Quelli che… volevano ‘scaricare’ Agliardi. E quelli che… rimpiangono Noce

Un consiglio per Pelliccioni: lasci perdere il suo fioretto promozione. Spaccatura fra i tifosi: c’è chi guarda ‘solo’ avanti e chi invece pensa ancora (anche) a Ricciardo
09.08.2019 12:00 di Flavio Bertozzi   Vedi letture
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it
Quelli che… volevano ‘scaricare’ Agliardi. E quelli che… rimpiangono Noce

Il mondo è bello perché è vario? Vero, verissimo. Soprattutto quando il mondo è colorato di… bianco e nero.

 • Quelli che… soltanto un mese fa pensavano ancora che questo giovane Cesena avrebbe potuto tranquillamente fare a meno dell’esperienza (a prezzi scontatissimi… ) di Agliardi e di De Feudis.
 • Ma anche quelli che… hanno sempre saputo che Chicco e il Conte non passano mai di moda. Come le canzoni di Guccini. Come le barzellette di Sgabanaza. Come il culo della Belen. Come le gambe della Bertè.
 

 • A proposito del mitico Conte di Bollate. Quelli che…al termine dell’amichevole fra Cesena e Spal hanno prontamente invocato per ‘bomber’ De Feudis (clamoroso: due gol nelle ultime due partite!) un bel test anti-doping.
 • Ma anche quelli che…sempre al termine di Cesena-Spal hanno fatto notare che Modesto, in 90', ha alzato la voce con i suoi ragazzi  in 14 occasioni. Per la cronaca: il buon Angelini, la scorsa stagione, aveva urlato 4 volte in 38 partite di campionato.
 

 • Quelli che… guardano al presente. Quelli che in camera da letto, alle pareti, hanno già attaccato i poster (non ufficiali) di Butic, Russini, Cortesi e Sabato. Quelli che pensano ai prossimi colpi di mercato…
 • Ma anche quelli che…  si guardano ‘solo’ indietro. Quelli che continuano a rimpiangere Alessandro e Ricciardo. E, incredibile ma vero, pure Noce e Fortunato. Vabbè dai…
 

 • Quelli che… continuano incessantemente a ricordare a Pelliccioni che c’è ancora quel ‘famoso’ (e faticoso) fioretto promozione da rispettare.
 • Ma anche quelli che… consigliano ad Alfio di lasciare perdere. Perché il Cesena – ehm ehm – non può correre il rischio di rimanere senza direttore sportivo ad agosto.