Le pagelle di Cesena-Ravenna | Troppo facile

Ravenna mai in partita, il Cavalluccio si aggiudica i tre punti sommergendo i rivali nella ripresa.
15.11.2020 20:05 di Bruno Rosati   Vedi letture
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it
Le pagelle di Cesena-Ravenna | Troppo facile

Nardi 6 Mai veramente impegnato. Però fino a quando il risultato rimane in bilico i traversoni che piovono in area sono tutti suoi.

Ciofi 7,5 Disintegra Perri manco fosse Thanos con il guanto dell’infinito. Realizza un gioiello da cineteca con l’eurogol grazie al quale si sblocca una gara sin lì contratta.

Gonnelli 6,5 E Mokulu dov’è? Fa sembrare l’ariete del Ravenna il Bobby Lashley distratto e imbolsito dell’ultima WrestleMania. Si può chiudere un occhio su qualche sventagliata iniziale poco apprezzata da Viali.

Maddaloni 6,5 Buona guardia sia su Ferretti, sia su Martignago. Nel corso del primo tempo gli capita una buona occasione ma spreca ancora una volta sparando sul portiere.

Favale 6,5 Umilia Franchini nel duello sulla fascia. Ordinato nelle chiusure e preciso sui cross. Mette pure lo zampino sul primo gol.

Steffè 6 Al fischio d’inizio appare il più teso degli undici. Più sciolto nella ripresa. (Dall’82' Campagna 6 Scampolo di gara ingiudicabile. Sufficienza per l’impegno con cui si fionda su ogni pallone da quando fa il suo ingresso in campo.)

Petermann 6 Gara in chiaroscuro: indovina alcune imbucate scintillanti, troppo molle nei duelli a centrocampo. (Dal 72' Capellini 6 Segnano praticamente tutti, il suo tiro a botta sicura viene rimpallato sulla linea… che amarezza!)

Ardizzone 8 Si vede poco palla al piede, ma già nella prima frazione si nota che legge gli spazi giusti in cui inserirsi fra le maglie della difesa ravennate. Chiude la gara su servizio di Koffi. Non contento, prova a contendere a Ciofi la palma di rete più bella della serata con la gemma del 4 a 0. (Dall’82' Sala 6 Con le dovute proporzioni, ora sa cosa ha provato Higuain nella finale dei mondiali 2014. Un gol strepitoso annullato a scoppio ritardato.)

Capanni 6,5 Ci sta prendendo gusto. Frizzante già dalle battute iniziali. I compagni trovano lo stesso piglio solo nella ripresa. (Dal 68' Koffi 7,5 Cambia volto alla partita: assist per Ardizzone e sigillo su contropiede che lui stesso aveva ottimamente imbastito.)

Bortolussi 6 Se oggi non ha segnato contro una difesa così imbarazzante è solo per qualche congiunzione astrale. Dopo dieci minuti ha già fatto ammonire Marchi. Prima del venticinquesimo sbertuccia Jidayi facendogli prendere un rosso sacrosanto, consentendo alla gara di incanalarsi sui binari giusti. Mezzo voto in meno per quel giallo del tutto inutile che si becca per aver rallentato la battuta di un calcio di punizione. (Dal 72' Zecca 7 La sua voglia di andare a segno è palpabile. Si mette a servizio della squadra confezionando gli assist per il terzo e quarto gol. Ricambio extra-lusso!)

Russini 5,5 Troppo egoista! I momenti della gara vanno saputi leggere e sprecare ad inizio ripresa il contropiede del possibile 2 a 0 è un atto criminoso. Di lì in avanti si incaponisce cercando reiteratamente dribbling superflui.

mister Viali 7 Il tanto temuto calo di tensione dopo la vittoria di Pesaro non è arrivato. Segno che lui ed il suo staff hanno gestito bene la preparazione anche a livello mentale. Capisce che quella contro i giallorossi non è partita in cui provare nuovi esperimenti e legge bene il match sin dal principio.

Cesena FC 7 Il Ravenna è al momento per distacco la peggior squadra vista al Manuzzi, al di là dell’espulsione che ha condizionato il prosieguo dell’incontro. Senza far nulla di trascendentale, i bianconeri dilagano. Però la partita assume giù un valore storico: un 4 a 0 così sonoro i ravennati se lo ricorderanno per un bel pezzo!