Trovata stabilità in porta, il Pontedera viaggia spedito ad altissima velocità

I granata sono la squadra che ha schierato sin qui il maggior numero di estremi difensori. Senza il bianconero Lewis, i toscani rasentano la perfezione.
20.01.2024 07:00 di Gianluca Di Donato   vedi letture
Trovata stabilità in porta, il Pontedera viaggia spedito ad altissima velocità
© foto di Quotidiano Sportivo

I numeri parlano chiaro. Sempre. E ci raccontano delle storie. La prima di queste storie la conosciamo bene anche a Cesena: il portiere è quel ruolo che porta o toglie punti nell’economia finale di una stagione. E se ne stanno accorgendo anche a Pontedera. In estate i toscani hanno acquisito in prestito le prestazioni sportive di Luca Lewis con la promessa del ruolo da titolare. Secondo l’esperto Stancampiano e terzo Vivoli promosso dal vivaio granata. In nove apparizioni l’americano ha subito ben 17 reti venendo prontamente sostituito dai due citati sopra che in totale in dieci partite di reti ne hanno subite solo 5. Però c’è anche un’altra storia: la squadra ha sin qui migliorato lo score dell’anno scorso (erano arrivati sesti) issandosi al quarto posto con ben 35 punti in coabitazione con la Carrarese frutto di 10 vittorie, 5 pareggi e 6 sconfitte. In trasferta i giovani terribili toscani (attenzione a Ianesi ed Angori) non perdono dal 29 ottobre: cinque vittorie su cinque contro Lucchese, Spal, Ancona, Olbia e Sestri Levante. Si potrebbe tranquillamente parlare di scontro diretto se non fosse stato per la questione portiere (infortunato anche l’ottimo Stancampiano in allenamento). Situazione che in Toscana pare abbiano risolto ingaggiando il talentuoso cagliaritano Ciocci via Pescara nel ruolo di titolare indiscusso: due presenze e zero gol presi finora.


Città: Pontedera (Pisa)
Distanza da Cesena: 242 km
Fondazione: 1912
Colori sociali: granata
Stadio: Ettore Mannucci (2700 spettatori)
In Serie C dal: 2012
Presidente: Simone Millozzi
Direttore tecnico: Moreno Zocchi
Allenatore: Massimiliano Canzi
Capitano: Marcos Espeche
Miglior marcatore: Giacomo Benedetti, Simone Ianesi (4)
Miglior assist man: Simone Ianesi, Samuele Angori (5)


Gli Avversari
Mister Canzi può contare su una rosa molto giovane composta da 25 elementi. Analizzati già i portieri guardiamo gli altri reparti. L’allenatore milanese ha sempre schierato i granata con il 3-4-2-1, suo ruolo di riferimento. A difesa del neo arrivato Giuseppe Ciocci, ci sono il capitano Marco Espeche (17 presenze ma che dovrà saltare la sfida del Manuzzi per squalifica) e l’ex bianconero Riccardo Martinelli (16). Con loro si alternano gli under Gabriele Calvani (2004 del Genoa con 21 presenze) e Matteo Guidi (2003 con 19 presenze ed 1 gol) nella difesa a tre completata da Mattia Pretato (9), Lorenzo Gagliardi (3), Cristian Cerretti e Leonardo Di Bella.
Situazione particolare quella del terzino sinistro 2003 Samuele Angori, arrivato in estate in prestito da Empoli. In questa prima parte di stagione il ragazzo ha totalizzato 20 presenze segnando 1 gol e fornendo ben 5 assist come esterno di centrocampo attirando le attenzione della Reggiana in Serie B: operazione fatta tanto che il giocatore era già arrivato in Emilia ma per problemi di tesseramento è dovuto tornare in Toscana quindi cadetteria rinviata di qualche mese e contro il Cavalluccio dovrebbe essere al ‘suo’ posto. Sul lato opposto a destra troviamo il classe 2000 Gabriele Perretta che ha fornito 2 assist in 20 presenze. In mezzo al campo è stato ceduto di recente all’Arezzo Giovanni Catanese, ‘bomber’ che ha gonfiato la rete ben 6 volte ed il suo slot è stato preso da Alessandro Provenzano (13 presenze ed 1 gol) nonostante l’arrivo da Rimini di Alessandro Lombardi pochi giorni fa. L’under Lorenzo Ignacchiti, anche lui 2004 3 di proprietà Empoli, è l’altro titolare che ha segnato 2 reti in 19 match disputati. Federico Marrone e soprattutto l’ex Genoa Michele Ambrosini (13 apparizioni come sostituto di Angori) completano il reparto. I due trequarti sono Isaias Delpupo (3 reti in 19 presenze per il giovane argentino di proprietà del Cagliari) e Simone Ianesi (4 gol e 5 assist in 20 apparizioni, attenzione a questo giovane ex Udinese che a giugno potrebbe addirittura fare il doppio salto di categoria!). Giacomo Benedetti alternativa di lusso in quanto con i suoi 4 gol e 3 assist ha fornito un contributo importante soprattutto nelle gare lontane dal Mannucci.
L’unica punta nel girone di andata è stata Francesco Nicastro, passato a Pesaro per prendere il posto di Sylla volato a sua volta a Perugia. Si parla di un forte interessamento per Simone Ganz del Brindisi come rimpiazzo, operazione che dovrebbe andare in porto la prossima settimana ed intanto al Manuzzi ci penseranno i due classe 2003 Daniel Fossati (13 presenze) e Gabriele Selleri (1 gol in 10 presenze per l’ex Imolese) a reggere l’attacco dei terzi in classifica.

L’allenatore
Secondo anno e primo dall’inizio per Massimiliano ‘Max’ Canzi in terra toscana. L’ex vice di Beretta visto anche a Cesena, fresco di rinnovo fino al 2026, era arrivato ad ottobre 2022 in corsa sostituendo Pasquale Catalano ed è stato capace di fare ben sedici risultati positivi che gli sono valsi 33 punti, portando i granata dai play-out al sesto posto finale con la conseguente partecipazione alla lotteria dei play-off. Dopo le due salvezze ottenute ad Olbia e la più che positiva già citata esperienza toscana il tecnico milanese sta facendo ancora meglio. E non vuole fermarsi.

Risultato Gara Andata
Pontedera-Cesena 1-3 (10' Saber (C), 60' Benedetti (P), 80' Ogunseye (C), 97' Kargbo (C))

Formazione Tipo (3-4-2-1)
CIOCCI; Martinelli, Espeche, CALVANI (GUIDI); Perretta, Provenzano (Lombardi), IGNACCHITI, ANGORI (AMBROSINI); DELPUPO (Benedetti), IANESI; SELLERI (FOSSATI)
*in MAIUSCOLO gli under e in corsivo i nuovi arrivi