Osannato dal pubblico, Toscano si ‘tuffa’ in Curva Mare: “Vittoria di peso specifico importante”

La banda di Toscano torna immediatamente alla vittoria contro una squadra valorosa come il Gubbio. Ed ora mancano le ultime ‘sette camicie da sudare’…
12.03.2024 06:15 di Simone Donati   vedi letture
Osannato dal pubblico, Toscano si ‘tuffa’ in Curva Mare: “Vittoria di peso specifico importante”

Mister Domenico Toscano si gode il ritorno alla vittoria, in una gara tutt’altro che agevole e senza ostacoli. Osannato dal pubblico dopo il triplice fischio, il tecnico si presenta raggiante in sala stampa nel dopo gara: “Questa vittoria è di tutti: della squadra, della società e dei tifosi. Non era semplice dopo la gara contro la Carrarese affrontare il Gubbio, perché non ti dà punti di riferimento e rischi di spaccare la linea difensiva lasciando degli spazi che potevano attaccare. Loro hanno qualità e gamba, e venivano da un periodo positivo, perciò vincere questa partita è tanta roba.
Anche all’intervallo ho visto i ragazzi lucidi e consapevoli di poter arrivare alla vittoria solamente dando intensità alla gara. Così hanno fatto ed hanno ottenuto una vittoria con un peso specifico importante”
.

Con il gol messo a segno, Shpendi raggiunge quota venti in campionato. Nell’esultanza collettiva il mister è corso ad abbracciare il suo bomber seguendolo quasi ‘dentro’ la Curva Mare, questo il suo pensiero a riguardo: “Cristian sta maturando tanto e raccogliendo il lavoro della squadra in maniera impressionante. Riesce a capitalizzare tutto quello che gli capita sui piedi, ed oggi ha fatto un gol di una fattura incredibile… un giocatore normale sarebbe tornato sul sinistro e magari si sarebbe fatto rimpallare il tiro.
Per la prima volta in carriera vado ad esultare con un calciatore. Ha fatto un gol straordinario e mi è venuto di istinto di andare ad abbracciarlo… l’atmosfera, la gente e la squadra trascina anche me”
.

Sebbene di solito le prime pagine siano dedicati agli autori dei gol, domani dovrebbe esserci colui che li ha evitati, cioè Matteo Pisseri; l’allenatore ha parole d’elogio anche per il suo estremo difensore: Non è facile fare il portiere del Cesena: per cinque o sei partite può arrivare anche solo un cross e deve essere sempre attento. Oggi, oltre ad essere contento, ha fatto il suo dovere. Matteo è un portiere importante per noi, ci dà tranquillità e serenità come il resto del reparto”.

La banda di Toscano torna a così a nove lunghezze di vantaggio sulla Torres: Ho vissuto i sei punti di vantaggio come i dodici… noi eravamo concentrati a fare meglio della partita contro la Carrarese, dove la lucidità è mancata in certi frangenti. Senza pensare alla classifica, all’avversario o alla gara precedente”.