Momento di forma incredibile per la Recanatese di mister Pagliari

L’imbattibilità casalinga perdura da quasi tre mesi per i giallorossi marchigiani che ambiscono a migliorare il piazzamento play-off dello scorso anno. Grande ex di giornata: Luca Ricci!
09.12.2023 07:00 di Gianluca Di Donato   vedi letture
Momento di forma incredibile per la Recanatese di mister Pagliari

I giallorossi al secondo anno di professionismo assoluto cercheranno di ripetersi sotto la guida dell’esperto tecnico Pagliari. Per emulare il decimo posto (o provare ad ottenere qualcosa in più) ci si affida ancora all’esperienza di capitan Sbaffo (14 centri lo scorso torneo e ora già a quota 4 con ben 6 assist) e Carpani (attuale bomber dei leopardiani con 5 marcature). In estate pochi acquisti ma funzionali: in difesa sono arrivati Peretti (dal Palermo) e l’ex bianconero Ricci (Viterbese), mentre in attacco una vecchia volpe come Melchiorri (Ancona). Dopo sedici turni sono in ottava posizione con 23 punti per effetto di 6 vittorie, 5 pareggi e 5 sconfitte (22 le reti segnate e 21 quelle subite). Momento favorevole per i marchigiani: hanno perso una sola volta nelle ultime sette gare (débâcle esterna 2-0 ad Ancona) riuscendo anche a conquistare l’intera posta in palio contro il Pescara di Zeman all’Adriatico. In casa non perdono dal 17 settembre (seconda giornata, 3-1 Lucchese) e fino ad oggi hanno raccolto 12 punti in sei uscite allo stadio Nicola Tubaldi (tre vittorie contro Spal, Arezzo ed Olbia e tre pareggi contro Perugia, Sestri Levante e Pineto).


Città: Recanati (Macerata)
Distanza da Cesena: 160 km
Fondazione: 1923
Colori sociali: giallorosso
Stadio: Nicola Tubaldi (1500 spettatori)
In Serie C dal: 2022
Presidente: Adolfo Guzzini
Direttore tecnico: Josè Cianni
Allenatore: Giovanni Pagliari
Capitano: Alessandro Sbaffo
Miglior marcatore: Gianluca Carpani (5)
Miglior assist man: Alessandro Sbaffo (6)


Gli Avversari
Ventiquattro elementi a disposizione di mister Giovanni Pagliari. Ai lungodegenti Marco Raparo (esperto mediano classe ’91) ed Alessio Re si aggiungono i forfait avvenuti in settimana dei giovani difensori Moussa Mané ed Angelo Veltri. Il modulo più utilizzato è il 3-5-2 ma per un buon periodo il 4-4-2 ha risolto parecchi grattacapi al mister di Tolentino. In porta spazio al ventiquattrenne ex Empoli e Südtirol Gabriel Meli che ha incassato 21 reti nei suoi 1440 minuti giocati. Gli under Nicola Mascolo e Tommaso Tiberi le sue riserve.
La difesa a tre vanta giocatori di livello come Edoardo Ferrante (classe ’91, ex Fermana che ha raccolto 14 presenze), l’ex bianconero Luca Ricci (già 12 presenze dopo essere arrivato in estate dalla retrocessa Viterbese) e Manuel Peretti (di ritorno dal Palermo a titolo definitivo, dopo un anno passato in prestito nella città di Leopardi) oltre al già citato Angelo Veltri arrivato dal Benevento in estate che, partita dopo partita, si sta ritagliando il suo spazio (1 assist in 10 presenze). I terzini agiscono a seconda del modulo scelto a tutta fascia: con il 3-5-2 hanno licenza di attaccare ed ovviamente con il 4-4-2 hanno compiti più difensivi. Questo il lavoro del barese Moussa Mané a destra (10 presenze, 1 assist) e Gianluca Longobardi a sinistra (15 presenze, 1 gol e 1 assist) senza dimenticare Gabriele Quacquarelli (10 presenze).
In mezzo al campo chi detta i tempi di gioco è un giocatore giovane ed interessante come Antonio Prisco (2004, proprietà Benevento) che insieme ai più esperti Biagio Morrone (3 gol in 16 presenze) e soprattutto Gianluca Carpani (bomber della squadra con i suoi 5 centri) forma un buona ‘diga’ che ‘argina’ il gioco avversario. Quest’ultimo giocatore è un vero e proprio jolly in quanto più giocare in tutti i ruoli del centrocampo trovando sempre continuità di prestazione. Luca Senigagliesi (14 presenze conditi da 2 assist), Daniel Giampaolo, il viola Destiny Egharevba, l’espertissimo Daniele Ferretti (9 presenze), Francis Gomez e Giovanni Canonici completano la zona nevralgica del rettangolo di gioco.
Davanti tantissima esperienza e tantissimi gol che rispondono ai nomi del trentaseienne Federico Melchiorri, bomber in cadetteria anni orsono che ha scelto i giallorossi dopo la separazione estiva con l’Ancona (4 gol e 4 assist in 15 partite finora) e soprattutto il capitano Alessandro Sbaffo, indubbiamente giocatore di categoria superiore che, per una scelta di vita (è nativo di Loreto), ha sposato la causa della società del presidente Adolfo Guzzini quattro anni fa, dopo tanta Serie B ad Avellino, Como e Reggina. Dopo i 23 gol che sono valsi la promozione in C e i 14 dell’anno scorso ora è già a quota 4 con il plus di 6 assist (l’ultimo in occasione del gol del pareggio del compagno Carpani contro la Carrarese nel turno precedente) in 13 match disputati. A dare il cambio a questi due titolarissimi ci pensa Mirco Lipari, under classe 2002 arrivato in prestito dalla Juventus Next Gen che spesso gioca anche più arretrato trovando anche gol importanti.

L’allenatore
Giovanni Pagliari è alla guida dei marchigiani dal febbraio 2021 e vedrà il suo contratto scadere solo nel 2025 salvo scossoni. Due anni (calcistici) fa ha ottenuto con i giallorossi la storica promozione in Serie C staccando il Trastevere secondo di ben nove lunghezze nel girone F di Serie D. Ha cominciato ad insegnare calcio nel lontano 1995 a Macerata ed ha ottenuto in carriera ben quattro promozioni con Maceratese, Foligno, L’Aquila e in ultimo appunto Recanatese ed altrettante partecipazioni ai play-off oltre a molti esoneri come ad Ancona e a Perugia dove ha allenato anche nelle giovanili. Nel 2015/16 ha fatto un’esperienza in Serie A come vice di De Canio ad Udine.

Ultimi Precedenti
Serie C Girone B 2022-2023
6ª giornata / Cesena-Recanatese 2-0 (16' Stiven Sphendi rig., 22' Udoh)
25ª giornata / Recanatese-Cesena 0-3 (7' Stiven Sphendi, 31' Stiven Sphendi, 80' Corazza)

Formazione TIPO (3-5-2 / 4-4-2)
Meli; Peretti (VELTRI), Ricci, Ferrante; MANÉ, Morrone, PRISCO, Carpani, LONGOBARDI; Melchiorri, Sbaffo
*in caso di 4-4-2 gli esterni si abbassano a terzini con uno dei tre difensori in panchina e l’inserimento di ali di ruolo (Senigagliesi) o adattate (Carpani)
**in MAIUSCOLO gli under