La calma è la virtù dei forti, Artico al lavoro. Scambio Pittarello-Magrassi? Zecca preferirebbe restare

In attesa dell’ufficialità del nuovo direttore sportivo, che potrebbe arrivare già nella giornata di oggi, il club bianconero lavora per cercare una sistemazione agli esuberi.
06.07.2023 11:05 di Redazione TUTTOCesena   vedi letture
La calma è la virtù dei forti, Artico al lavoro. Scambio Pittarello-Magrassi? Zecca preferirebbe restare

È arrivato il giorno di Fabio Artico. Oggi il Cesena depositerà il contratto triennale del nuovo direttore sportivo e ufficializzerà l’operazione. Si è arrivati un po’ lunghi con i tempi: nei piani originali la società bianconera contava già di poter presentare Artico in conferenza nella giornata di domani. Probabilmente sarà necessario qualche giorno di più ma non vi è alcuna fretta, la calma è la virtù dei forti.

All’atto pratico, Artico è già operativo da tempo e il primo step è quello di trovare una nuova sistemazione a chi è rientrato alla base dai prestiti. Il primo fra questi nomi è quello di Filippo Pittarello che potrebbe ritrovare subito la Serie B, conquistata sul campo (sì, lui ce l’ha fatta…) con la maglia della Feralpisalò. Pittarello è infatti seguito dal Cittadella che cerca un attaccante di riserva. Proprio tra le fila del club veneto milita un vecchio pallino di Toscano, vale a dire Andrea Magrassi. A lungo cercato durante la scorsa estate, la Virtus Entella precedente proprietaria del cartellino preferì non cederlo ad una diretta concorrente come il Cesena, lasciandolo ad una società di categoria superiore. Sta di fatto che in cadetteria Magrassi non ha trovato molto spazio (26 apparizioni complessive, per lo più spezzoni di gara, una sola rete a referto) e già a gennaio avrebbe gradito spostarsi, strizzando sempre l’occhio al Cavalluccio. Non se ne fece nulla, anche a causa della verve poco decisionista del direttore dell’area tecnica Agostini. Se, come si suppone, il Cittadella decidesse di farlo uscire, Artico potrebbe imbastire uno scambio che soddisferebbe non poco mister Toscano.

Voci insistenti danno in uscita pure Giacomo Zecca ma l’esterno preferirebbe di gran lunga rimanere alla corte bianconera. In Romagna da ormai quattro stagioni (inframezzate da una fugace parentesi in prestito al Padova), il suo percorso con la maglia del Cesena è stato caratterizzato da una costante: gli infortuni. Pure nella stagione appena lasciata alle spalle sono ben 12 le partite in cui Zecca non è stato disponibile a causa di una lesione al flessore sinistro; sono comunque 21 le presenze e 4 gli assist confezionati per i compagni in campionato. L’obiettivo di Zecca è quello di trovare riscatto e consacrarsi nella città dei tre papi, non quello di cercare fortune altrove. Certo, a meno che non venga più o meno forzatamente accompagnato alla porta…