Viali insiste: “Affronteremo l’Entella come in Coppa Italia”

Il tecnico bianconero appare soddisfatto della maturazione che la sua squadra sta evidenziando di partita in partita e quindi si continua a battere sulla medesima strada.
27.11.2021 18:25 di Giacomo Giunchi   vedi letture
Viali insiste: “Affronteremo l’Entella come in Coppa Italia”
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it

Antenne dritte: domani il Cesena va a far visita ad una sola delle due squadre (l’altra è il Modena) che è stata capace di avere la meglio dei bianconeri nel corso di questa stagione. Si tratta della Virtus Entella, vittoriosa al Manuzzi nel match di Coppa Italia dello scorso settembre.
Mister William Viali è conscio del valore di chi si appresta ad affrontare ma non ne è intimorito: “Incontriamo una squadra che ha perso qualche colpo all’inizio, ma che ora viene da sei risultati utili consecutivi, in casa non ha mai perso e ha trovato una quadratura difficile da scardinare. 
Mi aspetto una squadra completa e dal tasso tecnico molto elevato in ogni zona del campo. A loro piace comandare la partita e ultimamente sta difendendo bene di squadra. Non sarà una partita semplice, ma dobbiamo dare continuità alle nostre prestazioni. 
Il mio auspicio è che il nostro atteggiamento non cambi rispetto alle partite che abbiamo disputato in precedenza. Noi cerchiamo sempre di essere aggressivi e difendere lontani dalla porta. Abbiamo preparato la contesa più o meno allo stesso modo rispetto a quella di Coppa Italia come mentalità”

Una delle armi più affilate di questo Cavalluccio è il saper cambiare le carte in tavola a gara in corso… “Ogni volta abbiamo sempre cambiato durante la partita per cercare di mettere in difficoltà gli avversari. Rispetto all’anno scorso quest’anno abbiamo più elasticità nel campo e ci rende meno prevedibili. 
La qualità della squadra si è alzata molto, oggi i ragazzi sono consapevoli e sicuri dei principi di gioco. Questo alza la velocità e il ritmo di gioco.
Anch’io ho variato tanto rispetto alla passata stagione per valorizzare le caratteristiche dei singoli. Alla fine il risultato lo determinano i singoli. 
La caratteristica principale che serve in C è l’intensità mentale e fisica. Sotto questo punto di vista Bortolussi è eccellente. Serve questo per fare ottime stagioni in questa categoria”
.

Proprio questo ‘camaleontismo calcistico’ rende difficilmente decifrabili a priori le scelte che il tecnico andrà a fare sull’undici titolare. Ma il mister è benevolo e ci svela qualcosa:Zecca è entrato sempre bene, lo trovo in crescita. Ha perso due mesi importanti, peccato perché era partito in una condizione eccezionale. Domani ha la possibilità assolutamente di giocare titolare, però in una rosa così in forma potrebbero giocare veramente in venti. Chi ho messo ha sempre fatto bene quest’anno”.
La chiosa finale non può che essere sullo stato di salute di chi in settimana non se l’è passata al meglio. “Ho convocato anche Gonnelli e Rigoni, si sono aggregati ieri al gruppo, poi farò le considerazioni rispetto alle condizioni del gruppo. Gonnelli sta bene, si è allenato ieri insieme a Rigoni; hanno passato bene i test e mi hanno dato feedback positivi. Saranno convocati, ma domani sceglierò chi è al top. Se non ci fosse Gonnelli dietro potremmo andare avanti con tre under”.