Sestri Levante-Cesena 1-3 | De Rose meglio di Iniesta, sesto successo di fila

La diretta testuale del nostro amato Cavalluccio!
19.02.2024 20:30 di Redazione TUTTOCesena   vedi letture
Sestri Levante-Cesena 1-3 | De Rose meglio di Iniesta, sesto successo di fila
© foto di TuttoCesena

Sestri Levante 1
Cesena 3

SESTRI LEVANTE (4-3-3): Anacoura; Podda, Pane, Oliana, Regini (24' st Gala); Candiano (46' st Schirru), Sandri, Parlanti; Clemenza (19' st Raggio Garibaldi), Fossati, Forte. A disp.: Balducci, Troiano, Andreis, Omoregbe, Grosso, Matteucci, Vaughn, Raspa. All.: Enrico Barillari

CESENA (3-4-2-1): Pisseri; Pieraccini, Prestia, Piacentini (1' st Silvestri); Adamo (27' st Ciofi), Saber (36' st Francesconi), De Rose, Donnarumma; Berti (27' st Varone), Shpendi; Corazza (19' st Kargbo). A disp.: Siano, Klinsmann, Pitti, Chiarello, Ogunseye, Coccolo, Pierozzi, David, Giovannini. All.: Toscano

ARBITRO: Dario Di Francesco di Ostia Lido. Assistenti: Paolo Tomasi di Schio e Alessandro Rastelli di Ostia Lido. Quarto ufficiale: Martina Molinaro di Lamezia Terme.

RETI: 15' pt Shpendi (C), 44' pt Forte (S), 23' st Kargbo (C), 44' st Donnarumma (C)

NOTE: Ammoniti Piacentini (C), Sandri (S), Podda (S), Forte (S)

Aggettivi finiti per i bianconeri che vincono meritando anche quando giocano per larghi tratti del match al di sotto delle proprie potenzialità. È già il momento di guardare avanti, al prossimo impegno con il Pineto: alla promozione aritmetica mancano ancora 22 punti da conquistare.

50' st Non succede più nulla, il Cesena ottiene il sesto successo consecutivo. Sestri Levante-Cesena 1-3

46' st Fuori Candiano, dentro Schirrru

45' st Saranno quattro i minuti di recupero

Il gol. Situazione analoga alla precedente. Solo che questa volta è Donnarumma al posto di Kargbo ad involarsi verso la porta. L’esterno campano fa secco Podda in dribbling e scaglia un mancino potente che passa sotto le gambe di Anacoura

44' st GOOOOOOOOOOOLLLL!! Donnarumma rimedia all’errore di Kargbo! Sestri Levante-Cesena 1-3

44' st Kargbo a tu per tu con Anacoura sbaglia il match point!

42' st Shpendi serve l’inserimento di Varone che tuttavia sbaglia completamente l’impatto sulla sfera

42' st Pane mette un traversone tagliato, Pisseri fa sua la palla

40' st Sandri prova a portar via palla a De Rose ma il mediano calabrese è scaltro a prendere fallo

38' st Podda prova lo scarico all’indietro ma spedisce in fallo laterale

36' st Francesconi prova a lanciare Shpendi ma Oliana in velocità lo chiude

36' st Francesconi subentra a Saber

35' st Kargbo prova a servire Varone di tacco ma il pallone non passa

34' st Ammonito Forte per fallo ai danni di De Rose

33' st Kargbo ci riprova da posizione analoga al gol del raddoppio: questa volta però Shpendi è sulla traiettoria e smorza il tiro

30' st Cesena schiacciato nella propria trequarti: Saber è furbo nel conquistare una punizione che consente alla squadra di ridisporsi

28' st Punizione per il Sestri dalla loro sinistra, tocco di testa in area: Pisseri fa suo il pallone

27' st Toscano si copre: dentro Varone e Ciofi in sostituzione di Berti e Adamo

25' st Angolo Sestri: Pane di testa mette alto di poco

24' st Il Sestri Levante inserisce Gala per Regini

Il gol. De Rose lancia Kargbo in profondità: il funambolo punta l’uomo e scaglia un destro a giro che si infila sotto l’incrocio

23' st GOOOOOOOOOOOOOOOLLLLL!!! Torna subito Brigitte!! Sestri Levante-Cesena 1-2

22' st Candiano suggerisce per Sandri, Silvestri legge la traiettoria e chiude in fallo laterale

19' st Un cambio per parte: fuori Clemenza e dentro Raggio Garibaldi per i padroni di casa; fuori Corazza e dentro Kargbo per gli ospiti

18' st Shpendi solo in area controlla e calcia sul palo

17' st Appoggio di Saber per Adamo che ci prova di sinistro: deviazione in corner

15' st I bianconeri svirgolano la conclusione per due volte consecutive nell’area avversaria

13' st Adamo batte velocemente una rimessa laterale, Shpendi arriva sul fondo e crossa sul secondo palo su cui arriva Donnarumma che conclude al volo: bella parata di Anacoura

10' st Angolo per il Sestri, calcia Clemenza. Sandri tenta il sinistro al volo ma non inquadra la porta

7' st Adamo ci prova direttamente su calcio di punizione ma la sfera non scende

6' st Donnarumma soffia palla a Podda che lo abbatte da dietro: giallo per il giocatore dei liguri e punizione dai venticinque metri per il Cesena

5' st Girata di Shpendi che si perde alta sulla traversa

4' st Doppio dribbling di Donnarumma che guadagna un calcio d’angolo

3' st Entrata a forbice di Sadri ai danni di Saber: ammonito

1' st Subito cross di Forte, blocca Pisseri

1' st Riprende ora la contesa. Silvestri subentra a Piacentini. Sestri Levante-Cesena 1-1

Stupore all’intervallo. Stupisce vedere il Cesena tornare a subire gol. Stupisce vedere i bianconeri non affrontare con la solita meticolosità una situazione di vantaggio. Eppure è 1 a 1, occorre prenderne atto e reagire. Pieraccini soffre Forte quanto lo aveva sofferto Ciofi nella gara d’andata. La leggerezza con cui Donnarumma va a contrastare Podda, in occasione del cross da cui poi avrà origine il pari, non è da lui. In generale, il basso ritmo imposto dal Cesena al match non è cosa solita per il Cavalluccio.
Se si vuole trovare un aspetto positivo, c’è tutta una ripresa per tornare ad essere sé stessi.

45' pt Niente recupero: termina in parità la prima frazione. Sestri Levante-Cesena 1-1

44' pt Gol del Sestri Levante. Podda ha la meglio su Donnarumma e mette in mezzo: Parlanti colpisce la sfera che rimane a ridosso della porta bianconera, Forte da due passi buca Pisseri con una capocciata. Sestri Levante-Cesena 1-1

42' pt Insiste il Sestri sulla propria fascia destra

39' pt Calcia Berti, respingono le maglie rossoblù

37' pt Da qualche minuto a questa parte si sono fatte più veementi le iniziative del Sestri Levante

32' pt Pane ha la meglio nel duello corpo a corpo con Corazza

30' pt Forte si libera della marcatura di Pieraccini e calcia di mancino: il pallone attraversa tutto lo specchio della porta e si perde sul fondo

28' pt Retropassaggio rischioso di Oliana: Pane gestisce la situazione e favorisce l’intervento di Anacoura

27' pt Piacentini entra in scivolata fuori tempo massimo su Forte e si becca il giallo

23' pt Questa volta Donnarumma è impreciso al cross: pallone direttamente sul fondo

21' pt Azione insistita del Sestri: Regini dalla sinistra alza a palombella per la testa di Forte che mette sul fondo

18' pt Sbanda il Sestri: Donnarumma lascia sul posto Podda e spara un potente mancino sul primo palo. Anacoura respinge

Il gol. De Rose mura il portatore di palla rossoblù e riparte. Non supportato dai compagni, prende l’iniziativa e salta in dribbling mezzo Sestri e si allarga sulla fascia sinistra. Da lì fa partire un traversone radente il terreno sul quale non arriva Corazza. Ci arriva invece Shpendi in spaccata che mette la sfera sul secondo palo.

15' pt GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOLLL!! Shpendi segna ancora su capolavoro di De Rose! Sestri Levante-Cesena 0-1

10' pt Podda mette in mezzo ma non c’è nessuno dei suoi a raccogliere l’invito: pallone a Pisseri

8' pt Donnarumma arriva sul fondo e mette in mezzo, blocca Anacoura in presa alta

1' pt De Rose soffia la sfera a Sandri e serve Shpendi che si allarga sulla sinistra e lascia a Berti, il fantasista scarica per Donnarumma che crossa: i liguri liberano l’area

1' pt Dopo un minuto di silenzio volto a commemorare le vittime dell’incidente sul lavoro negli scorsi giorni in quel di Firenze, comincia ora il monday night bianconero. Sestri Levante-Cesena 0-0

“Un sole nascosto che nasce da dentro e disegna il confine della tua libertà. Quel suono leggero di un nome importante…” Battere il Sestri Levante.
Alquanto semplice a dirsi, ora resta ‘soltanto’ da testare all’atto pratico quanto ostico sia l’impegno odierno. Al netto dell’ultima sconfitta con la Juventus Next Gen, il Sestri Levante sta attraversando un buon momento (nel quale spiccano le vittorie su Torres e Perugia) e su tutto l’arco del campionato ha subito due sole sconfitte con scarto maggiore di due gol. I liguri sono dunque una squadra che anche quando va sotto nel punteggio, contro avversari sulla carta più quotati, rimane sempre ‘aggrappata’ alla partita senza perdere la trebisonda. Ne sanno qualcosa gli stessi bianconeri che nel match dello scorso girone si sono fatti rimontare due volte…
Nel frattempo, la Torres ha superato il momento no e ripreso a vincere. I successi su Lucchese e Perugia magari non saranno stati scintillanti ma ineccepibili per ciò che si è visto in campo. Il Cavalluccio conserva ancora un vantaggio siderale nei confronti dei sassaresi, ma non è ancora arrivato il momento di attingere al tesoretto di punti che si frappone fra la Romagna e la Sardegna. Dunque nessuna speculazione, Toscano e i suoi uomini hanno l’onere di mantenere intatto il distacco in classifica senza pensare a gestire il primato.