Le pagelle di V.Verona-Cesena | La mediocrità continua a imperversare

Bianconeri svagati, mancano una vittoria alla portata. Anzi rischiano pure di incappare nell’ennesimo passo falso in casa.
18.01.2020 17:35 di Bruno Rosati   Vedi letture
Le pagelle di V.Verona-Cesena | La mediocrità continua a imperversare

Marson 4,5 Infilato due volte da distanza ravvicinata, per tutto l’arco del match non è chiamato ad effettuare un intervento. Poi Bentivoglio scocca un colpo centrale e non certo di potenza incontenibile. Si fa piegare le mani in maniera incommentabile, una mancanza di concentrazione che non può essere tollerata.

Maddaloni 4,5 Galeotto colpo di mano all’interno della propria area, per sua fortuna non ravvisato dal direttore di gara. Inefficace sul cross servito da Odogwu per il 2 a 2.

Brignani 5 Contiene l’armadio a due ante della Virtus Verona senza sfigurare, nemmeno lui però riesce a frenare prima Cazzola e poi Lupoli che segnano a porta sguarnita. Si mangia un gol di testa.

Sabato 4 Sovrastato dagli attaccanti massicci ed imponenti, lento contro gli esterni veloci. Puntualmente saltato come un birillo. È evidente che giochi per assenza di alternative.

Zampano 6 Anarchico, non segue le indicazioni di Modesto che gli chiede di rimanere largo, spingendosi più volte nel cuore dell’area avversaria. Segna pure un gol annullato per fuorigioco, da ricalibrare i traversoni.

Rosaia 5,5 Combattente vero. Ma passa tutto il primo tempo a giocare la palla solo in orizzontale. Meglio nella ripresa, però non riesce a ritagliarsi lo spazio per il tiro da fuori.

Franco 5,5 In linea generale una buona impostazione di manovra ma sbaglia troppi appoggi, aprendo i contropiedi per la gioia dei veronesi. (Dal 91' Russini S.V.)

Valeri 7 Un gol, un assist (non sfruttato da Brignani) e due rigori guadagnati: tanto basta per essere di gran lunga il miglior bianconero di giornata. Ma nella prima frazione anche la sua prestazione è stata alquanto rivedibile…

Zerbin 5,5 Vivace nella staticità collettiva dei primi quarantacinque minuti. Assente ingiustificato nella ripresa. (Dal 72' De Feudis 6 Il suo ingresso inficia negativamente sugli equilibri di squadra: il baricentro si abbassa troppo. Ma la responsabilità non è sua, semmai di chi lo ha inserito…)

Zecca 6 Schierato a sinistra, inizialmente si pesta i piedi con Valeri. Spostato a destra lascia intravedere lampi del ‘vero Zecca’, cogliendo una traversa che trema ancora. (Dal 72' Borello 4,5 Non pervenuto, assente ingiustificato.)

Butic 6,5 Nulla o poco più nei novanta e oltre minuti di gioco. Infallibile dal dischetto. E il secondo penalty pesava parecchio…

Modesto 5 Formazione rimaneggiata, fa giocare i superstiti che gli sono rimasti a disposizione. Svolta la gara nel secondo tempo invertendo Zerbin e Zecca sulle fasce. Poi manda nuovamente tutto in vacca con i cambi. È bene che non faccia troppo affidamento sul mercato, anche perché non arriverà Lewandowski.

Cesena FC 4,5 I tifosi invocano un’inversione di tendenza, dicendo “basta mediocrità”. La squadra però si limita al compitino e rischia di buttare via anche le partite incanalate sui binari giusti. A tratti senz’anima.