A TE DEG ME - Germano e la delusione del derby personale

 di Redazione Tuttocesena  articolo letto 599 volte
Il pareggio di Cremonesi
Il pareggio di Cremonesi

Pubblichiamo la storia di Germano, che ci aveva contattato via mail a poche ore da Cesena-Spal per raccontarci quanto "sentisse" la partita, definito una sorta di derby personale per motivi di lavoro. Lo stesso Germano, psicologicamente provato, ci ha ricontattato a caldo poco dopo il pareggio di Cremonesi. Ecco ampi stralci dei due messaggi: mandateci anche voi come sempre le vostre opinioni e storie a redazione@tuttocesena.it

Germano primo invio: "Stasera per me è un derby speciale! Con la Spal non è solo un derby regionale ma è anche un derby con la ditta per cui lavoro e quindi tanti colleghi di lavoro. Quindi pronto già in curva alle 19.30: è presto in curva sotto saremo in una trentina, 27 senza gli addetti e steward. Ti rendi conto di quello che sta succedendo, una cosa per niente scontata e che sta in piedi con la passione dei dirigenti e dei tifosi e amici del Cesena [...]  Forza Cesena"

Germano secondo invio: "A caldo il commento sarebbe pesantissimo perché non si può abboccare come dei polli all'ultimo secondo. Permettendo ai giocatori della Spal di fare un blocco con quattro giocatori che in carrozza hanno portato Cremonesi a spingere il pallone del pari in porta! Questo si è visto dalla Curva mare come se fosse qualcosa di inevitabile. No, la Spal ha preso il pareggio e il Cesena lo ha assecondato. Almeno un pari che ci va stretto perché si poteva perdere, non sono due punti persi. Bagno di umiltà! Oggi un punto e due passi indietro  drago ci vorrà calma e sangue freddo. Ho notato che a parte un caso (Perugia) si gioca il secondo tempo verso la curva Ferrovia. Non porta bene, vedi Latina e Spal si capitola all'extra time".