Cesena-Pontedera 4-0 | Basta un tempo ai bianconeri per demolire il Pontedera

La diretta testuale del nostro amato Cavalluccio!
20.01.2024 20:30 di Simone Donati   vedi letture
 Cesena-Pontedera 4-0 | Basta un tempo ai bianconeri per demolire il Pontedera
© foto di TuttoCesena

Cesena 4
Pontedera 0

CESENA (3-4-2-1): Pisseri; Pieraccini (1' st Piacentini), Prestia, Silvestri; Adamo, De Rose (24' st Corazza), Varone (12' st Francesconi), Donnarumma (12' st David); Kargbo (34' st Chiarello), Berti; Shpendi. A disp.: Montalti, Siano, Pitti, Ogunseye, Pierozzi. All.: Toscano

PONTEDERA (3-4-2-1): Ciocci; Calvani, Martinelli, Guidi (35' st Pretato); Perretta, Ignacchiti (27' st Marrone), Provenzano (1' st Lombardi), Ambrosini (1' st Angori); Benedetti, Ianesi; Fossati (1' st Selleri). A disp.: Lewis, Vivoli, Gagliardi, Delpupo. All.: Canzi

ARBITRO: Mattia Ubaldi di Roma 1. Assistenti: Alessandro Marchese di Napoli e Vincenzo Abbinante di Bari. Quarto ufficiale: Ciro Aldi di Lanciano.

RETI: 21' pt Shpendi (C), 25' pt Shpendi (C), 27' pt Shpendi (C), 37' pt Kargbo (C)

NOTE: AmmonitI Pieraccini (C), Lombardi (P)

Il secondo tempo non offre nulla da dire e nulla da aggiungere a ciò che si era visto nel primo tempo: il Pontedera evita un divario più ampio, il Cesena coglie l'occasione per far rifiatare qualcuno e gestire ai ritmi giusti una partita che era già chiusa. C'è da segnalare che Ogunseye oggi non nè entrato nemmeno per uno scampolo di partita... che sia nell'aria la sua cessione? Ora si attende il derby sardo di domani pomeriggio per vedere se la Torres riesce a reagire dopo lo sconfitta a Rimini oppure l'Olbia riuscirà nell'impresa...

49' st Finisce qui il match. Cesena-Pontedera 4-0

47' st Shpendi prova a lanciare Chiarello a campo aperto, ma Ciocci legge la giocata ed anticipa il numero quattro bianconero

45' st Il quarto uomo segnala quattro minuti di recupero. Fischi per la decisione dei quattromila presenti allo stadio

41' st Adamo cade a terra in area e nemmeno stavolta Ubaldi assegna un calcio di rigore a favore del Cavalluccio

40' st Sembra da venti minuti la partita di fine allenamento

37' st Ciocci sbaglia il passaggio e Berti recupera il pallone. Corazza serve David sulla fascia, che però non arriva a destinazione. Il Cesena resta in attacco e Adamo guadagna un calvio d'angolo

35' st Cambio anche nel Pontedera: esce Guidi ed entra Pretato

34' st Ultimo cambio nel Cesena: esce Kargbo ed entra Chiarello. Non c'è spazio quindi per Ogunseye...

32' st Giro palla sterile da parte del Pontedera

27' st Cambio nel Pontedera: entra Marone ed esce Ignacchiti 

25' st Selleri vicino a siglare il gol della bandiera due volte: prima cona rovesciata al livello del dischetto, poi con un mancino che impegna Pisseri a rifugiarsi in calcio d'angolo

24' st Cambio nel Cesena: entra Corazza ed esce De Rose

23' st La gara ha veramente poco da dire oramai

17' st Botta in testa per Shpendi, che rimane a terra. Dopo una tripletta siglata in pochi minuti, la scelta giusta potrebbe essere quella di farlo rifiatare e dare un'occasione ad Ogunseye per tornare al gol

16' st Partita in pieno controllo del Cavalluccio, che aspetta il momento giusto per affondare

12' st Doppio cambio nel Cesena: entrano David e Francesconi, escono Donnarumma e Varone

10' st Il Cesena cerca di abbassare i ritmi facendo girare il pallone nei pressi dell'area avversaria

8' st  Azione ben orchestrata dal Pontedera, che però non viene finalizzata dal neoentrato Selleri

6' st Fallo di mano ingenuo di De Rose, che concede una punizione alla banda di Max Canzi

4' st Kargbo cerca di saltare in velocità Calvani, ma in un modo lecito riesce a salvarlo

3' st Dopo due minuti Lombardi viene ammonito. Non il migliore ingresso in campo per lui

1' st Cambio nel Cesena: entra Piacentini ed esce Pieraccini

1' st Cambio nel Pontedera: entrano Lombardi, Selleri  ed Angori,  escono Provenzano, Fossati ed Ambrosini

1' st Incomincia la seconda frazione del match. Cesena-Pontedera 4-0

I primi quarantacinque minuti di gara al Manuzzi sono senza storia, così tanto che le quattro reti di scarto sono anche poche per descrivere la differenza abissale che c'è tra la due compagini in campo. Alla faccia dell'assenza della Curva Mare, alla faccia del rendimento straordinario del Pontedera fuori casa e senza Lewis a difendere i pali. Che sia l'occasione giusta per alcuni calciatori ( vedi Ogunseye e Chiarello) per svoltare e raddrizzare la propria stagione?

47' pt Finisce qui la prima frazione di gara. Cesena- Pontedera 4-0

46' pt Shpendi cerca il poker, ma Ciocci gli dice di no

45' pt Il quarto uomo segnala due minuti di recupero

44' pt Kargbo servito da Varone viene atterrato da Ciocci, ma ancora una volta si trova in fuorigioco

42' pt Splendido controllo di Kargbo, però ravvisato in posizione di fuorigioco dal primo assistente

40' pt Varone cerca l'eurogol di controbalzo da fuori area, che finisce a lato di poco

Il gol.  Il Cesena batte un calcio d'angolo che trova Prestia di testa. Il pallone viene ribattuto e rimane in area nei pressi di Kargbo, che da due passi questa volta non sbaglia

37' pt QUARTO GOL DEL CESENA! SEGNA KARGBO! Cesena- Pontedera 4-0

35' pt Contropiede degli ospiti condotto da Ignacchiti, che serve Benedetti. Il suo tiro viene respinto da Pisseri in calcio d'angolo

34' pt Il solito De Rose recupera palla e serve Kargbo, che tira forte ma centrale. Ciocci può respingere agilmente

33' pt Ambrosini prova il tiro dalla distanza con il mancino. Finisce ampiamente sopra la traversa della porta difesa da Pisseri

30' pt Ammonito Pieraccini. Punizione in attacco per il Pontedera

Il gol. Ancora l'attaccante albanese un cross illuminante di De Rose. Il numero nove da pochi passi di testa trafigge ancora Ciocci

27' pt TRIPLETTA DI SHPENDI! SI PORTA A CASA IL PALLONE! Cesena- Pontedera 3-0

Il gol. Adamo effettua un cross splendido che trova Kargbo che prende il palo. Sulla respinta il più lesto di tutti è ancora una volta Shpendi, che raggiunge quota 12 nella classifica marcatori, come suo fratello Stiven l'anno scorso

25' pt RADDOPPIO DEL CESENA! ANCORA SHPENDI! Cesena- Pontedera 2-0

Il gol. Contropiede rapidissimo che parte proprio dai piedi di Shpendi, che serve Kargbo il quale punta i due avversari che si trova davanti. Trova in avanti Shpendi che, con un colpo di biliardo, spiazza Ciocci

21' pt GOOOOOOOOOL DEL CESENA! HA SEGNATO SHPENDI! Cesena-Pontedera 1-0

19' pt Donnarumma si fa letteralmente tutto il campo da solo e giunge in area di rigore, serve Kargbo che incredibilmente da due passi spara alto. Clamoroso

18' pt Kargbo spinto vistosamente in area da Martinelli. Ubaldi dice che si può giocatore, nonostante le ennesime proteste di Toscano

16' pt Ennesima occasione del Cesena: Kargbo a tu per tu con Ciocci si fa ipnotizzare. Dominio del Cavalluccio

15' pt Donnarumma effettua un missile terra-aria, fuori di pochissimo

13' pt Prova a farsi vedere in attacco, ma Pieraccini spazza l'area di testa

10' pt Occasione clamorosa per il Cavalluccio, che vede sventarsi il gol del vantaggio sulla linea di Pieraccini. Proteste di Toscano, che voleva vedere convalidarsi il gol

7' pt Donnarumma guadagna l'ennesimo calcio d'angolo

6' pt Adamo punta Perretta e lo salta di netto... mette il pallone in mezzo forte e rasoterra, ma la difesa granta respinge

4' pt Primo tiro in porta del Cesena: Kargbo ci prova dalla distanza, ma Ciocci si rifugia in calcio d'angolo

3' pt Donnarumma effettua la prima galoppata della partita e guadagna calcio d'angolo

2' pt Berti ha palla al limite dell'area di rigore, ma il passaggio verso Kargbo è sbagliato

1' pt Inizia il match. Il primo pallone è dei padroni di casa. Cesena-Pontedera 0-0

Nella ventiduesima giornata di campionato, ad ostacolare il percorso bianconero, sarà il Pontedera ottimamente allenato da Max Canzi (per lui un’esperienza a Cesena, quando fu il vice allenatore di Mario Beretta nella stagione 2011-12). Tra le fila del Cavalluccio torna Prestia a guidare la difesa, tuttavia mister Toscano perde Coccolo (fastidio al polpaccio) e Saber per squalifica, tralasciando il lungodegente Ciofi. Nelle fila avversarie, invece, mancherà il leader difensivo e capitano Espeche. Inoltre, nel mercato di riparazione attualmente in corso, i granata hanno perso pezzi da novanta (vedi Catanese, andato all’Arezzo e desiderato anche dalla Virtus Entella, e Nicastro, approdato alla Vis Pesaro) e i sostituti si attardano ad arrivare (sembra ai dettagli l’acquisto del figlio d’arte Simone Ganz). L’imperativo è solo uno, soprattutto dopo un pareggio (più che giusto, attenzione) di cui la Torres non ha approfittato. Proprio i principali rivali del Cavalluccio saranno protagonisti domani pomeriggio del derby casalingo contro un Olbia che sta facendo fatica a risollevarsi da una brutta situazione di classifica. Ma si sa che la classifica non sempre dice tutta la verità, soprattutto quando si parla di derby…