Imperativo De Feudis: “Ma da qui a Natale dobbiamo vincerle tutte!”

A tu per tu con il capitano bianconero: “Dobbiamo migliorare ancora su più fronti. Fortunato era il giocatore che ci serviva. Avanti con fiducia, anche se il Matelica è pur sempre a +4... ”
03.12.2018 13:00 di Flavio Bertozzi  articolo letto 2992 volte
De Feudis
© foto di DiLeonforte/TuttoCesena.it
De Feudis

Già quattro promozioni ‘targate’ Cesena all’attivo. E il pokerissimo nel mirino. Passano gli anni ma il capitano bianconero Giuseppe De Feudis resta una delle pochissime certezze di chi vive quotidianamente a pane e Cavalluccio.

De Feudis, contro il Montergiorgio sono arrivati tre punti vitali.
“Ieri non potevamo fallire, per tanti motivi. Siamo tutti felici di essere riusciti a portare a casa questo pesantissimo successo che fa morale e classifica. Contro il Montegiorgio a mio avviso abbiamo vinto meritatamente. Per lunghi tratti del match abbiamo giocato un discreto calcio. Dobbiamo continuare su questa strada”

In realtà, ancora una volta, sotto porta avete sbagliato tanto. Troppo.
“Siamo tutti consapevoli che c’è ancora tanto da lavorare. In futuro servirà ancora più cattiveria e più cinismo negli ultimi venti metri, ma anche più concentrazione in fase difensiva. E più attenzione nella fase di costruzione di gioco. Al Montegiorgio poi, nella ripresa, abbiamo concesso due ripartenze da brividi. Una di queste, nata da un mio piccolo errore, ci è stata fatale... ”

Il Cesena, complice il ko del Matelica a Jesi, è comunque reduce da una domenica quasi perfetta.
“È chiaro che, in questo momento, non possiamo guardare solo in casa nostra: questi tre punti rosicchiati alla capolista, per il Cesena, sono una bella notizia. Ora però non dobbiamo fare il grande sbaglio di pensare troppo ai nostri rivali. Da qui alla sosta ci sono altre quattro partite, di cui tre in casa? Bene, noi dobbiamo vincerle tutte! Poi, sotto l’Albero di Natale, a bocce ferme, vedremo se il nostro gap sarà diminuito o meno”

A cosa si deve aggrappare il Cesena in vista di questo tour de force pre-natalizio?
“Tortori con la Vastese rientrerà dalla squalifica. Anche Biondini e bomber Ricciardo sono pronti per ributtarsi nella mischia dopo i rispettivi infortuni. I nuovi innesti regalati dal mercato di riparazione, poi, sono già partiti col piede giusto. Fortunato, atleta poliedrico che può agire in più ruoli, ha confermato a Montegiorgio di avere i piedi buoni e di saper vedere molto bene la porta avversaria: Jacopo era proprio il giocatore di cui avevamo bisogno. Domenica hanno fatto benissimo anche Viscomi e Tonelli. E se il buongiorno si vede dal mattino... ”

Patrignani lo ripete da mesi: se il Cesena non vincerà il campionato la stagione sarà fallimentare.
“Noi siamo il Cesena: è chiaro che da questa società ricca di storia e blasone tutti si aspettano l’immediato ritorno in serie C. Faremo di tutto per fare contento il Presidente, gli altri dirigenti, i nostri straordinari tifosi. Farò di tutto per raccogliere la mia quinta promozione ‘targata’ Cesena. La strada che porta ai professionisti è però ancora lunghissima, non soltanto perché il Matelica è ancora a +4. La D è complicata e la palla è pur sempre rotonda. Anche se chi la calcia indossa questa bellissima maglietta colorata di bianco e nero... ”