La Romagna incontra il Giappone: ecco le nuove maglie del Cesena

30.07.2021 23:39 di Stefano Severi   vedi letture
La Romagna incontra il Giappone: ecco le nuove maglie del Cesena

I richiamo ai samurai e alle decorazioni giapponesi, la scritta in dialetto "dai burdel" e l'omaggio a Raoul Casadei con la stampa autografa di "Romagna capitale" all'interno del colletto: le nuove divise del Cesena per la stagione 2021/22 targate Mizuno nascono dall'incontro tra Romagna e Giappone.

Avanti con Mizuno. Nel corso della conferenza stampa di oggi all'hotel Miramonti di Acquapartita il presidente Corrado Augusto Patrignani ha presentato le prime due divise più quella del portiere insieme al responsabile promozione teamwear di Mizuno Italia Tommaso Verdun e al responsabile marketing del Cesena Fc Alessandro Ugoccioni. È stata anche l'occasione per annunciare il prolungamento della partnership tra Cesena e Mizuno ancora su base triennale, a testimonianza della reciproca stima in essere tra le due società.

Le maglie.  Le maglie sono belle, stilisticamente ricche di dettagli e richiami inspirati alla cultura giapponese (le corna dell'elmetto dei samurai, le decorazioni wagara) e a quella romagnola. Bianca con bordi neri la prima, nera con inserti bianchi la seconda e rossa (colore scelto dai tifosi sui social) quella del portiere. Ne manca una, la terza, che sarà presentata più avanti, dedicata alla Curva Mare. Le maglie saranno in vendita da fine settembre o inizio ottobre sullo store ufficiale del Cesena FC online e allo Sport Center di Pievesestina: presto però potrebbe essere disponibile anche in altri negozi e in un eventuale negozio di merchandising griffato Cesena FC, come rivelato da Ugoccioni.

Le parole dei protagonisti. "Voglio ringraziare Mizuno per aver rinnovato il contratto in tempi non sospetti - spiega il CAP -  La maglia non è un indumento qualunque, va onorata e sudata come fatto nella scorsa stagione. La maglia e da onorare e da portare con un’identità ben precisa. Quelle nuove sono maglie bellissime con una cura dei dettagli non comune nel mondo de calcio. È la dimostrazione di quanto Mizuno tenga al Cesena Calcio". Gli fa eco Verdun: "La nostra collaborazione col Cesena è iniziata qualche anno fa e siamo contenti di aver partecipato alla rinascita del club. Abbiamo rinnovato la partnership prima della naturale scadenza perché si tratta di un progetto a cui teniamo molto, il primo per noi tra i professionisti. Per Mizuno è un vanto e ci auguriamo che questa collaborazione possa andate avanti anche oltre i prossimi tre anni. Un’ultima battuta sui tifosi: ci sarà una maglia dedicata a loro che resterà ancora per un po’ segreta”.

Il giudizio. Le maglie sono indubbiamente belle, rispettose della tradizione bianconera e al tempo stesso innovative. Mizuno dimostra di essere molto sensibile agli input che arrivano dal Cesena e questo, insieme al rispetto dei colori, è motivo di grande soddisfazione per i tifosi bianconeri che ancora purtroppo hanno negli occhi lo scempio di alcune divise recenti con orrendi inserti cromatici e dal design semplicemente riciclato dall'anno precedente. Vedere Ciano che calcia con la maglia bianconera e le maniche verdi era a tutti gli effetti un sacrilegio, così come non era bello vedere Luciano Poggi intervistare Agliardi in completo Arlecchino e trovare più sobria la divisa pastellata del decano di Teleromagna.