Le pagelle di Recanatese-Cesena | Giochi riaperti?

Il Cesena perde per la seconda volta contro la Recanatese e vede l’inseguitrice avvicinarsi.
24.02.2019 17:30 di Bruno Rosati   Vedi letture
Benassi, oggi in giornata no
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it
Benassi, oggi in giornata no

Agliardi 6 Sullo 0 a 0 si fa trovare pronto su un colpo di testa di Pera. Praticamente inoperoso per i restanti ottanta minuti, è costretto per due volte a voltarsi verso la propria porta e raccogliere i palloni insaccati da Borrelli.

Noce 4,5 Si lamenta, allarga le braccia, protesta per la decisione presa dall’arbitro. La sua partita è un continuo susseguirsi di queste immagini. Borrelli va a segno per la prima volta con un gol irripetibile, d’altra parte nessuno va a contrastarlo sulla conclusione. E questo compito spetterebbe a Noce. Incolpevole sul raddopio, quando si propone in avanti i suoi cross paiono calci di trasformazione del Sei Nazioni. (Dal 77' Andreoli S.V.)

Ciofi 5,5 Meno colpevole dei compagni nei frangenti in cui la Recanatese va a segno. Nella ripresa, con il Cesena che sembra in grado di poter riagguantare la partita, in diverse circostanze rallenta incredibilmente la manovra, consentendo così alla Recanatese di rifiatare e sistemarsi.

Benassi 5 Il raddoppio dei giallorossi è sulla sua coscienza e pesa come un macigno. Commovente quanto inutile la sua prestazione nel secondo tempo. Si sdoppia nel ruolo di centrale e terzino, con Valeri ormai in pianta stabile nella trequarti avversaria.

Valeri 6 Il migliore della retroguardia, una continua spina nel fianco sulla fascia per i padroni di casa. Nel finale cala vistosamente, dato l’enorme sforzo profuso. Peccato.

Fortunato 5,5 Il palo colpito nell’area piccola non può essere considerato malasorte: è un gol mangiato. Non angola a dovere il tiro del possibile 1 a 1 e non fornisce supporto adeguato a Biondini nel corso della prima frazione di gioco. Tuttavia, la sua sostituzione nel secondo tempo priva il Cesena di una pedina in grado di trovare il colpo risolutore. (Dal 70' Capellini 5,5 È un centrocampista che l’allenatore vede come attaccante. Questo equivoco si trascina da inizio stagione e anche oggi non gli consente di trovare la miglior collocazione. In avanti gli spazi gli sono occlusi da Alessandro, Tortori e Zammarchi.)

Biondini 5,5 Sprecacè gli nega quello che sarebbe potuto essere il gol del meritato pareggio. In cabina di regia, non è a suo agio quanto De Feudis ma non trova compagni a dargli manforte. Nel finale si affida a numerosi lanci che spesso e volentieri sono respinti dalle crape di Nodari e compagni.

Campagna 5 Il primo tiro in porta del Cesena lo mette a segno lui dopo pochi minuti. Sembra incoraggiante come inizio ma si spegne alla prima rete della Recanatese. Come già accaduto in passato, non appena la partita si complica sparisce dal campo, lasciando la squadra virtualmente con un uomo in meno. (Dal 56' Zammarchi 5 Con il suo ingresso, il Cesena passa all’attacco leggero per rimuovere punti di riferimento. Non aggiunge nulla alla compagine bianconera e si fa ben controllare dalla difesa marchigiana.)

Alessandro 6 Oggi i compagni non fanno fruttare i suoi immancabili assist e purtroppo non riesce a trovare la via del gol in prima persona. La sua prestazione rimane comunque più che positiva. Pure nel finale concitato, mantiene la lucidità necessaria dimostrando di non farsi mai assalire dalla frenesia.

De Angelis 5 Per un soffio non anticipa con la punta del piede il portiere in avvio di gara. Pare avere una buona intesa con Tortori ma va in bambola assieme a gran parte degli undici in campo una volta subito il raddoppio. Di lì in avanti diviene invisibile e, non avendo i novanta minuti nelle gambe, viene sostituito. (Dal 56' Tonelli 6,5 Il suo ingresso ravviva il centrocampo di Angelini e permette al Cesena di spostare notevolmente il baricentro in avanti. Spara alto il pallone del pareggio, ribadendo di aver smarrito la dimestichezza nell’andare in gol.)

Tortori 6,5 Il primo gol stagionale a non recapitare punti porta la sua firma. Gioca una delle sue migliori partite dal suo approdo in Romagna e ravviva le speranze di un eventuale pari. Già prima della rete era uno dei giocatori più in palla ed appare inspiegabile la sua sostituzione. (Dal 83' Rutjens S.V.)

Angelini 5,5 Le defezioni non devono essere un alibi. Biondini non è il sostituto di De Feudis e il mister non lo agevola, imponendogli di giocare nello stesso ruolo. Malgrado ciò, la partita non viene approcciata male e il doppio svantaggio con cui il Cesena arriva all’intervallo è dovuto più che altro ad episodi. I cambi sono sostanzialmente obbligati ma solo Tonelli riesce a dare qualcosa di più rispetto a chi viene richiamato in panchina.

Cesena FC 5,5 In maniera analoga a quanto accaduto all’andata, la sconfitta contro la Recanatese è immeritata. E, dopo quindici risultati utili consecutivi, non dovrebbe nemmeno essere chissà quale dramma. Non dovrebbe, però il Matelica continua ad ottenere vittorie e nel giro di un mese ha dimezzato lo svantaggio accumulato dopo lo scontro diretto. Il peso di questa sconfitta lo conosceremo solo cammin facendo: se il Cesena riprenderà a procedere a passo spedito, questa gara verrà etichettata come incidente di percorso.