Le pagelle di S.N. Notaresco-Cesena | “Oh, che ca**o dici?!?”

La serie C era veramente ad un passo, ci si è sciolti come cioccolata
18.04.2019 18:30 di Bruno Rosati   Vedi letture
La miglior prova di Tonelli
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it
La miglior prova di Tonelli

Agliardi 6,5 Nel primo tempo è chiamato ad effettuare solo un paio di prese plastiche. Durante la ripresa sfoderà due belle parate su Minella. Rimane immobile sulla fiondata dal dischetto dello stesso Minella ma non che si potesse fare più di tanto. Prova ad evitare anche il 2 a 2 però la conclusione di Candellori è troppo ravvicinata.

Noce 6 Peccato. Peccato davvero per l’ingenuità che porta al rigore per il Notaresco. Sino a quel momento aveva giocato con autorevolezza e calma olimpica, neutralizzando le sortite dei padroni di casa sulla sua fascia di competenza.

Ciofi 5 La rete del definitivo 2 a 2 è figlia di un concorso di colpa da spartire fra la retroguardia. Attribuendo le rispettive responsabilità, è quello che ha la percentuale di colpa maggiore. Il resto passa inevitabilmente in secondo piano.

Benassi 6 Ha il merito di sbloccare la partita con un eccellente colpo di testa. Nell’andamento della gara però non è impecabile: si fa anticipare da Candellori sullo 0 a 0, troppe volte non si intende al meglio con Agliardi rischiando la capitolazione. Nell’azione della rete finale non è ben posizionato, finendo per farsi travolgere da Rutjens.

Valeri 6 Partita sofferta dalla quale comunque esce a testa alta. Le fatiche di domenica si fanno sentire e più volte si trova a dover rincorrere il diretto avversario. Riesce a tamponare e limitare i danni. (Dal 90' Rutjens 5 Nel finale, Benassi è fuori posizione ma avrebbe modo di recuperare ed impedire all’attaccante di passare il pallone a Candellori. Se non fosse che lo spagnolo lo travolge e tutto va a farsi benedire.)

Biondini 6 La sua partita è encomiabile, giocata come sempre da condottiero. È un punto di riferimento, cercato continuamente dai compagni per alimentare l’azione offensiva o alleggerire la pressione avversaria. In avvio di secondo tempo però si mangia il gol del 2 a 0 e ciò incide in negativo nei minuti restanti.

De Feudis 6 Più in ombra rispetto al solito, non si fa certo mettere i piedi in testa da Bontà e soci. In questo finale di stagione, il tandem di centrocampo con Biondini sembra essere una delle poche cose a filare sempre liscio, senza intoppi. Esce dopo aver lamentato un affaticamento al flessore, speriamo che riesca ad essere disponibile già fra dieci giorni. (Dall’80' Tola 6 Il suo ingresso consente di alimentare nuovamente la manovra offensiva, dopo minuti di sterilità disarmante.)

Tonelli 7 La sua miglior partita da dicembre ad oggi. Svaria, crea spazi, non trova il gol oerò serve palloni cristallini ai compagni che non ne approfittano o che esaltano la bravura degli avversari. Si spegne un po’ nella ripresa, tuttavia senza esaurirsi del tutto.

Capellini 6,5 Aveva ragione Angelini nel dire che sarebbe stata la sua partita, in virtù dei larghi spazi disponibili. I suoi tagli danno sempre l’impressione di poter ferire il Notaresco da un momento all’altro. Finché la squadra gioca, funziona che è un piacere. Quando le iniziative latitano, ripiega nella propria trequarti a dar man forte alla difesa. (Dal 68' Fortunato 7 L’impatto sulla gara non è dei migliori. Poi si mette in testa di voler uscire dal grigiore a cui si è rilegato nelle ultime settimane e scaraventa in rete un pallone recuperato con rabbia e determinazione.)

Munari 5,5 Alla (tanta) quantità non associa altrettanta qualità. L’assenza di un centravanti vero e proprio fa sì che venga continuamente preferito a Campagna, per le sue doti maggiormente offensive. La sua gara è attenta, diligente. Si mangia però un gol da due passi e manda all’aria due succulenti contropiedi nella prima frazione. Non è abbastanza.

Alessandro 6,5 Monti gli nega il gol con un intervento prodigioso. Quindi decide di mandare a rete Benassi pilotando il pallone sulla fronte del compagno. Diciannovesimo assist. Sentenza.

Angelini 6 “Non voglio più amici, voglio solo nemici”. Ma qualcuno ha capito con chi se la sia presa domenica scorsa? Dovrebbe infondere calma, invece è il più agitato di tutti anche quando la situazione appare tranquilla, come dopo la vittoria sulla Vastese. Oggi il Cesena ha giocato una buona partita, sufficiente, con la migliore interpretazione tattica degli ultimi due mesi. Si viene però nuovamente rimontati. E, soprattutto, per la seconda volta in undici giorni viene tradito dall’ingresso di un difensore centrale aggiuntivo.

Cesena FC 5,5 Partita sfaccettata, nel complesso il punto non è da buttare via ma la rabbia per come sia maturato non si smaltirà in fretta. Anche oggi si assiste ad una caterva di gol sbagliati. “A questi ragazzi dovreste fare un monumento di cioccolata…” Ecco, come cioccolata questa squadra si squaglia non appena la situazione si fa rovente. “Sulla strada ci sono solo io / circondato dal deserto attorno a me”