Le pagelle di Cesena-V.Verona | Traditi dalle corsie esterne

Il Cesena comincia bene ma finisce per regalare il vantaggio al Verona, non ritrovandosi più.
24.01.2021 19:55 di Bruno Rosati   vedi letture
Le pagelle di Cesena-V.Verona | Traditi dalle corsie esterne
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it

Nardi 6 Parata d’istinto, con provvidenziale aiuto della traversa, a negare il pareggio veronese sull’1 a 0. Ma dopo questo episodio la sorte non lo assiste più. Incolpevole sulle tre pappine che si ritrova sul groppone.

Ciofi 4 Torna sulla corsia di destra ma gli esiti sono nefasti. Del tutto assente su Daffara nel cross che porta all’1 a 1, va in palla e dopo due giri di lancette perde la palla da cui nasce l’1 a 2. Pochi cross messi a segno e pure molto imprecisi.

Ricci 5,5 Sin dalle battute iniziali Arma gli fa capire che non sarà un pomeriggio tranquillo. A dire il vero riesce pure a cavarsela, ma in occasione dell’1 a 3 si perde del tutto Del Carro.

Maddaloni 6 Arma lo fa secco sul vantaggio ospite ma obiettivamente non è che potesse fare molto. Riesce invece a tappare le falle lasciate da Favale sull’out di sinistra e si fa trovare pronto nel dare fluidità alla manovra.

Favale 4,5 Si perde Pittarello sul pareggio e anche l’esterno rossoblù che confeziona l’assist dell’1 a 3. Tanti traversoni spediti direttamente sul fondo, si fa ammonire per una simulazione che definire plateale è un eufemismo. Giornataccia.

Steffè 5 Parte forte, con la solita mole di palloni recuperati nella metà campo avversaria. Man mano si perde, finendo per regalare la sfera agli ospiti ogni qualvolta provi la giocata. (Dal 59' Capanni 6 Solita finta ‘alla Robben’ reiterata sino allo sfinimento. Ma è l’unico a dare l’impressione di poter creare qualcosa.)

Petermann 7 È davvero un peccato che la sua miglior prestazione arrivi contestualmente ad una pesante battuta d’arresto collettiva. Azzanna le caviglie avversarie già dal fischio d’inizio, imposta la manovra con ordine e da una sua grandissima giocata nasce il momentaneo vantaggio bianconero. Nella ripresa è fra i pochi a trovare la conclusione. Al Cesena non serve un nuovo regista.

Ardizzone 5,5 Una sua svirgolata si tramuta in assist per Bortolussi. Il peccato capitale è che va solo vicino al secondo gol, senza consolidare il vantaggio acquisito. Secondo tempo dai ritmi troppo blandi.

Zecca 5 La partita non concede spazi, se non ha modo di sprigionare la sua falcata diventa deleterio. Anche se chi prende il suo posto non fa poi tanto meglio… (Dal 59' Borello 5,5 Arginato da Mazzolo che lo tiene a lungo lontano dall’area avversaria, prova a svariare su tutto il fronte offensivo con risultati… modesti! Trova un paio di conclusioni personali ma nient’affatto pericolose. Ci si aspettava di più.)

Bortolussi 6 Sufficienza strappata per il gol da vero rapace d’area. Per il resto viene perfettamente impacchettato da Visentin e Pellacani che gli impediscono fare da sponda.

Russini 5,5 Al pronti via pare che possa essere una delle sue giornate illuminate. Con il passare dei minuti inizia a bisticciare con Favale, si intristisce e non combina più nulla. Completamente evanescente nella posizione di trequartista. (Dal 78' Nanni 5 Una palla malamente lisciata da Cazzola finisce proprio sui suoi piedi. Potrebbe fare 2 a 2, invece manca del tutto l’impatto. Errore imperdonabile.)

mister Viali 5,5 Partita preparata bene e complicata da due minuti di totale amnesia a ridosso della conclusione del primo tempo. Si aspettava queste insidie ma non è capace di rovesciare il canovaccio tattico di Fresco.

Cesena FC 5,5 Dopo undici risultati utili consecutivi una battuta d’arresto può capitare. Questa partita però evidenzia le difficoltà bianconere nel cambiare lo spartito di una gara indirizzata sui binari sbagliati. Mancano alternative.