Il portiere sbagliato. L’arbitro sbagliato. Il Conte sbagliato

Questo non è (più) calcio, ma il ciclismo è messo molto peggio. Domandona: cosa sarebbe successo se la papera di Carpi l’avesse fatta non Nardi ma uno tra Satalino e Agliardi?
25.10.2020 11:30 di Flavio Bertozzi   Vedi letture
© foto di Luigi Rega
Il portiere sbagliato. L’arbitro sbagliato. Il Conte sbagliato

 • Quelli che… non ne possono più di questo mondo del pallone sempre più malato, sempre più sgonfio. Di questo calcio sempre più schiavo di tamponi, di quarantene, di paure, di virologi della domenica, di stadi semivuoti, di calendari spezzatino, di terreni di gioco infami, di sgangherate televisioni che non rispettano i contratti, di arbitri che non ne azzeccano una (ma ne vogliamo parlare o no del disastroso arbitro di Carpi-Cesena?)
 • Ma anche quelli che… poi si mettono a vedere le porcate che combinano i ciclisti al Giro D’Italia (ma si può scioperare in quel modo indegno e vergognoso per colpa di qualche semplice goccia di pioggia?) ed allora rivalutano all’improvviso il caro vecchio calcio nostrano. Anche in piena epoca post-Coronavirus


 • Quelli che… dicono che la sfida tra Carpi e Cesena è stata decisa dagli episodi. Mannaggia a voi, ancora questa maledetta (e stupida) storia degli episodi!!!
 • Ma anche quelli che… citando un vecchio condottiero bianconero (il cui cognome di sei lettere comincia con la B e finisce con la I) dicono semplicemente che noi ‘siamo questi’


 • Quelli che… qualche giorno fa hanno chiesto aiuto a Fedez e a Chiara Ferragni per promuovere l’uso della mascherina in Italia. Come il ‘buon’ Giuseppe Conte
 • Ma anche quelli che… la scorsa estate hanno chiesto (invano) aiuto a Viali e a Zebi per poter giocare ancora a Cesena. Come l’altro Giuseppe. Quello più famoso. Ma sì, dai. Il Conte. Il Conte di Bollate


 • Quelli che… se quella papera l’avesse fatta non Nardi ma Satalino, a quest’ultimo – in pagella – non avrebbero rifilato un ‘bel’ 5 o un 4,5. Ma un clamoroso 3. O un 2. Fidatevi di me
 • Ma anche quelli che… se quella patacata l’avesse sfoderata non Nardi ma Agliardi, per Chicco avrebbero chiesto la fucilazione immediata in Piazza del Popolo. Magari in diretta tv. Su Teleromagna, però. Che di quelli di Eleven Sports, di questi tempi, è meglio non fidarsi troppo


PS 1: che poi, lo sfortunatissimo Nardi, è un signor portiere per la Lega Pro. Mettetevelo bene in testa. La colpa della Papera del Cabassi è al 40% sua e al 60% di quella ‘cosa’ che a Carpi tutti chiamano (scioccamente) campo di gioco…

PS 2: a proposito di portieri… fatemi mandare un abbraccio sincero all’ex bianconero (e romagnolissimo) Andrea Rossini, il numero uno del Carpi. La tua storia è uno spot per il ‘bel’ calcio, per il calcio pulito che amo. Da oggi ti chiamerò l’Araba Fenice di Santarcangelo. Quante volte sei risorto dalle tue ceneri, caro Andrea. E non è mica finita qui…