La gioia di Biondini: “Il campo è così così ma tutt’attorno è un vero spettacolo”

Le parole di uno dei veterani bianconeri, dopo l’entusiasmante vittoria sul Matelica.
16.01.2019 21:30 di Bruno Rosati   Vedi letture
Il Biondo in azione
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it
Il Biondo in azione

Si presenta con un sorriso raggiante Davide Biondini in sala stampa. La soddisfazione per aver battuto la diretta contendente è tanta.
“È stata una grande vittoria. Oggi ci andavano bene due risultati su tre ed eravamo chiamati a dimostrare quella maturità che ci era mancata nella partita dell’andata. La partita si è svolta come l’avevamo preparata, a riprova del nostro carattere”.
Una gara che sembrava essersi improvvisamente complicata per un inatteso errore di Agliardi, tradito da uno strano rimbalzo del pallone.
“Il terreno presenta qualche irregolarità è in alcuni punti la palla non rimbalza tanto. C’è da dire però che sono stati fatti dei salti mortali per rendere il campo disponibile. È una situazione con la quale, secondo me, dovremmo convivere di qui alla fine. Forse non sarà il campo più bello del mondo ma tutto quello che c’è attorno è troppo importante per noi”.
Anche oggi, in un giorno feriale, il calore dei tifosi non è mancato.
“Oggi non mi aspettavo così tanta gente, l’orario era proibitivo. Che dire? Mi sono davvero emozionato”.
Dieci punti di vantaggio sono un bel gruzzolo, occorre gestirli nella maniera più adeguata.
“Bisogna non perdere la testa e rimanere lucidi nei momenti in cui faremo più fatica. Io vorrei vincerle tutte, così come i miei compagni. Questo è lo spirito che ci accomuna. Non dobbiamo ragionare in funzione dei dieci punti ma possono venirci utili nel caso capitasse qualche infortunio di troppo”.
È già tempo di voltare pagina e pensare alla prossima sfida imminente.
“A San Mauro sarà difficilissimo uscire indenni perché il loro campo è molto piccolo e loro non sono più la squadra dell’andata. Hanno cambiato modo di giocare e modo di difendere, inoltre sono reduci da molti risultati positivi”.