Il Cesena retrocesso in C dal Coni

Il Collegio di Garanzia del Comitato ha accolto il ricorso dell’Entella comminando la retrocessione d’ufficio al Cesena nella stagione precedente. Nessuna conseguenza ovviamente per Cesena FC
20.09.2018 09:00 di Gian Piero Travini  articolo letto 5213 volte
Il Cesena retrocesso in C dal Coni

Ieri pomeriggio il Collegio di Garanzia del Coni ha dichiarato retrocesso in serie C il Cesena nella stagione 2017-18, accogliendo il ricorso della Virtus Entella, modificando la sentenza di primo grado del Tribunale federale della Figc che ha condannato i bianconeri a 15 punti di penalizzazione sulla stagione 2018-19, non disputata causa fallimento di AC Cesena spa.
“Il Collegio di Garanzia dello Sport, Prima Sezione, al termine della udienza tenutasi oggi, presieduta dal prof. Sanino, viste le conclusioni esternate dalla ricorrente a pag. 29 del ricorso introduttivo, in riforma della sentenza impugnata, ha riconosciuto la legittimazione processuale della Virtus Entella e ha determinato che la sanzione afflittiva irrogata al Cesena sia eseguita nel campionato 2017/2018”.

L’ultimo campionato del Cesena con Giorgio Lugaresi presidente si conclude quindi con una retrocessione di ufficio: la caduta in C mancava nel curriculum dirigenziale dell’ex presidente, che l’aveva evitata cedendo la squadra a Campedelli nella stagione 2007-08.
Un pensiero in meno per il curatore fallimentare Morelli: non dovrà preoccuparsi dei premi salvezza ai calciatori e staff tecnico.

Per quanto riguarda l’Entella, che ha già debuttato in serie C, non è scontata assolutamente la riammissione al campionato di serie B da parte della Figc. In caso di ricorso della Figc al TAR del Lazio contro il Coni, la decisione del Collegio di Garanzia verrebbe impugnata. Ma vorrebbe dire che una Federazione si rivolgerebbe contro la casa madre Olimpica, una situazione praticamente senza precedenti.
A meno che non intervenga direttamente la Lega Serie B per autotutelarsi in una situazione caotica e folle che rischia di mettere a dura prova il corso di tutti i campionati. A compresa, se per caso qualcuno ricorresse contro la sentenza del TFN sul Chievo.