Magico Cesena, dopo questo derby sei davvero nella storia

Un derby semplicemente stratosferico permette al Cesena di arrivare a meno uno dalla vetta, alimentando ulteriormente il sogno promozione.
18.02.2024 18:00 di Giordano Rosati   vedi letture
Magico Cesena, dopo questo derby sei davvero nella storia
© foto di foto Foschi

Nel diciottesimo turno di campionato di Serie B femminile va in scena l’attesissimo derby tra Cesena e Bologna. Mentre le prime cercano di proseguire la striscia vincente per rimanere incollate al trenino in testa, le seconde non hanno più nulla da chiedere a questo campionato, rendendo la partita odierna l’ultimo e vero appuntamento importante della loro stagione.
La gara si apre come meglio non si può: dopo soli quarantacinque secondi Sechi trova la via del gol, sfruttando un’uscita infelice di Lauria a seguito di un traversone rasoterra di Costa.
Al quinto, complice un errore di D’Auria, Kustrin si trova sola davanti a Serafino, ma l’estremo difensore è miracoloso in uscita e le nega la rete.
Il resto della prima frazione prosegue con la truppa di mister Conte in pieno controllo, andando vicina al raddoppio in quattro occasioni diverse. Sul finale Serafino non si fa sorprendere su un tiro che parte da posizione defilata ed il primo tempo si conclude sull’uno a zero.
Nella ripresa il Cesena dilaga letteralmente, senza mostrare alcuna pietà per le rivali e superando a pieni voti l’ennesimo esame di maturità. La differenza di venti punti in campo risulta lampante, con le bianconere che riescono a penetrare la difesa rossoblù con una semplicità disarmante. La superiorità tecnica e tattica non lascia scampo alle emiliane. Le quattro reti arrivate portano la firma di Jansen, per due volte Milan e Lonati. Proprio la numero nove si mette in mostra come vera e propria spina nel fianco per la retroguardia ospite, arando completamente l’out di destra.
La prestazione delle romagnole è stata davvero superlativa, permettendo così al Cesena di giungere a quarantasei punti (l’esatto doppio del Bologna) ed accorciare sulla Ternana, fermata sullo zero a zero a Tavagnacco.
Una giornata da ricordare rende ancora più vive le speranze di promozione del Cavalluccio, che adesso non ne vuole sapere proprio più nulla di fermarsi. Questa squadra tiene alto il nome della Romagna in tutta Italia.
Prossimo appuntamento
: domenica 3 marzo, ore 14:30, San Marino Academy - Cesena.

Cesena 5
Bologna 0

CESENA: Serafino; Costa (35' st Milan), D’Auria, Groff, Casadei; Lamti (41' st Belloli), Mak; Tamborini (27' st Lonati), Jansen (41' st Calegari), Nano: Sechi (41' st Galli). A disp.: Marchetti, Risina, Amaduzzi, Catelli. All.: Conte

BOLOGNA: Lauria, Da Cannal (33' st Antolini), Barbaresi (14' st De Biase), Colombo, Gradisek (43' st Arcamone), Brscic, Ripamonti, Kustrin, Farina (14' st Pinna), Raggi (14' st Sciarrone), Rossi. A disp.: Sassi, Spallanzani, Zanetti, Giovagnoli. All.: Bragantini

ARBITRO: andrea Traini di San Benedetto del Tronto. Assistenti: Emanuel Luigi di Pesaro e Matteo D’Orazio di Teramo

RETI: 1' pt Sechi (C), 28' st Jansen (C), 34' st Lonati (C), 39' st Milan (C), 47' st Milan (C)