Angelini: “Bisogna togliere pressione dai ragazzi”

Angelini ha parlato dopo il pareggio per 1-1 contro il Campobasso, assolvendo la squadra e prendendosi tutte le responsabilità

25.11.2018 17:30 di Andrea Pracucci  articolo letto 3415 volte
© foto di DiLeonforte/TuttoCesena.it
Angelini: “Bisogna togliere pressione dai ragazzi”

“I tifosi ci hanno incitato per tutta la partita, era giusto ringraziarli. Il pubblico meritava di vincere, i ragazzi hanno fatto di tutto ma non siamo riusciti a portare a casa il risultato”.
Così inizia la conferenza post-partita di Beppe Angelini. Il risultato è stato deludente, ma il mister è comunque soddisfatto dei suoi. “La squadra ha dato tutto, meritavamo di vincere. Abbiamo ancora 24 partite da giocare, il campionato non finisce qui. Poi ovviamente quando le cose non vanno bene, com’è giusto che sia, la faccia ce la metto io”.

Ma che cosa ha bloccato la squadra? “Credo sia la pressione. Sono andato a ringraziare i tifosi anche per toglierne un po’ ai giocatori. L’ambiente ha influenzato anche i ragazzi: abbiamo sbagliato molti gol e l'unica spiegazione che ci si può dare è quella della poca tranquillità e serenità che inevitabilmente si porta dietro una stagione importante come questa. Penso sia necessario allentare la tensione attorno alla squadra. Perché per il resto ai giocatori, oggi, non si può obiettare nulla”.

Il Matelica, nel frattempo, continua a vincere, e il gap si dilata: “Purtroppo non prevedo il futuro, non sono come quello che venne crocifisso secoli fa. Non sono neanche un mago. Noi stiamo lavorando e speriamo che loro abbiano un calo, dobbiamo mantenere un buon rullino di marcia: questo è quello che possiamo fare”.

Si pensa al calciomercato, perché dicembre si avvicina: “Sul mercato interverrà la società: io faccio l'allenatore e sono contento dei ragazzi che ho. Poi è chiaro che un tecnico, se riceve Cristiano Ronaldo al posto di Higuain, è contento; però io lavoro con chi ho a disposizione e sono orgoglioso di loro”.