Lucchi contro Lugaresi, ora il sindaco fa sul serio: avviso di sfratto dallo stadio

02.07.2018 15:43 di Redazione TUTTOCesena  articolo letto 5224 volte
© foto di Marco Rossi/TuttoCesena.it
Lucchi contro Lugaresi, ora il sindaco fa sul serio: avviso di sfratto dallo stadio

Le PEC non sono foriere di buone notizie in Corso Sozzi, ultimamente: questa mattina presso la sede dell'AC Cesena è infatti arrivato l'avviso formale di sfratto dall'Orogel Stadium Dino Manuzzi (e dagli impianti del Rognoni di Villa Silvia), inviato dal proprietario dell'impianto, ovvero dal Comune di Cesena.

A rivelarlo è l'agenzia di stampa Ansa: "Nella tarda mattinata, con una nota inviata tramite posta certificata, il Comune della città romagnola ha informato il club dell'avvio del procedimento per la decadenza del contratto di concessione dello Stadio comunale 'Dino Manuzzì' e dell'impianto sportivo di Villa Silvia, alla luce delle numerose e gravi inadempienze della società bianconera - si legge nella nota - Alla base della decisione del Comune, il fatto che l'Ac Cesena non ha rinnovato la polizza fideiussoria a garanzia degli obblighi contrattuali legati alla concessione dei due impianti, dell'importo di 255mila euro, richiesta da Palazzo Albornoz come tutela. Ad aggravare il quadro, c'è il fatto che l'Ac Cesena non ha rinnovato neppure l'assicurazione su Stadio e Villa Silvia, scaduta il 15 maggio. Al Cesena Calcio viene, comunque, concesso un periodo di 15 giorni per sistemare la propria posizione".