Cesena-Parma 2-1 I Monci Monci Moncimò

La diretta testuale del nostro amato Cavalluccio
 di Redazione TUTTOCesena  articolo letto 13180 volte
Cesena-Parma 2-1 I Monci Monci Moncimò

CESENA (4-3-3): Fulignati; Donkor, Suagher, Scognamiglio, Perticone (29' st Chiricò); Fedele (15' st Dalmonte), Schiavone, Laribi; Kupisz, Jallow (15' st Moncini), Vita. A disp: Agliardi, Melgrati, Cascione, Eguelfi, Fazzi, Chiricò, Cacia, Esposito, Ndiaye, Emmanuello. All: F. Castori

PARMA (4-3-3): Frattali; Gazzola, Iacoponi, Di Cesare, Gagliolo; Scavone, Barillà, Dezi; Ciciretti (23' st Insigne), Ceravolo (35' st Calaiò), Di Gaudio (27' st Frediani). A disp: Nardi, Dini, Vacca, Lucarelli, Baraye, Anastasio, Scozzarella, Sierralta. All: R. D'Aversa

ARBITRO: Francesco Fourneau di Roma. Assistenti: Rocca di Vibo Valentia e Opromolla di Salerno. Quarto uomo: Pillitteri di Palermo.

NOTE: ammoniti Ciciretti (P), Suagher (C), Laribi (C), Insigne (P), Di Cesare (P), Scavone (P). Moncini (C). Espulso: Kupisz al 43' st 

RETI: Fedele (autogol, P) 11' st, Moncini (C) 41' st e 50' st 

Una partita che passerà alla storia. Un derby vinto in 10 contro 11, in rimonta. Con due gol, uno all'86' e uno al 95'. La salvezza ipotecata grazie alla doppietta di Gabriele Moncini, il giovane attaccante di proprietà del Cesena e cresciuto (o quasi: è arrivato ai tempi della Primavera) nel settore giovanile. Mister Castori che azzecca i cambi e che alla fine manda in campo proprio Moncini e Dalmonte (altro splendido prodotto del vivaio), autore dell'assist vincente del 2-1. Il presidente Lugaresi in lacrime in tribuna che abbraccia la sua compagna. Rino Foschi trattenuto a stento nel finale incandescente. Perfino Antonioli che perde il suo consueto aplomb. La Mare che intona una Romagna Mia marziale e dolcissima. Il lieto fine non è ancora scritto ma, a due partite dal termine del campionato, il Cavalluccio ipoteca quella permanenza in B che ai tempi dell'arrivo di Castori pareva una chimera. La matematica dice che adesso i punti di vantaggio dalla zona play out sono 4; 5 quelli dalla retrocessione diretta. In mezzo ci sono anche Novara e Cremonese (che giocherà domani sera nell'altro posticipo). L'inserimento di Moncini (8 gol per lui in questa stagione: e pensare che stavano per mandarlo in prestito!) è stata determinante, dunque. Sono bastati due guizzi e la storia è cambiata: lo sfortunato autogol di Fedele aveva disorientato i bianconeri, penalizzandoli eccessivamente. Così come era parso troppo severo il rosso diretto per Kupisz. Ripetiamo: non è ancora il caso di stappare lo champagne (o il sangiovese, fate voi), ma possiamo cominciare, almeno, a preparare la bottiglia: questo Cesena (atteso dalla sfida di Palermo e dal gran finale in casa contro la Cremonese) deve salvarsi perché lo merita. In attesa di fare Moncin-cin, possiamo almeno canticchiare “Monci Monci Moncimò" sull'aria di “Ti piace vincere facile?". Dedicata al Parma (cotto), ovviamente. 

54' st E' finita! Il Cesena è quasi salvo! Cesena-Parma 2-1

54' st Gagliolo manca il 2-2 mandando la palla in curva di testa, solo davanti a Fulignati. 

53' st Gioco ancora fermo. Anche Antonioli si fa sentire. Forza, è quasi fatta!

51' st Ora quelli del Parma non fanno più i fenomeni. Sono saltati i nervi: mischione. Foschi incazzato (sì, incazzato) nero. 

Il gol. Gran palla di Dalmonte dal fondo per Moncini che la butta dentro (di coscia, probabilmente) con un'altra conclusione da opportunista e poi viene ammonito perché si toglie la maglietta. Lugaresi sta piangendo in tribuna. 

50' GOOLLLLLL! Ancora lui: Moncini! Cesena-Parma 2-1

50' st La Mare sostiene i ragazzi con “Romagna Mia" a gran voce. 

49' st Giallo per Di Cesare che stende Dalmonte lanciato in contropiede. 

48' st Parma ancora in attacco. Ci si difende come si può. 

47' st Bianconeri chiusi per difendere questo prezioso pareggio. 

45' st Ci saranno 6 minuti di recupero. 

44' st Si scaldano gli animi. Giallo anche per Insigne. 

43' st Rosso diretto per Kupisz per un contrasto con Di Cesare. Punizione eccessiva! 

Il gol. Palla ribattuta due volte dalla difesa, poi Moncini, in area, trova la zampata vincente da vero bomber di razza. 

41' st GOOOOOL! Moncini! Cesena-Parma 1-1

38' st Bianconeri in avanti alla disperata. Sinistro di Chiricò che sfiora la traversa! 

36' st Kupisz aspetta troppo per il cross e Di Cesare salva. Ora il Cavalluccio spinge più deciso. 

35' st Gli undici del Cesena non sembrano trovarsi. Entra Calaiò nel Parma. Fuori Ceravolo. 

34' st Destro di Frediani su contropiede causato da un errore di Chiricò. Palla fuori ma Parma vicino al 2-0.

33' st Suagher rischia la seconda autorete deviando un tiro. Fortuna che Fulignati ci mette una pezza! 

31' st Dezi per terra. Ammonito Laribi.

29' st E' il momento di Chiricò. Esce Perticone. Vita va a fare il terzino sinistro e anche Laribi si abbassa un po'. E' il momento di buttarsi in avanti a testa bassa. 

28' st Conclusione da lontano di Dalmonte. Frattali si accartoccia e para. Intervento di ordinaria amministrazione. 

27' st Di Guadio se ne va lemme lemme. Al suo posto Frediani. 

26' st Quelli del Parma cominciano a svenire al primo contatto per perdere tempo. Non un bel comportamento. 

26' Moncini e Dalmonte non riescono a sfruttare un cross di Vita, occasione buttata. 

25' st Proteste per un fallo di Di Cesare su Moncini al limite. Sul ribaltamento di fronte, Insigne prende il palo con un bel rasoterra. 

23' st Insigne per Ciciretti nel Parma. Tatticamente non cambia niente.

22' st Doppio cross di Kupisz ma la palla, alla fine, gli carambola addosso. Fallo di fondo. 

21' st Il calcio piazzato di Ciciretti si spegne a lato della porta di Fulignati. 

20' st Scognamiglio cintura Ceravolo. Punizione interessante per i gialloblù. 

19' st Cesena un po' spaesato. La manovra ne risente. 

16' st Sponda di Moncini per Dalmonte, anticipato da Frattali che poi resta a terra assieme a Di Cesare. Comincia un po' di scena, dai...

15' st Doppio cambio Cesena. Dentro Moncini e Dalmonte. Fuori Jallow e Fedele. 

Il gol. In realtà si tratta di autogol di Fedele che colpisce di testa il corner di Ciciretti per anticipare Ceravolo. Fulignati beffato sul primo palo. 

11' st GOL! Ceravolo. Cesena-Parma 0-1

10' st Fedele respinge. Ancora corner. 

9' st Miracolo di Fulignati sul destro al volo di Barillà! Volo plastico e calcio d'angolo. 

9' st Donkor anticipa Di Gaudio in area. Provvidenzialmente e senza fare fallo. Non era facile. 

7' st Le due squadre sembrano aver ritrovato quell'equilibrio tattico che ha regnato nella seconda metà del primo tempo. Jallow ora è un po' lasciato abbandonato a se stesso. 

4' st Parma propositivo ma palla sul fondo dopo un'elaborata azione. 

1' st Il Cesena parte subito forte, come nel secondo tempo. Già due cross di Kupisz e una punizione in attacco. 

1' st Si riparte. Nessun cambio per le due squadre. Cesena-Parma 0-0

Quattro palle gol, una sfuriata iniziale, un discreto ritmo e una chiusura di primo tempo attenta. E ' un Cesena che se la sta giocando a viso aperto contro il Parma. I ragazzi di Castori vogliono i tre punti, sono consapevoli che una vittoria oggi significherebbe mezza salvezza. Niente calcoli, dunque ma corsa, intensità e pressing. Il Cavalluccio ha i colpi in canna per fare l'impresa ma, naturalmente, deve stare attento alla qualità degli emiliani: concedere troppo a uomini come Di Gaudio, Ciciretti e Ceravolo significa condannarsi da soli. L'atteggiamento però è quello giusto. Per ora c'è poco da rimproverare ai bianconeri: oggi il Cesena non ha paura. 

45' pt Il primo tempo finisce senza recupero. Cesena-Parma 0-0

44' pt Sassata di Fedele deviata in fallo laterale. 

41' pt Il Parma chiede un rigore per atterramento di Di Gaudio da parte di Donkor. Il ghanese va dritto sull'uomo ma il fallo sembrerebbe fuori. L'arbitro invece lascia proseguire. Lunghe proteste: arrivano un paio di cartellini. 

40' pt Fedele-Kupisz: grande triangolo. Il polacco penetra in area e calcia a botta sicura ma Di Cesare si immola e devia con un ginocchio. Forse l'occasione più nitida capitata finora al Cavalluccio. 

38' pt Ciciretti incrocia ma il suo rasoterra è debole. Fulignati in presa bassa. 

37' pt Punizione di Schiavone. Il suo cross è raccolto da Jallow. Palla ribattuta, l'azione prosegue e la palla arriva a Scognamiglio che, tutto solo davanti a Frattali, mette dentro di testa ma è fuorigioco e l'arbitro annulla. 

34' pt Dezi ci prova dal limite. Palla alta e angolo, bella occasione per il Parma che è cresciuto molto. Dal corner, respinta di Fulignati sul primo palo. 

33' pt Nuovo angolo per gli emiliani. Dezi dalla bandierina. Fulignati respinge ancora. 

32' pt Destro a giro di Di Guadio. Deviazione e angolo. 

29' pt Carica di Ceravolo su Fulignati in uscita. Punizione per i padroni di casa. 

28' pt Corner per il Cavalluccio. Laribi la piazza bene ma Kupisz sfiora solamente di testa. 

24' pt Fase di stallo. Il Cesena non spinge più come prima e neanche il Parma trova sbocchi. 

23' pt Barillà, tutto solo in area, incorna un cross dalla trequarti ma la mira è imprecisa.

22' pt Angolo per gli emiliani. 

21' pt Punizione di Ciciretti agevolmente respinta coi pugni da Fulignati in uscita. 

18' pt I bianconeri adesso sono un po' più lunghi e cominciano a cercare Jallow coi lanci lunghi e non con una manovra ragionata.

15' pt Dopo la partenza sprint del Cesena, il Parma ha preso un po' campo.

13' pt Angolo Cesena dopo un cross ribattuto di Jallow, molto mobile in questi primi minuti. 

12' pt Flipper in area del Cesena innescato da un errore di Donkor. Nulla di fatto.

11' pt Intervento in due tempi di Fulignati su un campanile. Palla in gradinata. 

9' pt Donkor a terra assieme a Barillà dopo uno scontro in attacco. Cesena concentrato, compatto e aggressivo. 

8' pt Laribi si fa beffe della difesa gialloblù. Il suo tiro cross non viene intercettato da Kupisz. Che partenza!

7' pt Altra palla gol del Cesena con Fedele che devia (di ginocchio?) il cross di Vita. Palla a fil di palo. Altro ribaltamento: Ceravolo tenta il gol impossibile e non ci va lontanissimo. 

6' pt Occasione Cesena! Laribi prova a piazzarla dal limite ma Frattali è attento. Ritmi molto alti.

5' pt La punizione di Schiavone viene ribattuta. Sul ribaltamento di fronte il sinistro di Ciciretti è fuori misura.

4' pt Scavone mette giù Vita. Altro calcio piazzato per il Cesena che è partito deciso. 

3' Palla profonda di Jallow per Laribi che però viene chiuso in area. Rimessa dal fondo. 

1' pt Kupisz per Jallow. Il gambiano messo giù sulla trequarti. Punizione per il Cesena. 

1' pt Via alla sfida del Manuzzi. Calcio d'inizio per gli emiliani. I bianconeri attaccano verso la Mare. Cesena-Parma 0-0

PREPARTITA La Mare omaggia Gianmarten, lo storico poeta-tifoso bianconero, con uno striscione: “In bici con simpatia, la tua filosofia". Un minuto di raccoglimento per Rebecca Braglia, la rugbista emiliana morta in settimana dopo uno scontro di gioco. 

Buon pomeriggio e benvenuti alla diretta testuale di Cesena-Parma, posticipo della 40esima giornata di Serie B. Con le avversarie per la salvezza che ieri hanno stentato, oggi il Cavalluccio ha un'occasione ghiotta, quella di portarsi a 4 punti dalla zona play out e a 5 dalla retrocessione diretta scavalcando, tra l'altro, Novara e Cremonese. A quel punto, con due soli turni da giocare, sarebbe quasi fatta. Problemino: davanti a loro i bianconeri non hanno la classica squadra balneare, senza più pretese. Anzi. Al Manuzzi scenderà in campo un Parma agguerrito, pronto a giocarsi fino all'ultimo le possibilità di promozione diretta. L'augurio per i bianconeri è quello di ripetere la prestazione contro il Frosinone, di mettere sotto un altro squadrone in gialloblù per poi pensare allo sprint finale contro Palermo e Cremonese. 

Per questa delicatissima partita mister Castori decide di affidarsi al suo 4-3-3 con Suagher e Scognamiglio centrali davanti a Fulignati mentre Donkor e Perticone agiranno sulle fasce. Una difesa che ultimamente sta dando grandi soddisfazioni: sono 297' i minuti passati senza subire gol, record stagionale coinciso con uno strepitoso momento di forma di Scognamiglio e arrivato nel momento più opportuno. A centrocampo la classe di Laribi, l'interdizione di Fedele e le geometrie di Schiavone; in attacco due esterni veloci (Vita e Kupisz) a supportare bomber Jallow, ormai a secco da troppo tempo. Soprattutto loro avranno il compito di dare dispiaceri alla difesa meno battuta del campionato: gli emiliani infatti fino ad ora hanno subito solo 35 reti.