Le pagelle di Vis Pesaro-Cesena | That’s the Way (I Like It)

Un Cesena che viaggia sulle note dei e KC and the Sunshine Band. Che soddisfazione!
11.11.2020 21:05 di Bruno Rosati   Vedi letture
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it
Le pagelle di Vis Pesaro-Cesena | That’s the Way (I Like It)

Nardi 6 Non corre mai un reale pericolo, fa buona guardia sui traversoni bassi che saltuariamente sopraggiungono dalle fasce.

Ciofi 6,5 Surclassa Giraudo in tutto e per tutto (ma non c’erano dubbi in proposito). Meno efficace del solito dalla trequarti in su, i suoi cross si contano sulle dita di una mano.

Gonnelli 6,5 Marcheggiani capisce sin da subito che per lui sarà una brutta serata. Infatti si indispettisce e cerca maliziosamente di provocare. Mantiene il giusto aplomb e con calma dirige tutti i disimpegni.

Maddaloni 6,5 Un suo liscio qui a Pesaro lo scorso gennaio era costato il rigore e la sconfitta per il Cavalluccio. Si riscatta completamente con un’altra partita superba. Gioca d’anticipo e non fa toccare il pallone a Marchi. Che peccato per quel palo colpito a porta spalancata!

Favale 6 Ripaga la fiducia che viene riposta in lui malgrado la brutta gara contro la Fermana. Preciso e puntuale in ogni chiusura, accompagna con ordine le azioni offensive: appare rigenerato. C’è ancora però tanto da fare nella precisione sui cross.

Ardizzone 7 Giganteggia sui colleghi centrocampisti pesaresi. Il divario di tasso tecnico pende tutto a suo favore.

Steffè 6,5 Impiegato, almeno all’inizio, nel ruolo di play, sfodera una prestazione alla ‘Manuel Coppola’. Chiude in angolo Lelj quando quest’ultimo si libera pericolosamente per calciare in area. Riportato a fare la mezzala, non si scompone e dà il via all’azione del vantaggio.

Capellini 6 Rispetto ai compagni di reparto svaria molto di più, giocando alto e allargandosi sulla destra. L’intesa con Capanni non è ottimale, commette qualche sbavatura di troppo negli appoggi in avanti. (Dal 58' Petermann 6,5 Il Cesena deteneva già in pianta stabile le redini del gioco, con il suo ingresso i bianconeri mettono la sfera in cassaforte.)

Russini 7 In un primo tempo compassato risulta essere il più vivace. Meritava maggiore fortuna quel palo colpito su calcio da fermo. Il pallone che serve a Bortolussi per l’1 a 0 è un cioccolatino da scartare. (Dal 74' Zecca 6 Con la Vis sbilanciata in avanti dovrebbe far valere maggiormente la sua fisicità nelle ripartenze. Resta il fatto che la seconda rete nasce da un suo recupero a metà campo.)

Bortolussi 8 Otto come i gol messi a segno finora. Sul pallone di Russini che taglia l’area piccola è un vero falco. Bellissima quanto spietata la rete del raddoppio. Punto di riferimento imprescindibile.

Capanni 6 Alla stregua di Russini, dà vivacità ad un primo tempo in cui la manovra è piuttosto lenta anche se in due circostanze indugia pericolosamente di tacco. Più in ombra nella ripresa, quando ad accendersi sono i compagni. (Dall’82' Longo 6,5 Trova Bortolussi libero sul secondo palo con una bellissima apertura. E dire che la nebbia aveva mandato in confusione il pagellista, reo di averlo confuso con Ardizzone… L’assist è tutto suo!)

mister Viali 7 Riprende il suo posto in panca e il Cesena torna a vincere. Indovina la formazione iniziale e pure i cambi in corso d’opera. Non è appariscente quanto altri allenatori transitati in riva al Savio prima di lui ma la sua assenza si è fatta sentire più di quanto tanti possano pensare. È la vera guida di questa squadra.

Cesena FC 6,5 Il Benelli di Pesaro è ai limiti della praticabilità, la proposta di un centrocampo prettamente muscolare consente agli undici di imporsi sin da subito. Una vittoria autorevole per zittire i mugugni dopo il trittico di partite opache. Ora sotto con il Ravenna.