LE PAGELLAZZE™ di CES-SNN | Una vittoria che Vale(ri)

Le Pagellazze™ di GPT, anche in serie D... rocked by VIDIA CLUB
12.12.2018 22:55 di Gian Piero Travini   Vedi letture
LE PAGELLAZZE™ di CES-SNN | Una vittoria che Vale(ri)

AGLIARDI 6 Frustrato da una partita che tutti quanti volevano vincere, mette la gamba allo scadere per far soffrire Bontà più di quanto Bontà non faccia soffrire noi con quei capelli. LA MOSSA DEL BARBIERE

NOCE 6 Un po’ meglio degli altri, ma oggi difesa da dita in gola: non manca l’impegno, ma la lucidità per prendere decisioni giuste, in particolare quando si tratta di ricominciare a giocare. Marione Fuoriruolo ha più alibi di altri ma non si fugge dalla peggior prestazione della retroguardia da inizio campionato. Nel secondo tempo fa vedere cose pregevoli e permette anche un paio di ripartenze pericolose: dove non arriva la tecnica può la volontà. DURO

CIOFI 5 “Eh, ma ha fatto gol”. E allora? Non toglie che si traballa dietro anche per le sue titubanze. La rete è tanta roba e regala un senso di sicurezza però effimero: il lavoro duro è dietro e lui lo sbaglia. Praticamente sempre. UN DIFENSORE DEVE ANCHE DIFENDERE

BENASSI 6,5 Sabato aveva fatto le prove tecniche per fare la differenza. Oggi ci riesce, con palloni importantissimi e una rete che vale ancora il -1 nella settimana che potrebbe segnare il sorpasso sul Matelica. DECISIVO

VALERI 5,5 Non stava facendo la partita della vita, ma era in crescita durante la gara: lo rivedremo a gannaio. Necessariamente la Società dovrà puntare tutto sulla scommessa Munari dal Torino – che però non sarà disponibile per sabato – o cercare un altro terzino sinistro under: Pelliccioni farà la magia? BRUTTA SITUAZIONE (Dal 74' POGGI SV)

DE FEUDIS 6 Salterà la prossima per un fallo un po’ balengo, ma il resto della partita è la solita quantità infinità e qualità sopra la media. E ORA TOCCA AL BIONDO

CAMPAGNA 6 Sventaglia come una in menopausa con le scalmane: quando mette il coraggio, emerge. Quando toglie la gamba, sparisce. Degli under è probabilmente quello che meglio figura, ma la sua ‘sfortuna’ è che il ruolo che ricopre è delicato e dovrebbe essere ad appannaggio di qualcuno che sappia portare su la palla a terra. Ma queello che fa va benissimo, per cui non è su di lui che si possano porre dubbi. BRAVO RAGAZZO (50' st ANDREOLI 6 Tocca un pallone. Fondamentale, perché disinnesca un potenziale problema e porta in avanti la squadra. ICE MAN)

TORTORI 6 Si è sbloccato. Sabato pomeriggio scarta un cioccolatino che toglierebbe le parole anche a Forrest Gump, questa sera la butta dentro più con incoscienza che con volontà di costruzione, anche perché ogni pallone serio che mette dentro va a finire in niente. Ma l’essenza del gioco di chi è obbligato a vincere è questa: farlo. Non importa come. A CAZZO DURO (Dal 71' CAPELLINI 5,5 Un po’ spaesato, manca l’aggancio per far esplodere la Curva. MANCA IL SOLITO CENTIMETRO)

FORTUNATO 5,5 Si mangia un gol che fa gridare vendetta. E no, non riesco a non pensarci. E quindi posso scrivere che è interessante, che mi piace come si esprime, che si capisce che darà una gran mano. Epperò anche a ’sto giro serviva buttarla dentro... certo sarebbe assurdo lamentarsi per uno che in tre partite ha fatto due gol, quindi non ha senso dargli colpe. IL BRIO LO METTE (Dal 62' TONELLI 5,5 Prima di entrare in campo il cameraman gli chiede di scansasse perché gli blocca le riprese: questo diventa il leit-motiv della sua gara. SCANSATE)

ALESSANDRO 6,5 È la sua solita partita antipatica e scorbutica, dove si complica e si risolve ma finisce sempre da solo. Quello che fa la differenza – oltre a un assist che forse vale un campionato nella gara da non sbagliare – è la capacità che ha questo giocatore di crederci fino alla fine. “Resilienza” è un termine abusato e stucchevole, ma mi viene in mente questo pensando alle sue prestazioni. La quantità di palloni che mette in area è incredibile. DAI! (Dal 92' VISCOMI SV)

RICCIARDO 6 Nel primo tempo è un leone per come combatte per prendersi ogni pallone, ma nel contempo è un po’ macchinoso quando deve girarsi, imballato forse dal ghiaccio che raffredda gli spiriti. Nella ripresa fa più fatica, ma rimane comunque preziosissimo per far salire i compagni. SI SACRIFICA

 

ANGELINI 6 Ancora una vittoria per il panettone. Ancora i tre punti con l’affanno. Ancora una volta il suo gioco paga, nonostante i ragazzi siano partiti un po’ scarichi ad inizio dei tempi. È lì. Con il fiatone, ma è lì. E senza Valeri i giochi si complicano, soprattutto contro il Castelfidardo con Mantovani e Munari ancora non disponibili. NON MOLLARE MAI

CESENA FC 6 Mentalmente abbastanza in down, ma non mollare mai paga. Con l’obbligo di dover fare la prestazione contro una delle squadre più temute, ancora una volta i bianconeri non falliscono, in rimonta, dopo essersi complicati inutilmente la vita. Ah, le rimesse laterali sbagliate per me non sono accettabili dagli Allievi Regionali in su, quindi la serie D non fa eccezione. FARE, DISFARE, FARE DI NUOVO