A TE DEG ME: “Ma dove guardavi!?”

Pagellista e pagellati rimandati a settembre…
04.09.2019 17:00 di Redazione TUTTOCesena   Vedi letture
A TE DEG ME: “Ma dove guardavi!?”

Tirata d’orecchie in arrivo per il nostro Bruno Rosati. Le sue valutazioni della partita Cesena-Vis Pesaro non sono proprio piaciute.

Riccardo: “Egregio Sig.Rosati
Le scrivo queste righe consapevole che non apprezzerà il mio scomodo intervento ma vorrei riportare la sua attenzione sulle pagelle della partita in oggetto, nello specifico alla prestazione del difensore Brignani.
Il n.5 del Cesena è apparso come migliore della retroguardia bianconera, partecipando pure all’azione del gol di Butic e non a caso è stato lodato più volte dai cronisti di Rai Sport. Inoltre non era lui (disastroso come Lei scrive) con Maddaloni nell’azione di Pavan del secondo goal, Brignani era andato a colpire di testa in area avversaria per il corner a favore…
C’è molta differenza tra il suo voto e quello della Gazzetta dello sport che non regala mai voti come 6,5 ai difensori che escono perdenti da una partita… lei la gara l’ha vista oppure si è fidato di notizie riportate?
Resto a disposizione di un suo eventuale riscontro.
Buona giornata”

Risponde Bruno Rosati
Gentile Riccardo, la ringrazio per la segnalazione.
Rispondendo alla sua domanda, le dico di sì: ho visto la partita. Non mi sono affidato alla televisione o ai canali web, mi sono sobbarcato la mia solita (considerevole) quantità di chilometri per essere presente allo stadio e osservare tutto in prima persona. Dopo aver fatto la cronaca in diretta, ho stilato le pagelle dei singoli giocatori.
È stata una serata storta per tanti, per molti di coloro che sono scesi in campo e, evidentemente, anche per me. Nella concitazione del momento, in presa diretta ho confuso Brignani con Cortesi nella convulsa azione di contropiede che ha portato al raddoppio della Vis Pesaro. Su TuttoCesena.it, durante il giorno della gara, cerchiamo di offrire un servizio pressoché in tempo reale ai nostri lettori. Nell’iniziare a scrivere le valutazioni, non ho avuto modo di rivedere le immagini di quanto appena accaduto. Sono dunque andato avanti per la mia strada, convinto che ad aver lasciato campo aperto a Voltan, senza andare a chiuderlo sull’esterno, fosse stato appunto il numero 5 bianconero. Questa mia congettura si evince chiaramente dalla didascalia di commento che segue il voto numerico.
Non è mia abitudine leggere le pagelle della Gazzetta dello Sport. Leggo invece con costanza quelle redatte da colleghi di altre testate locali come la nostra. Tutti hanno riconosciuto la buona prova di Brignani. Per il resto, i voti assegnati agli altri calciatori sono del tutto in linea con i miei.
Si è quindi trattato di un errore. Un errore grave, se vogliamo. Fa parte del gioco. Così come fa parte del gioco riconoscere apertamente quando si sbaglia, senza fare tanti giri di parole.
Spero di aver chiarito in maniera esauriente le sue perplessità.