Gagliardini può diventare il più costoso di sempre in relazione ai minuti giocati

 di Marco Manuzzi  articolo letto 1386 volte
Fonte: www.calcioefinanza.it
© foto di Marco Rossi/TuttoCesena.it
Gagliardini può diventare il più costoso di sempre in relazione ai minuti giocati

Il trasferimento di Roberto Gagliardini dall'Atalanta all'Inter potrebbe rappresentare una sorta di record per il mercato mondiale. Il sito calcioefinanza.it ha stilato una speciale classifica formata dal rapporto fra prezzo prezzo pagato dalla società acquirente e le presenze nei massimi campionati professionistici, escluse coppe e tornei internazionali. Ebbene, i 30 milioni che l'Inter pare voler riconoscere al club bergamasco per rilevare Gagliardini restituiscono un coefficiente di 2,14 a fronte delle sole 14 partite disputate in massima serie dal giocatore. Un record assoluto. Molto più, ad esempio, dei 105 milioni pagati dal Manchester United per per portare in Inghilterra Paul Pogba dopo le 127 presenze in campionato fra Juventus e Red Devils (coefficiente di 0,83). 

Il valore reale di Gagliardini lo potrà restituire solamente il campo ma è chiaro che nel mercato attuale - soprattutto dopo l'inflazione dovuta ai club cinesi - i prezzi stiano lievitando in maniera esponenziale, anche per quelle operazioni che non richiamano interessi mediatici internazionali. Su questo è difficile non dare ragione a Rino Foschi quando afferma che i 30 milioni di prestito con obbligo di riscatto rappresentino una sorte di follia per un ragazzo alle prime armi in Serie A. Quel che è certo è che a raccoglierne i frutti in questo caso sarà l'Atalanta, club che da anni è abituato a ridefinire il concetto di valorizzazione. Per consultare la classifica completa e conoscere tutti i coefficienti delle maggiori operazioni clicca qui.