Viali si prepara al Pescara: "Dovremo tenerli lontani dall'area"

07.11.2021 08:00 di Stefano Severi   vedi letture
Viali si prepara al Pescara: "Dovremo tenerli lontani dall'area"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it

Cesena-Pescara, ecco il ricco menù offerto dal posticipo televisivo del lunedì sera. Per gli inglesi è il monday match, per i tedeschi una rottura di scatole talmente odiata dai tifosi da essere stata abolita ormai un anno fa, per i tifosi bianconeri una sfida d'alta quota ad un orario decisamente scomodo. Ma è il calcio moderno, lo stesso che stenta in Italia a riempire gli stadi post Corona: anche al Manuzzi domani sera sono attese poco più di 4mila persona, con circa 200 in arrivo dall'Abruzzo. Non tante in valore assoluto ma decisamente apprezzabile se paragonate ad altre piazze di pari categoria e soprattutto se si tiene conto del costo quasi irrisorio dell'abbonamento ad Eleven Sport che consente a tutti di usufruire della diretta tv dal divano di casa.

William Viali, nel classico appuntamento pre partita, delinea i compiti principali dei suoi ragazzi: "Sappiamo che il Pescara tiene molto la palla - spiega - e che dovremo tenerli lontano dall'area di rigore, dove sono molti bravi sia nell'uno contro uno che nel fare densità. Dovremo cercare anche di non farli tirare da lontano poichè hanno una fase offensiva completa".

Finalmente ritorneranno nella lista dei convocati tre elementi importanti come Candela, Adamoli e Zecca: "Ovviamente parliamo di ragazzi che mancavano da due o tre mesi - prosegue il tecnico lombardo - per ci non penso si possa parlare ancora di vera e propria abbondanza a livello di scelte disponibili. Chi mi è mancato maggiormente? Dal punto di vista tattico ovviamente la corsia di destra è stato il reparto più in difficoltà, quindi Candela, ma tutti e tre in egual misura mi sono mancati. Anche Adamoli o Zecca sono fondamentali per un cambio in corsa. Ormai le partite si vincono in 16, i cinque cambi hanno profondamente rivoluzionato il calcio. Per questo durante la settimana io alleno 22 o 23 potenziali titolari, per poi fare le scelte la domenica. La formazione? Devo ancora decidere. Naturalmente abbiamo il vincolo degli under, quindi parto da quelli, e poi conseguentemente piazzo gli over. Però, ripeto, il turnover è stato quello di Teramo, non quello di domenica scorsa contro la Pistoiese. Certo, poi a Teramo abbiamo vinto e con la Pistoiese no: se in Abruzzo avessi perso so già i titoli dei giornali del giorno dopo per criticare il turnover".

La battuta finale è dedicata alla classifica, che dopo dodici giornate vede un Cesena a +5 sulla favoritissima Pescara: "Io posso dirvi perché noi siamo quassù - chiosa Viali - non certo perchè il Pescara abbia meno punti del previsto. Sappiamo però che affronteremo una squadra qualitativa e sarà una sfida davvero importante".