancona, che occupa l’unico posto che condanna a disputare i play-out. I rossoneri hanno il quarto peggior attacco del girone con 29 gol fatti (peggio hanno fatto solo Fermana, Olbia e Virtus Entella) e hanno l’ottava miglior difesa (37 gol incassati): dati evidentemente non entusiasmanti, ma che rendono esplicita la plausibile dinamica della gara al Porta Elisa... una partita rognosa, piena di scontri fisici e che potrebbe essere decisa dall’episodio, come è successo l’anno scorso con il gol su corner dell’ex Domenico Franco, che oggi ha preso per mano il centrocampo del Messina.


Città: Lucca
Distanza da Cesena: 248 km
Fondazione: 1905
Colori sociali: rossonero
Stadio: Porta Elisa (12800 spettatori)
In Serie C dal: 2020
Presidente: Andrea Bulgarella
Direttore tecnico: Alessandro Frara
Allenatore: Giorgio Gorgone
Capitano: Andrea Tiritiello
Miglior marcatore: Andrea Rizzo Pinna (10)
Miglior assist man: Andrea Rizzo Pinna (3)


Gli Avversari
Gorgone schiera spesso i suoi ragazzi con 4-2-3-1, o comunque con un 4-3-3 in cui uno dei due interni di centrocampo ha doti spiccatamente offensive. Solo talvolta, come è successo nel match d’andata, ha preferito una difesa a tre con due trequartisti dietro la punta. La rosa rossonera è composta da 27 elementi con un’età media di 24,5 anni.
Il titolare in porta è Niccolò Chiorra (31 presenze, 35 gol incassati ed 11 clean sheet), che gioca nella Lucchese da due anni grazie al rinnovato prestito da parte dell’Empoli. La sua titolarità è venuta meno in una sola occasione a favore di Jacopo Coletta (1 presenza), sceso in campo in campionato solo nella gara interna con la Torres e persa con due reti di scarto. Il terzo portiere è Filippo Berti, cresciuto nel vivaio della Roma ed arrivato a Lucca dopo il fallimento del Siena al termine della scorsa stagione.
I difensori centrali titolari sono Andrea Tiritiello (26 presenze, 1 gol, 5 ammonizioni ed 1 espulsione) la cui uscita anzitempo dal campo per infortunio, durante la gara d’andata, ha consentito al Cavalluccio di agguantare la vittoria, e Francesco Benassai (23 presenze, 1 gol, 5 ammonizioni e 2 espulsioni). Le riserve sono Alessio Sabbione (15 presenze, 5 ammonizioni), il quale vanta quasi 150 presenze in Serie B con le maglie di Carpi, Crotone e Bari, ed il diciannovenne rumeno Robert Toma, prelevato dal Pordenone ed ancora mai sceso in campo. A dire il vero altri due calciatori possono agire quali centrali, sebbene preferiscano entrambi giocare come terzino destro: Manuel Alagna (19 presenze, 1 ammonizione) ed Ettore Quirini (23 presenze, 1 gol e 2 assist). Sulla fascia destra, il ds Frara ha scelto di intervenire nel mercato invernale portando a Lucca un ex bianconero che non ha lasciato un memorabile ricordo in Romagna, cioè il classe ’95 Nicolò Fazzi (7 presenze, 1 ammonizione ed 1 espulsione) che ha disputato l’ultima Serie B bianconera nella stagione 2017-18 in prestito dall’Atalanta. Sul lato sinistro, invece, la titolarità è contesa tra Vincent De Maria (21 presenze, 1 assist e 4 ammonizioni), che ha debuttato con la maglia rossonera durante la stagione scorsa proprio nella gara al Manuzzi, ed Elia Visconti (20 presenze, 2 ammonizioni), attualmente infortunato e quindi indisponibile nel match odierno. Infine c’è anche Nicolas Perotta (1 presenza, 1 ammonizione), cresciuto nel vivaio della Cremonese ed acquistato in estate dal Sona.
A prendere per mano il centrocampo è l’esperto Robert Gucher (30 presenze, 4 gol, 1 assist ed 1 espulsione), di nazionalità austriaca che conta 24 presenze in Serie A con il Frosinone e 169 in Serie B con le maglie sempre di Frosinone, Vicenza e Pisa. Il suo teorico sostituto è arrivato a gennaio a titolo temporaneo dal Bari: si tratta di Andrea Astrologo (5 presenze, 2 ammonizioni) che ha già affrontato l’anno scorso il Cesena quando vestiva la maglia della Vis Pesaro. Gli interni di centrocampo titolari sono Andrea Rizzo Pinna (31 presenze, 10 gol e 3 assist), sia capocannoniere sia miglior assistman delle Pantere in quanto spesso gioca come trequartista o viene adattato nel ruolo di esterno avanzato, e il ventenne Simone Cangianiello (31 presenze, 1 gol e 2 assist) in prestito dal Frosinone ma indisponibile a causa di un infortunio. Le riserve sono Giorgio Tumbarello (28 presenze, 1 gol), che annovera più di 170 presenze in Serie C con le maglie di Cavese, Vibonese e la stessa Lucchese, ed il nazionale del Togo Malik Djibril (15 presenze, 1 ammonizione), che ha mosso i primi passi calcistici nel Cittadella per poi passare all’età di sedici anni alle giovanili della Fiorentina. Infine citiamo Federico Russo (24 presenze, 2 gol) con caratteristiche più da trequartista che da interno di centrocampo. Il numero 19 è tornato nella società in cui è cresciuto l’estate scorsa, dopo la retrocessione ottenuta con il San Donato Tavarnelle.
Il reparto avanzato è composto da giocatori con caratteristiche che ben si combinano tra di loro e garantiscono imprevedibilità e pericolosità nell’uno contro uno. I titolari sono il classe 2001 Giuseppe Guadagni (27 presenze, 2 gol e 1 assist) con più di 100 presenze in Serie C con Paganese, Avellino, Recanatese e Lucchese, e Francesco Fedato (11 presenze, 1 assist) che vanta 10 presenze in Serie A (Catania e Sampdoria) e 120 in cadetteria (Bari, Modena, Livorno, Carpi e Foggia). Il mercato di riparazione è intervenuto sensibilmente su tale reparto, portando a disposizione di Gorgone Francesco Disanto (9 presenze, 1 gol e 1 assist, che ha messo a segno altrettanti gol e assist nella prima parte di stagione con la Virtus Entella) e Babacar Ndiaye, giovane 2005 senegalese in prestito dal Pescara che non è mai sceso in campo finora, così come il coetaneo Manuel Leone, cresciuto nel vivaio del Perugia ed acquistato in estate dallo Spoleto. La punta centrale titolare è Simone Magnaghi (25 presenze, 2 gol), giunto in Toscana in estate a seguito del fallimento del Pordenone. La sua riserva è il ghanese Philip Yeobah (19 presenze, 3 gol e 1 assist) in prestito dall’Hellas Verona.

L’allenatore
Giorgio Gorgone
è tornato al Porta Elisa dopo venticinque anni, cioè quando è sceso in campo con la maglia delle Pantere nella stagione 1998-1999. Comincia da allenare a livello giovanile nel 2012 alla Triestina, sua ultima squadra da calciatore, per poi intraprendere una lunga carriera da vice fino al 2021, in piazze importanti come Frosinone, Bari, Palermo, Ascoli ed Arezzo. Nel 2021 torna in Ciociaria e conduce il Frosinone Primavera prima alla promozione in Primavera1 (tramite play-off) e poi ad un’annata da incorniciare nella massima serie giovanile italiana (decimo posto finale). Tra le mura amiche, i rossoneri sotto la sua guida stanno avendo un ottimo rendimento ed hanno accumulato 27 punti come il Rimini (meglio hanno fatto solo le prime cinque in classifica) grazie a 8 vittorie, 3 pareggi e 5 sconfitte, mentre in trasferta hanno conquistato la miseria di 2 vittorie, 7 pareggi ed altrettante sconfitte, meglio soltanto di Ancona, Recanatese, Fermana ed Olbia. Il 23 giugno ha firmato un contratto annuale con i toscani con l’obiettivo di raggiungere i prossimi play-off.

Risultato Gara Andata
Cesena-Lucchese 3-0 (17' st Pieraccini (C), 42' st Shpendi (C), 51' st Shpendi (C))

Formazione Tipo (4-2-3-1)
CHIORRA; ALAGNA, Tiritiello, Benassai, De Maria (Visconti); Gucher, CANGIANIELLO (Tumbarello); GUADAGNI, Rizzo Pinna (Russo), Disanto (Fedato); Magnaghi (YEBOAH)
*in MAIUSCOLO gli under