Toscano: “Contro di noi tutti alzano il livello. Noi faremo di conseguenza”

Partita pericolosa quella che si disputerà al Porta Elisa, dove già l’anno scorso i bianconeri sono caduti ed hanno perso punti preziosi per strada.
23.03.2024 13:55 di Simone Donati   vedi letture
Toscano: “Contro di noi tutti alzano il livello. Noi faremo di conseguenza”

A sei giornate dal termine, mister Domenico Toscano crede che i suoi ragazzi debbano alzare ancora il tiro per raggiungere il tanto atteso obiettivo stagionale. Queste le sue parole in conferenza: “Questi ragazzi sono consapevoli che hanno un potenziale enorme ed hanno poco tempo per dimostrarlo: ho detto loro di cogliere queste ultime sei gare per esprimere tutte le loro caratteristiche. Quando li osservo tutti insieme sotto la Curva trasmettono qualcosa di speciale e di unico”.

Ma la Lucchese sicuramente non spianerà la strada al Cavalluccio: “Sarà una gara come quelle dell’ultimo periodo, nel quale ogni squadra vuole raggiungere il proprio obiettivo e sa che contro il Cesena deve alzare il suo livello per fare la prestazione ed il risultato. E noi dovremo fare di conseguenza, tenendo alto il ritmo, l’intensità e la concentrazione.
Loro hanno un’identità ben riconoscibile, e forse la partita che ci aspetta è paragonabile a quella con il Gubbio: a loro piace molto palleggiare e costruire, non hanno un attacco molto diretto e fanno tante rotazioni a centrocampo. Dovremo essere bravi a colpire in quelle zone del campo in cui concederanno spazi”
.

Il punto sugli indisponibili: “Non ho dubbi di formazione. Già a Pesaro Pieraccini, Donnarumma e Corazza erano disponibili per fare uno spezzone di partita. Hanno fatto una settimana in più con la squadra e sono pienamente disponibili anche dal primo minuto. Saber ha fatto venerdì ed oggi completamente con la squadra, quindi è recuperato al 100% (Piacentini invece è indisponibile per l’infortunio subìto a Pesaro, ndr).
De Rose non verrebbe mai uscire dal campo, nemmeno se gli spari… però prima aveva sentito indurire il polpaccio, poi ha continuato a correre ed ha detto che stava molto meglio. La condizione poi è peggiorata ed ha chiesto di lasciare il campo. Ciofi? Forse la prestazione degli ultimi venti minuti a Pesaro gli ha dato ancora più consapevolezza che l’infortunio è alle spalle. Questa settimana l’ho visto meglio in allenamento rispetto alle altre settimane, e sta arrivando pian piano al suo standard naturale”
.