Lazio - Cesena 2-2| La Lazio fa la voce grossa ma al Cesena non fa paura

14.03.2021 21:20 di Giorgia Foschi   Vedi letture
Fonte: in collaborazione con Zena Foschini
© foto di Andrea Vegliò
Lazio - Cesena 2-2| La Lazio fa la voce grossa ma al Cesena non fa paura

19° giornata
Serie B femminile

Lazio       2 (6' M. Berarducci, 66' Visentin)
Cesena    2 (45' Costi, 72' Montes De Oca)

Lazio: Guidi, Savini, Cuschieri, Martin Santamaria (67' Palombi), Santoro (67' Clemente), M. Berarducci (67' Castiello), Di Giammarino, Shanahan, Gambarotta, Pittaccio (67' Lujks), Visentin.
A disp.: Natalucci, S. Berarducci, Falloni, Proietti, Labate.
All.: Morace

Cesena: Pignagnoli, Carlini, Casapei, Costi (88' Zani), Petralia (70' Beleffi), Porcarelli, Cuciniello, Georgou (70' Montes De Oca), Papaleo (78' Pavana), Pastore, Del Francia
A disp.: Pacini, Gallina, Paolini, Simei, Bizzocchi.
All.: Rossi

Arbitro: Vernocchi Carlo di Sulmona
Assistenti: Siracusano, Giorgetti

Ammonizioni: 33' Papaleo [C] , 51' Shanahan [L], 71’ Del Francia [C]


Partita importante oggi al Campo Sportivo “Mirko Fersini” di Formello. Le squadre sono separate da soli due punti: 30 il Cesena e 28 la Lazio (che deve però recuperare una partita). La formazione bianconera è in un buon stato di forma: tre vittorie consecutive e secondo posto in classifica; la Lazio viene invece da tre pareggi di fila e ha la necessità di vincere per riportarsi a ridosso delle prime posizioni. 
La gara di andata, come quella odierna, è stata molto combattuta: il Cesena era riuscito ad agguantare il pareggio nei minuti di recupero grazie ad una rete di Beleffi. 


Primo tempo
Partita che si dimostra da subito in salita, con la Lazio che la sblocca all’8’: da una punizione di Martin Santamaria viene innescata Visentin, che si addentra nell’area di rigore, dialoga con Pittaccio che scarica di nuovo sulla compagna; Visentin allarga indietro per Berarducci che carica forte il destro e colpisce di prima, col pallone che supera Pignagnoli.
Un minuto dopo le biancocelesti ci riprovano con Di Giammarino che va via sul fondo saltando Casadei, entra in area e con un cross basso tenta di servire Martin Santamaria, ma Pignagnoli intercetta e fa suo il pallone.
Al 21’ si riaffaccia nuovamente la Lazio con un calcio d’angolo pericolosissimo: Savini serve corto Martin Santamaria, che crossa all’interno dell’area di rigore per la testa di Shanahan ma Pignagnoli si distende in volo e l’anticipa, sventando un’azione potenzialmente letale. 
Verso la fine del primo tempo il Cesena si fa sentire: al 37’ Papaleo crossa per Porcarelli, che colpisce di testa ma la palla va fuori; al 39’ è di nuovo Porcarelli che ruba palla e si ritrova sola in area, ma non coglie l’attimo e l’azione sfuma. 
Allo scadere del 45’ la partita ritorna di nuovo in parità: Cuciniello serve sulla fascia Papaleo, che salta Shanahan, arriva sul fondo e mette a sedere Gambarotta, per poi servire Costi con un cross basso: l’attaccante completamente sola riesce a calciare il pallone di prima e la mette direttamente in porta.


Secondo tempo
Le due squadre rientrano dagli spogliatoi con la voglia di trovare il gol del vantaggio e ci prova subito il Cesena con Porcarelli: la numero 14 salta un paio di avversarie, entra in area e serve sulla destra Petralia, ma il capitano si trova in posizione di fuorigioco. Un minuto più tardi è la formazione di casa a farsi vedere in area bianconera: Di Giammarino serve Pittaccio ma il suo tiro finisce fuori.
Allo scoccare dell’ora di gioco la partita si anima: la Lazio arriva al tiro con Di Giammarino che viene deviato in angolo da Carlini. Un minuto dopo da un calcio d’angolo non assegnato al Cesena si innesca la ripartenza della Lazio che trova il gol con Visentin (spina nel fianco della difesa per tutta la partita, ndr).
Se nel primo tempo il gol subìto aveva un po’ demoralizzato la squadra bianconera, nel secondo le ragazze non si sono fatte abbattere e sono andate subito alla ricerca del pareggio. La pressione portata in area biancoceleste dà infatti i suoi frutti: al 72’ calcio d’angolo battuto da Del Francia, la difesa laziale rinvia sui piedi di Montes de Oca (entrata da 4 minuti al posto di Georgiou ndr) che calcia al volo, infilando il pallone alle spalle del portiere.
La partita prosegue senza particolari sussulti, garantendo a entrambe le squadre di portarsi a casa un punto importante, per il morale e la classifica.


Circa un mesetto fa il Cesena perse per 2 a 0 il derby con il Ravenna: la prestazione della squadra bianconera fu la peggiore della stagione, diversi errori e tanto nervosismo. Oggi, dopo il primo gol subìto, è sembrato di rivedere quel Cesena confusionario. Invece le bianconere, dopo qualche minuto di assestamento, hanno ricominciato a giocare e sono riuscite a recuperare lo svantaggio per ben due volte. Il pareggio ha la firma di Costi e Montes de Oca, ambedue per la prima a volta a segno con questa maglia. Un’iniezione di fiducia per entrambe: Costi ritrova il gol dopo un anno difficile (TuttoCesena l’aveva previsto domenica scorsa … ) mentre Montes de Oca dimostra di star facendo progressi, partita dopo partita. 
La crescita di questa squadra sia a livello di gioco sia di mentalità è innegabile: lo dimostra anche la classifica, la strada è quella giusta.
Prossima partita: Domenica 28 Marzo Cesena - Tavagnacco