Le pagelle del Matelica | Quanto bruciano quei minuti finali!

I maceratesi scialacquano una partita che avevano in pugno.
22.11.2020 18:25 di Redazione TUTTOCesena   Vedi letture
Fonte: Giacomo Giunchi
Davide Balestrero
© foto di Cronache maceratesi
Davide Balestrero

Martorel 5.5 Avvio schock per il portiere biancorosso che commette un errore grossolano sull’azione del gol, poi annullato, a Russini. Poco può sui due gol di Bortolussi; sul primo è impotente, sul forte colpo di testa, mentre sul secondo quasi intercetta il rigore della punta cesenate.

Masini 6 Inizia con qualche difficoltà nel tenere gli avversari Favale e Russini, ma poi prende le misure ai cesenati e mette in mostra il proprio repertorio con lanci deliziosi per i compagni e con una serie di interventi decisivi su Russini&co, a cui concede poco spazio. Macchia indelebile sulla sua partita è l’intervento molto dubbio di mano in area che porta al pareggio cesenate.

Cason 6 Viene, dopo appena dodici minuti, inserito nella lista dei cattivi, per un fallo su Favale. Poi però si dimostra sempre attento sulle varie palle in area, e concede pochi spazi all’attacco bianconero, condendo la sua prestazione anche con vari lanci per i compagni. (dal 71' Magri 6 Sostituisce bene il proprio compagno di reparto, dimostrando sicurezza nei vari interventi difensivi.)

De Santis 6 Il capitano del Matelica tiene bene a bada l’attacco bianconero. Unico errore quello sul colpo di testa del 2 a 1 di Bortolussi, in cui l’attaccante bianconero sfugge completamente al difensore. Prova continui lanci in avanti per i compagni, e in una occasione prova anche il colpo di testa personale nell’area avversaria, che poteva avere più fortuna.

Maurizii 5.5 Viene messo più volte in difficoltà da Capanni, inoltre non tiene bene il cross che poi si rivelerà decisivo per l’inzuccata di Bortolussi.

Calcagni 7 Si dimostra essere il vero collante tra centrocampo e attacco, mettendo in mostra un’ottima visione di gioco, vincolandosi bene a centrocampo tra gli avversari ed eseguendo ottimi passaggi offensivi per i compagni, oltre a provare svariate volte conclusioni personali, ribattute dal portiere bianconero. Inoltre, si conquista il calcio di rigore all’87'.

Bordo 6.5 Centrocampista di sostanza; sfiora il gol in un’occasione ed è sempre nel vivo del gioco, provando spesso la conclusione e recuperando palle importanti per la sua squadra, guadagnando anche preziose rimesse laterali.

Balestrero 7 Parte come un motore a diesel; infatti all’inizio sembra passivo e svogliato. Poi però ingrana la marcia; si rende decisivo eseguendo l’assist per il gol di Leonetti, inoltre al 43' per poco sorprende Nardi con una conclusione velenosa. Nella seconda frazione di gioco è uno dei migliori della sua squadra, svettando su ogni pallone e commettendo molteplici interventi sugli avversari, infatti verrà ammonito al 58’. All’83', per eccesso di altruismo, manca l’appuntamento con il gol.

Volpicelli 6 Dimostra subito le sue doti di dribblatore, seminando un paio di avversari. Prova svariate conclusioni; prima su punizione, con la palla che esce di poco, poi con un altro mancino al 37'. (dal 76' Moretti 5.5 Viene chiuso dagli avversari, soffrendo particolarmente Maddaloni, prova qualche cross per i compagni e si guadagna un calcio di punizione)

Leonetti 8 Imprendibile. Si destreggia continuamente, con abilità, tra le linee avversarie e dialoga perfettamente con i compagni, mettendo continuamente in apprensione la retroguardia bianconera. Si rende autore di una doppietta; il primo gol lo segna agganciando il passaggio di Balestrero, divincolandosi e seminando Maddaloni. IL secondo lo realizza su rigore, con un destro aggressivo sotto alla traversa.

Franchi 5.5 Disputa una brutta partita in attacco, dimostrandosi disattendo, impreciso e passivo. Inoltre sciupa una ripartenza al 65' e sbaglia qualche cross di troppo. Dato che le cose là davanti non andavano per il meglio, si mette a disposizione della squadra per tutta la partita, sacrificandosi e recuperando molteplici palloni per i compagni, andando a ostacolare la manovra offensiva bianconera.

mister Colavitto 6.5 Effettua i giusti cambi al momento giusto, per l’infortunato Cason, e per far rifiutare Volpicelli. Gestisce bene una partita, che i suoi hanno amministrato egregiamente fino all’87'.

Matelica 6.5 I marchigiani creano più occasioni degli avversari e si dimostrano solidi in difesa, subendo due gol su due episodi isolati, a fine partita, per cali di concentrazione. Ai tifosi biancorossi probabilmente questo risultato va stretto e il punto conquistato in casa brucia.